Approfondimenti

1960, l’anno delle indipendenze africane: Ciad e Repubblica Centrafricana

François Tombalbaye - Primo Presidente Ciad

Adiacenti sulla cartina del continente – la frontiera meridionale del Ciad corrisponde alla frontiera settentrionale della Repubblica Centrafricana – i due Paesi sono anche vicinissimi nell’accesso all’indipendenza: 11 agosto 1960 per il Ciad, 13 agosto per la Repubblica Centrafricana.

Al momento dell’indipendenza Ciad e Repubblica Centrafricana sono però piuttosto diversi quanto a sviluppo di una scena musicale moderna: un elemento comune sarà tuttavia per entrambi il determinante ruolo svolto sull’evoluzione delle loro musiche dalla musica congolese moderna, che, oltre che una delle più precoci a modernizzarsi, nel Novecento è stata in assoluto la musica moderna africana più influente nel continente, esercitando in particolare nell’arco di alcuni decenni una vera egemonia sulla musica di alcuni dei paesi più prossimi.

Il Congo belga, diventato indipendente il 30 giugno del ’60, e che oggi conosciamo come Repubblica Democratica del Congo, si trova sotto la Repubblica Centrafricana, e anche se la distanza fra Kinshasa e Bangui, capitale del Centrafrica, è enorme, e ancora di più fra Kinshasa e N’Djamena, capitale del Ciad, la musica irradiata da Kinshasa non ha trovato ostacoli nel penetrare nelle scene musicali dei due paesi vicini, prima nel confinante Centrafrica e poi anche in Ciad.

Il Ciad arriva all’indipendenza con un ricco tessuto di musica tradizionale, ma molto debole sul piano della musica moderna. Nel ’62 a N’Djamena, che all’epoca porta ancora il nome coloniale di Fort-Lamy, nasce una formazione di musica moderna composta per lo più da musicisti camerunesi e congolesi.
Poi nel ’64 nasce nel paese un’altra formazione, Star Jazz, con una strumentazione rudimentale: è il primo presidente del Ciad indipendente, François Tombalbaye, a dotarla di strumenti moderni. Tombalbaye la ribattezza Chari Jazz, dal nome del grande fiume che bagna N’Djamena, e manda il gruppo in Congo, ad imparare da due giganti come Franco e Tabu Ley Rochereau.

La musica congolese arriva invece molto presto, e ai massimi livelli, nella capitale della Repubblica Centrafricana, già negli anni cinquanta: nel ’54 Le Grand Kallé, straordinario pioniere della musica congolese moderna – che nel ’60 comporrà l’epocale Independance Cha Cha che farà ballare tutta l’Africa che diventa indipendente – arriva a Bangui con il suo African Jazz ad inaugurare un club della capitale.
Per rimpiazzare un chitarrista ritmico del suo gruppo Le Grand Kallé ingaggia un talento locale, Prosper Mayelé, e gli propone anche di seguirlo in Congo.

Ma Mayelé preferisce rimanere nel suo paese, dove sarà una figura chiave dei primi anni della musica moderna centrafricana: Mayelé prende la guida di una formazione femminile che affianca l’attività politica del leader indipendentista Barthélémy Boganda, che muore nel ’59; poi crea Tropical Jazz, prima orchestra moderna nazionale, che suona musica sul modello delle formazioni congolesi, e che al momento dell’indipendenza prende il nome di Centrafrican Band; quindi dal ’63 guida un’altra formazione, Centrafrican Jazz, forse il migliore gruppo della musica centrafricana degli anni sessanta e settanta.

  • Autore articolo
    Marcello Lorrai
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di sab 06/03/21

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 03/06/2021

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di ven 05/03/21 delle 19:49

    Metroregione di ven 05/03/21 delle 19:49

    Rassegna Stampa - 03/05/2021

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Conduzione Musicale di sab 06/03/21

    Conduzione Musicale di sab 06/03/21

    Conduzione musicale - 03/06/2021

  • PlayStop

    On Stage di sab 06/03/21

    On Stage di sab 06/03/21

    On Stage - 03/06/2021

  • PlayStop

    Passatel di sab 06/03/21

    Passatel di sab 06/03/21

    Passatel - 03/06/2021

  • PlayStop

    Pop Up di sab 06/03/21

    Pop Up di sab 06/03/21

    Pop Up Live - 03/06/2021

  • PlayStop

    Sidecar di sab 06/03/21

    Sidecar di sab 06/03/21

    Sidecar - 03/06/2021

  • PlayStop

    I Girasoli di sab 06/03/21

    I Girasoli di sab 06/03/21

    I girasoli - 03/06/2021

  • PlayStop

    Sabato Libri di sab 06/03/21

    Sabato Libri di sab 06/03/21

    Sabato libri - 03/06/2021

  • PlayStop

    Itaca di sab 06/03/21

    Itaca di sab 06/03/21

    Itaca - 03/06/2021

  • PlayStop

    Itaca Rassegna di sab 06/03/21

    Itaca Rassegna di sab 06/03/21

    Itaca – Rassegna Stampa - 03/06/2021

  • PlayStop

    Mash-Up di sab 06/03/21

    Mash-Up di sab 06/03/21

    Mash-Up - 03/06/2021

  • PlayStop

    Doppia Acca di ven 05/03/21

    Doppia Acca di ven 05/03/21

    Doppia Acca - 03/06/2021

  • PlayStop

    A casa con voi di ven 05/03/21

    con Andrea Cegna. - speciale sanremo

    A casa con voi - 03/05/2021

  • PlayStop

    Andrà tutto bene, terza puntata: l'ultimo viaggio

    Il contagio sottovalutato, l'ospedale di Alzano Lombardo riaperto in fretta e furia, la zona rossa rinviata all'ultimo minuto, le campane…

    Andrà Tutto Bene - 03/05/2021

  • PlayStop

    Esteri di ven 05/03/21

    ..1-Papa Francesco in Iraq. Nel suo primo discorso ha criticato il governo locale per la corruzione e il settarismo, ha…

    Esteri - 03/05/2021

  • PlayStop

    Ora di punta di ven 05/03/21

    Ora di punta di ven 05/03/21

    Ora di punta – I fatti del giorno - 03/05/2021

  • PlayStop

    Follow Friday di ven 05/03/21

    Follow Friday di ven 05/03/21

    Follow Friday - 03/05/2021

Adesso in diretta