Approfondimenti

1960, l’anno delle indipendenze africane: Ciad e Repubblica Centrafricana

François Tombalbaye - Primo Presidente Ciad

Adiacenti sulla cartina del continente – la frontiera meridionale del Ciad corrisponde alla frontiera settentrionale della Repubblica Centrafricana – i due Paesi sono anche vicinissimi nell’accesso all’indipendenza: 11 agosto 1960 per il Ciad, 13 agosto per la Repubblica Centrafricana.

Al momento dell’indipendenza Ciad e Repubblica Centrafricana sono però piuttosto diversi quanto a sviluppo di una scena musicale moderna: un elemento comune sarà tuttavia per entrambi il determinante ruolo svolto sull’evoluzione delle loro musiche dalla musica congolese moderna, che, oltre che una delle più precoci a modernizzarsi, nel Novecento è stata in assoluto la musica moderna africana più influente nel continente, esercitando in particolare nell’arco di alcuni decenni una vera egemonia sulla musica di alcuni dei paesi più prossimi.

Il Congo belga, diventato indipendente il 30 giugno del ’60, e che oggi conosciamo come Repubblica Democratica del Congo, si trova sotto la Repubblica Centrafricana, e anche se la distanza fra Kinshasa e Bangui, capitale del Centrafrica, è enorme, e ancora di più fra Kinshasa e N’Djamena, capitale del Ciad, la musica irradiata da Kinshasa non ha trovato ostacoli nel penetrare nelle scene musicali dei due paesi vicini, prima nel confinante Centrafrica e poi anche in Ciad.

Il Ciad arriva all’indipendenza con un ricco tessuto di musica tradizionale, ma molto debole sul piano della musica moderna. Nel ’62 a N’Djamena, che all’epoca porta ancora il nome coloniale di Fort-Lamy, nasce una formazione di musica moderna composta per lo più da musicisti camerunesi e congolesi.
Poi nel ’64 nasce nel paese un’altra formazione, Star Jazz, con una strumentazione rudimentale: è il primo presidente del Ciad indipendente, François Tombalbaye, a dotarla di strumenti moderni. Tombalbaye la ribattezza Chari Jazz, dal nome del grande fiume che bagna N’Djamena, e manda il gruppo in Congo, ad imparare da due giganti come Franco e Tabu Ley Rochereau.

La musica congolese arriva invece molto presto, e ai massimi livelli, nella capitale della Repubblica Centrafricana, già negli anni cinquanta: nel ’54 Le Grand Kallé, straordinario pioniere della musica congolese moderna – che nel ’60 comporrà l’epocale Independance Cha Cha che farà ballare tutta l’Africa che diventa indipendente – arriva a Bangui con il suo African Jazz ad inaugurare un club della capitale.
Per rimpiazzare un chitarrista ritmico del suo gruppo Le Grand Kallé ingaggia un talento locale, Prosper Mayelé, e gli propone anche di seguirlo in Congo.

Ma Mayelé preferisce rimanere nel suo paese, dove sarà una figura chiave dei primi anni della musica moderna centrafricana: Mayelé prende la guida di una formazione femminile che affianca l’attività politica del leader indipendentista Barthélémy Boganda, che muore nel ’59; poi crea Tropical Jazz, prima orchestra moderna nazionale, che suona musica sul modello delle formazioni congolesi, e che al momento dell’indipendenza prende il nome di Centrafrican Band; quindi dal ’63 guida un’altra formazione, Centrafrican Jazz, forse il migliore gruppo della musica centrafricana degli anni sessanta e settanta.

  • Autore articolo
    Marcello Lorrai
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di lunedì 15/08/2022

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 15/08/2022

Ultimo Metroregione

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Incontro con Studio Azzurro, gli artisti che hanno coniugato poesia e tecnologia

    Incontriamo Fabio Cirifino, Leonardo Sangiorgi e Laura Marcolini – ovvero Studio Azzurro – con i loro giovani collaboratori. Ci illustreranno…

    All you need is pop 2022 - 15/08/2022

  • PlayStop

    Conduzione musicale di lunedì 15/08/2022 delle 15:35

    Un viaggio musicale sempre diverso insieme ai nostri tanti bravissimi deejay: nei giorni festivi, qua e là, ogni volta che…

    Conduzione musicale - 15/08/2022

  • PlayStop

    American Life di lunedì 15/08/2022

    Le poesie di Raymond Carver e le canzoni di Bruce Springsteen ci faranno da guida in un emozionante viaggio verso…

    American Life - 15/08/2022

  • PlayStop

    Poveri ma belli di lunedì 15/08/2022

    Un percorso attraverso la stratificazione sociale italiana, un viaggio nell’ascensore sociale del Belpaese, spesso rotto da anni e in attesa…

    Poveri ma belli - 15/08/2022

  • PlayStop

    Not an ordinary Joe di lunedì 15/08/2022

    Il 21 agosto di quest’anno Joe Strummer avrebbe compiuto 70 anni. Ma se n’è andato di colpo il dicembre di…

    Not an ordinary Joe - 15/08/2022

  • PlayStop

    La Scatola Magica di lunedì 15/08/2022

    La scatola magica? una radio? una testa? un cuore? un baule? questo e altro, un'ora di raccolta di pensieri, parole,…

    La Scatola Magica - 15/08/2022

  • PlayStop

    Reggae Radio Station di domenica 14/08/2022

    A ritmo di Reggae Reggae Radio Station accompagna discretamente l’ascoltatore in un viaggio attraverso le svariate sonorità della Reggae Music…

    Reggae Radio Station - 15/08/2022

  • PlayStop

    Prospettive Musicali di domenica 14/08/2022

    Prospettive musicali dà risalto a una serie di espressioni musicali che trovano generalmente poco spazio nelle programmazioni radiofoniche mainstream. Non…

    Prospettive Musicali - 15/08/2022

  • PlayStop

    News della notte di domenica 14/08/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 15/08/2022

  • PlayStop

    La sacca del diavolo di domenica 14/08/2022

    “La sacca del diavolo. Settimanale radiodiffuso di musica, musica acustica, musica etnica, musica tradizionale popolare, di cultura popolare, dai paesi…

    La sacca del diavolo - 15/08/2022

  • PlayStop

    Cosmic di domenica 14/08/2022

    Un titolo che richiama i primi lanci spaziali, vecchi film di fantascienza in bianco e nero, e ingenui giocattoli di…

    Cosmic - 15/08/2022

  • PlayStop

    Bollicine di domenica 14/08/2022

    Che cos’hanno in comune gli Area e i cartoni giapponesi? Quali sono i vinili più rari al mondo? Giunta alla…

    Bollicine - 15/08/2022

  • PlayStop

    Soulshine di domenica 14/08/2022

    Soulshine è un mix eclettico di ultime uscite e classici immortali fra soul, world music, jazz, funk, hip hop, afro…

    Soulshine - 15/08/2022

  • PlayStop

    Sister di domenica 14/08/2022

    SISTER - in cerca di alleatǝ - è una trasmissione musicale che tratta temi legati al femminismo attraverso la voce…

    Sister - 15/08/2022

  • PlayStop

    Mixtape di domenica 14/08/2022

    A compilation of favorite pieces of music, typically by different artists, recorded onto a cassette tape or other medium by…

    Mixtape - 15/08/2022

  • PlayStop

    Percorsi perVersi di domenica 14 agosto

    Ospite: Andrea De Alberti

    Percorsi PerVersi - 15/08/2022

  • PlayStop

    Walkman di domenica 14/08/2022

    Il decennio della Milano da bere raccontato in dieci puntate, attraverso le classifiche di vendita dei singoli e le storie…

    Walkman – Gli anni 80 su una C-60 - 15/08/2022

  • PlayStop

    Colazione a Pechino

    Siegmund Ginzberg corrispondente dalla Cina dal 1980 al 1987. Dopo averla ripensata e rimuginata a lungo, ha deciso di raccontarla…

    All you need is pop 2022 - 15/08/2022

  • PlayStop

    Onde Road di domenica 14/08/2022

    Autostrade e mulattiere. Autostoppisti e trakker. Dogane e confini in via di dissoluzione. Ponti e cimiteri. Periferie urbane e downtown…

    Onde Road - 15/08/2022

  • PlayStop

    In carrozza - episodio 6

    Trans Europe express: un treno musicale europeo voci e musiche di: kraftwerk, beatles, becaud, adamo, theodorakis, hadjidakis, anders, anthony, lloyd…

    In carrozza! - 15/08/2022

Adesso in diretta