studenti in piazza

“No alla Buona Scuola e alla riforma costituzionale”

venerdì 07 ottobre 2016 ore 10:01

Migliaia di studenti delle superiori in molte piazze d’Italia hanno manifestato contro la ‘Buona Scuola’ e la riforma costituzionale. Nella notte le iniziative eranos tate preannunciate da un blitz al Ministero dell’Istruzione: davanti all’ingresso di viale Trastevere qualcuno ha scaricato cassette di banane e srotolato uno strisicone che diceva “Dopo la 107 siamo alla frutta”, in rifrimento alla riforma Giannini (la ‘Buona Scuola’) e “Ora basta! Decidiamo noi: votiamo NO” al referendum costituzionale.

“Il cambiamento proposto dal premier non rappresenta la nostra idea di scuola – ha detto Francesca Picci, coordinatrica nazionale dell’Unione degli Studenti – la riforma Giannini a un anno dalla sua attuazione ha già dimostrato di essere un fallimento.

Martina Carpani, della Rete della Conoscenza, spiega così le ragioni della protesta e racconta l’avvio del corteo di Roma

ascolta

A Milano erano circa 1500 gli studenti in manifestazione. Qualche momento di tensione nei pressi Assolombarda, dove hanno lanciato fumogeni e petardi e srotolato uno striscione contro il Jobs Act, e poi davanti al consolato turco: qui i manifestanti hanno appeso alle impalcature di un cantiere uno striscione che diceva “No all’ingresso nella UE, noi stiamo con la Rojava”, e sono stati accesi fumogeni con i colori della bandiera curda.

Le foto del nostro inviato Roberto Maggioni

Guarda il video dell’azione davanti al consolato turco

Aggiornato lunedì 10 ottobre 2016 ore 15:43
TAG