Foto dell'archivio dell'Insmli
I funerali di "Tino"

Casali: destinato ad essere partigiano

venerdì 30 ottobre 2015 ore 19:35

Aperti e chiusi da “Bella ciao” i funerali di Tino Casali si sono svolti alla Casa della Memoria di Milano, la città dov’era nato e dove – il 27 aprile del 1945 – arrivò alla testa degli uomini e le donne della Divisione Gramsci.

Di Tino Casali sono stati ricordati non solo il suo passato da esule e poi da partigiano, ma anche la sua lungimiranza politica – fu lui a volere il Comitato permanente antifascista – e la costanza con cui ricordava che la Resistenza fu una lotta largamente unitaria. E così doveva essere ricordata.

L'omaggio delle bandiere e dei gonfaloni alla salma di Tino Casali

L’omaggio delle bandiere e dei gonfaloni alla salma di Tino  Casali

Qui il servizio che Radio Popolare ha dedicato ai funerali di Tino Casali.

I funerali di Tino Casali

Carlo Smuraglia, Dario Venegoni e, di spalle con la fascia tricolore, Pierfrancesco Majorino

Carlo Smuraglia, Dario Venegoni e, di spalle con la fascia tricolore, Pierfrancesco Majorino

TAG