Approfondimenti

Voghera, la sorella di Youns El Boussettaoui: “Aiutatemi ad avere giustizia”

voghera, sorella di youns (ansa)

La sera del 20 luglio, in piazza a Voghera, Youns El Boussettaoui è stato ucciso da un colpo di pistola. A sparare è stato l’ex assessore alla sicurezza della Lega Massimo Adriatici, adesso agli arresti domiciliari. Luca Parena ha raggiunto Bahijia El Boussettaoui, la sorella della vittima, che in questi giorni sta organizzando manifestazioni in diverse piazze italiane per chiedere giustizia.

L’intervista è riascoltabile nel podcast della puntata di Prisma del 28 luglio 2021.

Aiutatemi ad avere giustizia. Lo chiedo a tutti i cittadini italiani. Non ha senso chiedersi se una persona è straniera, marocchina o se ha i documenti. Chi ha ammazzato deve essere arrestato e punito. Tutti voi avete dei fratelli, delle sorelle o delle famiglie. Chiudiamo gli occhi e cerchiamo di vedere Youns per quello che era: una persona come noi morta assassinata. Chiediamo solo giustizia

Come avete saputo cosa è successo?

Stavo tornando a casa dalla Francia per stare con la mia famiglia. Fino a Ventimiglia pensavo fosse solamente in ospedale, poi il mio avvocato mi ha avvisata che mio fratello era morto.

Chi vi ha avvisato che gli era accaduto qualcosa di grave?

Gli amici, le persone. Hanno detto a mio padre: “Guarda che tuo figlio è all’ospedale”. Nessun carabiniere ha chiamato per avvisarci. Mio padre è andato a cercare Youns in ospedale e gli hanno detto che l’avrebbe trovato in camera mortuaria.
Stavo tornando in Italia per star vicino a mia madre e mia sorella che non stanno molto bene, quando mi ha chiamato un amico per dirmi che l’assassino di mio fratello era ancora a casa sua. Ho dimenticato mia madre e mia sorella e sono venuta a Voghera a chiedere giustizia.

Se questa cosa fosse accaduta a parti invertite cosa sarebbe successo?

Se fosse successo il contrario questa piazza e quella di Bologna sarebbero piene e non mezze vuote come sono oggi e non ci sarebbe l’80% di stranieri. Non so che dire. Grazie a qualcuno gli italiani stanno diventando persone insensibili. Se a morire è un marocchino o uno straniero non interessa a nessuno.
Italiani lottate! Basta nascondervi! Dovete lottare per i vostri diritti.
In tutti gli altri Paesi se qualcosa non va le persone escono, urlano, parlano, chiedono. Purtroppo gli italiani non lo fanno.

Avete trovato indifferenza o odio in questi giorni?

Per adesso soltanto da politici e istituzioni. Avete visto tutti il video di Salvini. Chi doveva avvisarci non ci ha avvisato, non una scusa, un mazzo di fiori, nemmeno due parole di condoglianze sul più piccolo giornale di Voghera. Per loro non è morto nessuno.
Noi invece urliamo e manifestiamo per far sapere che è morta una persona, un cittadino, un padre di due bambini.

State distribuendo delle foto di Youns e della sua famiglia, sembra quasi che vogliate farci rendere conto del fatto che questa famiglia esiste…

Sì. Voglio provare a far emozionare i loro cuori nascosti e impauriti. Voglio farli rendere conto che questo Youns potrebbe essere il fratello o il padre di chiunque.

Cosa vi aspettate ora?

Spero che avremo giustizia. Dobbiamo averla e sono sicura che l’avremo nonostante tutto, perché Italia non vuol dire Voghera. L’Italia non è la Lega. Italia vuol dire giustizia e giustizia è tutto quello che chiediamo.

FOTO|Bahja El Boussettaoui al presidio di protesta per l’uccisione del fratello Youns

  • Autore articolo
    Redazione
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di giovedì 30/06/2022

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 30/06/2022

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di giovedì 30/06/2022 delle 7:15

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione…

    Rassegna Stampa - 30/06/2022

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Tutto scorre di giovedì 30/06/2022

    Sguardi, opinioni, vite, dialoghi ai microfoni di Radio Popolare.

    Tutto scorre - 30/06/2022

  • PlayStop

    La NATO abbandona gli alleati curdi nelle mani di Erdogan

    La data del 29 giugno 2022 ha come filo conduttore l’ISIS, perché a Parigi è arrivata la sentenza del processo…

    Clip - 30/06/2022

  • PlayStop

    Il demone del tardi di giovedì 30/06/2022

    a cura di Gianmarco Bachi

    Il demone del tardi - 30/06/2022

  • PlayStop

    Seconda pagina di giovedì 30/06/2022 delle 7:47

    Fascia informativa e di approfondimento che segue il Giornale Radio, tra attualità, cultura e società.

    Seconda pagina - 30/06/2022

  • PlayStop

    Caffè nero bollente di giovedì 30/06/2022

    Il Caffè Nero Bollente del giovedì con musica, sfoglio dei giornali e i libri della settimana consigliati da Arianna Montanari…

    Caffè Nero Bollente - 30/06/2022

  • PlayStop

    The Weekly Report di giovedì 30/06/2022

    Ogni settimana un viaggio musica tra presente e passato all’insegna dei suoni di chitarra e la ricerca di grandi melodie.…

    The Weekly Report - 30/06/2022

  • PlayStop

    Il giusto clima di mercoledì 29/06/2022

    Ultima puntata della stagione: facciamo bilanci con Giulia Giordano di ECCO, presentiamoun bel progetto di cooperazione internazionale in Camerun, parliamo…

    Il giusto clima - 30/06/2022

  • PlayStop

    Esteri di mercoledì 29/06/2022

    1-Attentati di Parigi. Un processo per la Storia e una lezione di umanità. Oggi la lettura della sentenza. Lo speciale…

    Esteri - 30/06/2022

  • PlayStop

    The Game di mercoledì 29/06/2022

    1) Stati Uniti con una piede nella recessione. Nel primo trimestre 2022 il pil americano è calato dell’1,6%, dopo il…

    The Game - 30/06/2022

  • PlayStop

    Muoviti Muoviti di mercoledì 29/06/2022

    Dove si affronta ancora il problema dell'emergenza climatica con il Dott. Andrea Merlone, Metrologo e Climatologo dell’INRiM, l’Istituto Nazionale di…

    Muoviti muoviti - 30/06/2022

  • PlayStop

    Di tutto un boh di mercoledì 29/06/2022

    l’Italia è una repubblica fondata sul sentito dire. Tra cliché e cose spiegate male, è un attimo perdersi un pezzo…

    Di tutto un boh - 30/06/2022

  • PlayStop

    L'acqua per l'agricoltura è finita in pianura

    Ancora dieci giorni d'acqua per l'agricoltura poi nel bacino del Po si dovrà dare la poca acqua rimasta agli usi…

    Clip - 29/06/2022

  • PlayStop

    Considera l’armadillo di mercoledì 29/06/2022

    Noi e altri animali È la trasmissione che da settembre del 2014 si interroga su i mille intrecci di una…

    Considera l’armadillo - 30/06/2022

  • PlayStop

    Jack di mercoledì 29/06/2022

    Marta Blumi Tripodi ci racconta il live di Alicia Keys al Forum di Assago

    Jack - 30/06/2022

  • PlayStop

    La carovana per la pace Stop The War Now ad Odessa

    Questa mattina a Prisma, Lorenza Ghidini e Roberto Maggioni hanno intervistato Gianpiero Cofano, segretario dell'associazione Papa Giovanni XXIII, che con…

    Clip - 29/06/2022

  • PlayStop

    Giorgio Macellari, La vita si sconta morendo. L'arte del vivere e del morire bene

    GIORGIO MACELLARI – LA VITA SI SCONTA MORENDO. L’ARTE DEL VIVERE E DEL MORIRE BENE – presentato da MARCO DI…

    Note dell’autore - 30/06/2022

  • PlayStop

    La volta che sono arrivato uno

    quando Dismacchione è fuori gioco ed è sostituito da Giulia che lavora da subito per il suo fanclub, mantre elogiamo…

    Poveri ma belli - 30/06/2022

Adesso in diretta