Scioperi continui

Francia in tilt in attesa di Euro2016

venerdì 10 giugno 2016 ore 13:33

La Francia in attesa del primo match di Euro 2016 è nel caos. I sindacati proseguono con scioperi diffusi in tutto il Paese. Parigi è bloccata per paura di terrorismo, con trasporto pubblico e sistema di raccolta rifiuti in tilt.

Il presidente francese Francois Holland ha dichiarato ieri, in concomitanza con la celebrazione per l’inizio di Euro 2016: “Chiedo a ciascuno senso di responsabilità, perché se lo Stato deve compiere il suo dovere, è lo farà, prenderà le misure necessarie. Allo stesso tempo è necessario che chi si sta prendendo parte alle azioni di protesta o le sta organizzazndo si prenda le proprie responsabilità… In modo che questo grande evento possa diventare una condivisa festa popolare”.

I sostenitori dei motivi dello sciopero hanno già un hashtag – #JeSoutiensLaGreve -e una seguita campagna su twitter. Tra questi compare il Partito Comunista francese e il’Eurodeputato Patrick Le Hyaric.

 

La Francia sta adottando straordinarie misure antiterrorismo per la grande paura di attentati, in particolare a Parigi.

Intanto nella serata di ieri a Marsiglia ci sono stati pesanti scontri tra tifosi inglesi e tifosi dell’Olympique Marseille. Che tra le due tifoserie non corresse buon sangue non era un mistero.  Le stesse strade della città francese, nel 1998, sempre in occasione dell’Europeo, sono state protagoniste di scene simili: tifosi britannici ubriachi venuti alle mani con supporter transalpini.

C’è da chiedersi se non ci fossero soluzioni alternative per la scelta della città. Alla fine la nottata si è conclusa con due arresti e una persona ferita in modo grave.

Aggiornato sabato 11 giugno 2016 ore 09:48
TAG