Approfondimenti

1960, l’anno delle indipendenze africane: la Costa d’Avorio

Félix Houphouët-Boigny - Costa d'Avorio

Il 7 agosto del 1960 la Costa d’Avorio è il terzo dei sette paesi africani che diventano indipendenti nel mese più affollato di proclamazioni di indipendenza dell’anno spartiacque della decolonizzazione africana.

La Costa d’Avorio arriva all’appuntamento con un inno nazionale che è stato scelto attraverso un concorso che si è svolto nei mesi precedenti: la capitale del nuovo stato indipendente è Abidjan, e l’inno si intitola L’Abidjanaise.

Lo hanno composto due sacerdoti cattolici ivoriani, Pierre-Michel Pango per la musica, e Pierre-Marie Coty per le parole. A insistere per la partecipazione al concorso di Pango è lo stesso Félix Houphouët-Boigny, che dal ’59 in vista dell’indipendenza è primo ministro della Costa d’Avorio e sarà poi il presidente-padrone del paese: nel ’59 Houphouët-Boigny ha assistito ad una messa in cui Pango dirigeva la corale ed è rimasto colpito dal talento del giovane abate.

L’Abidjanaise è rimasta inno nazionale della Costa d’Avorio anche dopo il trasferimento nel 1983 della capitale a Yamoussoukro. L’Abidjanaise è stata invece messa in discussione fra il 2007 e il 2009 sotto la presidenza di Laurent Gbagbo, con l’idea di sostituirla con un altro inno, composto dopo l’inizio della guerra civile che ha lacerato il Paese.

Tornando al ’60, a caldo la Costa d’Avorio ha anche una canzone, popolarissima, che festeggia l’indipendenza, e che si intitola appunto Indépendance: a creare il brioso brano è la coppia della cantante Allah Thérèse e del marito N’Goran La Loi che la accompagna alla fisarmonica: lei diventerà la cantante prediletta di Houphouët-Boigny, seguendolo anche nei suoi viaggi all’estero e celebrando con canzoni ad hoc i più importanti atti politici del presidente. Icone della musica neo-tradizionale ivoriana, lei e il marito avevano iniziato nel ’56 e hanno continuato a fare coppia nell’arte e nella vita fino alla morte di lui nel 2018: Allah Thérèse è mancata nel gennaio di quest’anno.

Anche un’altra canzone intitolata Indépendance è stata un grande successo in Costa d’Avorio, lanciata da Dapley Stone nel 1982, e dedicata – neanche dirlo – a Houphouët-Boigny, che ricambiò il giovane cantante con una borsa per andare a studiare musica in Francia. Dapley Stone è mancato nel 2014.

E’ interessante notare come per tre decenni dopo l’indipendenza il grande problema della musica ivoriana sia stato quello di avere delle figure rappresentative a livello nazionale solo sulla base di una investitura dall’alto e in particolare da parte di Houphouët-Boigny, come nei casi di Allah Thérèse e di Dapley Stone: gli altri protagonisti della scena musicale rimanevano confinati all’interno di una dimensione locale e del pubblico di una sola delle comunità del complicato mosaico etnico della Costa d’Avorio.

È solo tre decenni dopo l’indipendenza, negli anni novanta, che il genere zouglou e il successo anche internazionale del gruppo Magic System riescono finalmente a creare una musica ivoriana con una dimensione nazionale, in cui si identifica un pubblico trasversale rispetto alle etnie e alle appartenenze regionali.

  • Autore articolo
    Marcello Lorrai
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di mar 21/09/21 delle 19:50

    Metroregione di mar 21/09/21 delle 19:50

    Rassegna Stampa - 22/09/2021

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Jailhouse Rock di mar 21/09/21

    Jailhouse Rock di mar 21/09/21

    Jailhouse Rock - 22/09/2021

  • PlayStop

    News Della Notte di mar 21/09/21

    News Della Notte di mar 21/09/21

    News della notte - 22/09/2021

  • PlayStop

    L'altro martedi' di mar 21/09/21

    L'altro martedi' di mar 21/09/21

    L’Altro Martedì - 22/09/2021

  • PlayStop

    Doppio Click di mar 21/09/21

    Doppio Click di mar 21/09/21

    Doppio Click - 22/09/2021

  • PlayStop

    Quel che resta del giorno di mar 21/09/21

    Quel che resta del giorno di mar 21/09/21

    Quel che resta del giorno - 22/09/2021

  • PlayStop

    Esteri di mar 21/09/21

    Esteri di mar 21/09/21

    Esteri - 22/09/2021

  • PlayStop

    The Game di mar 21/09/21

    //Cina, la bolla immobiliare resta ancora sospesa. Il caso Evergrande e le autorità di Pechino che vigilano sulla crisi finanziaria.…

    The Game - 22/09/2021

  • PlayStop

    Muoviti muoviti di mar 21/09/21

    Gli elettori di Beppe Sala sono dei pistola? L'audio del candidato Sindaco dopo la lettera dell'altro candidato Sindaco Luca Bernardo…

    Muoviti muoviti - 22/09/2021

  • PlayStop

    Che fine fanno i caalli da corsa a fine carriera?

    Simone Masserini ci racconta dei cavalli in pensione, Gaia Grassi affronta l'annosa questione dell'intolleranza al lattosio

    Di tutto un boh - 22/09/2021

  • PlayStop

    Considera l'armadillo mar 21/09/21

    Si parla con Desiree di Agripunk onlus della storia e del possibile sfratto del rifugio, ma anche referendum Si aboliamo…

    Considera l’armadillo - 22/09/2021

  • PlayStop

    Jack di mar 21/09/21

    Jack di mar 21/09/21

    Jack - 22/09/2021

  • PlayStop

    Un triceratopo in salotto

    quando attracchiamo la nostra bagnarola nel porto di Monte Carlo, scegliamo con quale fossile di dinosauro arredare il tinello e…

    Poveri ma belli - 22/09/2021

  • PlayStop

    Seconda pagina di mar 21/09/21 delle 12:49

    Seconda pagina di mar 21/09/21 delle 12:49

    Seconda pagina - 22/09/2021

  • PlayStop

    Cult di mar 21/09/21

    ira rubini, cult, marcello lorrai, biennale musica 21, monica bonomi, tutta casa letto e chiesa, teatro out off, triennalte teatro…

    Cult - 22/09/2021

  • PlayStop

    Tutto scorre di mar 21/09/21

    Tutto scorre di mar 21/09/21

    Tutto scorre - 22/09/2021

  • PlayStop

    Elezioni Comunali Milano 2021, viaggio nei quartieri: Navigli

    gli approfondimenti di Prisma nei quartieri di Milano alla vigilia delle Elezioni Comunali del 2021

    Clip - 21/09/2021

  • PlayStop

    Prisma di mar 21/09/21

    Perche' e' importante (e molto difficile) fare la riforma del catasto? Con Simone Pellegrino professore di Scienza delle finanze all’Università…

    Prisma - 22/09/2021

  • PlayStop

    Il demone del tardi - copertina di mar 21/09/21

    Il demone del tardi - copertina di mar 21/09/21

    Il demone del tardi - 22/09/2021

  • PlayStop

    Seconda pagina di mar 21/09/21 delle 07:49

    Seconda pagina di mar 21/09/21 delle 07:49

    Seconda pagina - 22/09/2021

Adesso in diretta