Approfondimenti

25 aprile: la voglia di esserci, di partecipare

25 aprile 2022 Milano Corteo

La voglia di esserci, di partecipare. È il primo dato politico della manifestazione di ieri. Non era scontato, a due mesi dallo scoppio della guerra, con le divisioni e le lacerazioni che il dibattito sulla risposta all’invasione russa dell’ucraina ha portato anche nel campo di chi ieri era in piazza. Ha prevalso il 25 Aprile. Gli applausi alle medaglie dei partigiani e gli applausi agli ex deportati.

Quando il corteo era partito e aveva iniziato a sfilare davanti al punto dove la comunità ucraina, la brigata ebraica, il gruppetto con le bandiere della Nato attendevano di entrare nel serpentone, un paio di contestazioni si sono viste. E qualcuno che si fermava e chiedeva “ma perché quelle bandiere?”. Poi però sono passati i cartelli neri con i nomi dei campi di sterminio e si sono fermati tutti, e tutti hanno applaudito, in silenzio, come sempre.

Ha prevalso la voglia di testimoniare. C’è stato qualche slogan contro il PD all’inizio da parte di qualche decina di persone con le bandiere dei Carc, si è sentito qualche solito fischio alla brigata ebraica ma si può dire che è stata poca roba sia rispetto a chi temeva il peggio, sia rispetto a diverse contestazioni del passato, ben più corpose e rumorose.

Ha prevalso il collante della memoria della lotta contro il nazifascismo. E pure sulla condanna della guerra di Putin, ribadita da chi ha parlato dal palco, gli applausi erano corali. Ma che fossero tutti d’accordo sul che fare, quello no. In quel senso abbiamo assistito a cortei nel corteo. Gli ucraini che chiedevano sostegno per la guerra. Il fiume di bandiere della pace. I partiti ciascuno con la propria posizione politica sul sì o no all’invio delle armi ribadita dai leader ai cronisti. E lo stesso vale per chi ha preso la parola dal palco, il sindaco di Milano Sala, Landini, Pagliarulo. Mentre parlavano, in piazza si mischiava il corteo. Le bandiere rosse e quelle dell’ucraina, quelle della pace e quelle dei partiti. Gli studenti coi loro slogan. Provando a stare insieme, almeno per un giorno.

  • Autore articolo
    Luigi Ambrosio
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di giovedì 19/05/2022

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 19/05/2022

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di giovedì 19/05/2022 delle 7:15

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione…

    Rassegna Stampa - 19/05/2022

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Esteri di giovedì 19/05/2022

    Il giro del mondo in 24 ore. Ideato da Chawki Senouci Data di nascita: 6 ottobre 2003 (magazine domenicale di…

    Esteri - 19/05/2022

  • PlayStop

    The Game di giovedì 19/05/2022

    1) Draghi sbandiera l’indipendenza dal gas russo in due anni. Ma per l’indipendenza dalle fonti fossili i tempi del governo…

    The Game - 19/05/2022

  • PlayStop

    Muoviti Muoviti di giovedì 19/05/2022

    Dove si parla di gender reveal, ammesso e non concesso che sappiate cosa sia. Poi ex Presidenti degli Stati Uniti…

    Muoviti muoviti - 19/05/2022

  • PlayStop

    Cisco e Finaz presentano "Non fa paura" live a Jack

    Cisco e la Bandabardò finalmente uniscono le forze per un disco insieme dal titolo "Non fa paura" in uscita venerdì…

    Clip -

  • PlayStop

    Di tutto un boh di giovedì 19/05/2022

    l’Italia è una repubblica fondata sul sentito dire. Tra cliché e cose spiegate male, è un attimo perdersi un pezzo…

    Di tutto un boh - 19/05/2022

  • PlayStop

    Considera l’armadillo di giovedì 19/05/2022

    Si parla con Clara Caspani e Lorenzo Niccolini, vicepresidente e presidente di Stray Dogs International Project su esperienze di cani…

    Considera l’armadillo - 19/05/2022

  • PlayStop

    Jack di giovedì 19/05/2022

    Notizie, nuove proposte musicali e il momento Jack Box dedicato al compleanno di Grace Jones

    Jack - 19/05/2022

  • PlayStop

    Giacomo Natali, Capire l'Eurovision. Tra musica e geopolitica

    GIACOMO NATALI - CAPIRE L'EUROVISION. TRA MUSICA E GEOPOLITICA – presentato da IRA RUBINI

    Note dell’autore - 19/05/2022

  • PlayStop

    Puntata di giovedì 19/05/2022

    Un percorso attraverso la stratificazione sociale italiana, un viaggio nell’ascensore sociale del Belpaese, spesso rotto da anni e in attesa…

    Poveri ma belli - 19/05/2022

  • PlayStop

    Seconda pagina di giovedì 19/05/2022 delle 12:47

    Fascia informativa e di approfondimento che segue il Giornale Radio, tra attualità, cultura e società.

    Seconda pagina - 19/05/2022

  • PlayStop

    Cult di giovedì 19/05/2022

    Oggi a Cult, il quotidiano culturale di Radio Popolare, in onda alle 11.30: le corrispondenze dal Salone del Libro di…

    Cult - 19/05/2022

  • PlayStop

    Tutto scorre di giovedì 19/05/2022

    Sguardi, opinioni, vite, dialoghi ai microfoni di Radio Popolare.

    Tutto scorre - 19/05/2022

  • PlayStop

    Prisma di giovedì 19/05/2022

    DRAGHI RIFERISCE IN PARLAMENTO SULLA GUERRA Dalle 9 la diretta dell'intervento al Senato del Presidente del Consiglio Mario Draghi, che…

    Prisma - 19/05/2022

  • PlayStop

    Il demone del tardi di giovedì 19/05/2022

    a cura di Gianmarco Bachi

    Il demone del tardi - 19/05/2022

  • PlayStop

    Seconda pagina di giovedì 19/05/2022 delle 7:47

    Fascia informativa e di approfondimento che segue il Giornale Radio, tra attualità, cultura e società.

    Seconda pagina - 19/05/2022

  • PlayStop

    Rassegna stampa internazionale di giovedì 19/05/2022

    Notizie, opinioni, punti di vista tratti da un'ampia gamma di fonti - stampa cartacea, social media, Rete, radio e televisioni…

    Esteri – La rassegna stampa dei giornali internazionali - 19/05/2022

  • PlayStop

    Caffè nero bollente di giovedì 19/05/2022

    Il Caffè Nero Bollente del giovedì con musica, sfoglio dei giornali e i libri della settimana consigliati da Arianna Montanari…

    Caffè Nero Bollente - 19/05/2022

Adesso in diretta