Insieme ad Alberto Pizzo

Bacalov e l’antropofagia delle orchestre

domenica 20 marzo 2016 ore 07:32

Milano - Luis Bacalov, il celebre compositore e pianista argentino che ha firmato molte pluripremiate colonne sonore, fra cui quella del film “Il Postino”, è stato ospite degli studi di Radio Popolare per presentare “Memories” (Sony Classical), il nuovo album del giovane ma già affermato musicista napoletano Alberto Pizzo, realizzato appunto con la condirezione artistica del maestro Bacalov, presso gli Abbey Road Studios di Londra, con la London Simphony Orchestra.

L’incontro a Radio Popolare ha fornito l’occasione per una conversazione a tutto campo, in cui si è parlato di jazz, crossover, empatia con il pubblico internazionale e grandi orchestre, di cui Luis Bacalov ha sottolineato scherzosamente l’occasionale “antropofagia.”

Alberto Pizzo ci ha raccontato della sua esperienza internazionale, fra Stati Uniti, Europa e Asia, che gli ha permesso di crescere artisticamente e di spaziare dal repertorio classico a quello jazz: fra le sue collaborazioni, anche quella con Chick Corea.

La versione integrale della conversazione con Luis Bacalov (in cui il maestro parla anche di temi sociali e politici e della sua Argentina) e con Alberto Pizzo sarà trasmessa sulle frequenze di Radio Popolare lunedì 28 marzo (Pasquetta) in uno speciale in onda alle 15.30.

Ascolta un estratto dall’intervista a Luis Bacalov e Alberto Pizzo

bacalov breve

Aggiornato martedì 22 marzo 2016 ore 13:09
TAG