gazoia/staglianò

Innovazione e web: se il lavoro perde il filo

giovedì 05 maggio 2016 ore 15:03

La puntata di Memos di oggi cerca di inseguire il filo smarrito del lavoro che non c’è. Quello perso e superato dalle innovazioni tecnologiche oppure quello che stenta a nascere dagli stessi cambiamenti.

Tre domande.

Cosa tiene insieme le trasformazioni tecnologiche, il lavoro e l’informazione?

Se l’innovazione tecnologica rischia di farci perdere alcuni dei nostri vecchi lavori, la stessa innovazione ci fa guadagnare il “mestiere” di comunicatori? Il gioco non è ovviamente a somma zero.

Terza questione: cosa ci dicono del nostro presente espressioni come Smart working, Sharing economy, Social Network? Rappresentano nuove opportunità oppure, all’estremo opposto, sono tracce del nostro impoverimento?

Gli ospiti di oggi: Alessandro Gazoia, saggista e scrittore (Senza filtro. Chi controlla l’informazione, Minimumfax, 2016) e Riccardo Staglianò, giornalista, inviato di Repubblica (Al posto tuo. Così web e robot rubano il lavoro, Einaudi, 2016).

Ascolta la puntata di Memos

Aggiornato giovedì 05 maggio 2016 ore 15:53
TAG