Approfondimenti

Visible: Out on television e Disclosure, due doc sulla rappresentazione LGBTQ

Visible LGBTQ

La pandemia rischia di farcelo dimenticare, ma giugno è il mese del Pride: con grande senso di responsabilità le associazioni LGBTQ hanno annullato già mesi fa i cortei previsti per i prossimi giorni – anche se ora qualcuno avanza l’ipotesi di ripensarci, ovviamente in sicurezza; il 27 giugno ci sarà in ogni caso il Pride online su GlobalPride2020.org – ma anche senza la possibilità di parate e feste danzanti si può manifestare. “Il primo Pride è stata una rivolta” ricordano in questi giorni gli attivisti, tracciando un collegamento tra le proteste di Black Lives Matter e le rivendicazioni della comunità queer: il Pride si festeggia a giugno perché proprio il 28 di questo mese, nel 1969, avvennero i moti di Stonewall, gli scontri nel Greenwich Village tra la polizia e persone gay e transgender esasperate dalle violenze subite su base quotidiana dalle forze dell’ordine.

Il Pride – come l’8 marzo – è una festa ma è anche una lotta: il momento di celebrare la strada compiuta, ricordare il passato rimosso, e soprattutto tenere accesi i riflettori su quanto ancora manca perché i diritti civili siano effettivamente di tutti. La televisione, in questa storia, gioca un ruolo ben più cruciale di quel che superficialmente si potrebbe pensare, e a illustrarcelo sono due recenti lavori documentari dedicati alla storia della rappresentazione LGBTQ su grande, ma soprattutto su piccolo schermo. Visible: Out on Television è una miniserie in cinque episodi pubblicata su AppleTv+ lo scorso 14 febbraio, per San Valentino e si concentra sul racconto dell’omosessualità in tv, in cinque capitoli: dagli anni oscuri – un passato non troppo lontano in cui le persone queer erano inesistenti su schermo, e le rare volte in cui apparivano erano ridicolizzate o proposte come personaggi negativi – agli anni terribili dell’epidemia di AIDS, dai primi passi verso l’inclusività fino a uno sguardo ottimista verso il futuro LGBTQ.

Gli intervistati sono molti, e famosissimi: tra loro la comedian Ellen DeGeneres, oggi una delle personalità televisive più seguite e amate negli Usa, ma che negli anni 90, quando decise di fare coming out (e di farlo fare al personaggio che interpretava nelle sitcom Ellen) venne ostracizzata, minacciata e per qualche anno completamente rimossa da Hollywood.

Disclosure, su Netflix dal 19 giugno ma già presentato al Sundance Film Festival lo scorso gennaio, è un film documentario che si concentra sull’esperienza transgender, facendosi guidare anche da interpreti trans oggi molto celebri anche come star di serie Netflix: Laverne Cox di Orange Is the New Black, per esempio, o Jamie Clayton di Sense8.

Con un approccio storico, e un interessantissimo incipit dedicato al cinema delle origini (davvero ancora poco esplorato da questo punto di vista), dipana un paradosso inquietante: oggi la rappresentazione trans è all’apice – grazie alle serie già citate, ma anche a Pose, a Transparent, a Euphoria e molte altre –, ma è all’apice anche la violenza che nella realtà queste persone subiscono, e proprio perché sono più visibili di un tempo. Lo dimostra – e chiudiamo il cerchio – anche la straordinaria partecipazione alla manifestazione Black Trans Lives Matter, organizzata a Brooklyn lo scorso 15 giugno, per ricordare Dominique “Rem’mie” Fells, Riah Milton, Tony McDade, Layleen Cubilette-Polanco e tante altre persone nere trans uccise dalla polizia. Anche questa lotta è lontana dall’essere conclusa.

  • Autore articolo
    Alice Cucchetti
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di mar 14/07

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 14/07/2020

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di mar 14/07 delle 07:15

    Metroregione di mar 14/07 delle 07:15

    Rassegna Stampa - 14/07/2020

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    From Genesis to Revelation di mar 14/07

    From Genesis to Revelation di mar 14/07

    From Genesis To Revelation - 14/07/2020

  • PlayStop

    Note dell'autore di mar 14/07

    Note dell'autore di mar 14/07

    Note dell’autore - 14/07/2020

  • PlayStop

    Logos di mar 14/07

    Logos di mar 14/07

    Logos - 14/07/2020

  • PlayStop

    La Febbra di mar 14/07

    La Febbra di mar 14/07

    La febbra - 14/07/2020

  • PlayStop

    Prisma di mar 14/07

    Prisma di mar 14/07

    Prisma - 14/07/2020

  • PlayStop

    Fino alle otto di mar 14/07

    Fino alle otto di mar 14/07

    Fino alle otto - 14/07/2020

  • PlayStop

    Jazz Anthology di lun 13/07

    Jazz Anthology di lun 13/07

    Jazz Anthology - 14/07/2020

  • PlayStop

    A casa con voi di lun 13/07

    A casa con voi di lun 13/07

    A casa con voi - 14/07/2020

  • PlayStop

    Ora di punta di lun 13/07

    Ora di punta di lun 13/07

    Ora di punta – I fatti del giorno - 14/07/2020

  • PlayStop

    Tamarindo di lun 13/07

    Tamarindo di lun 13/07

    Tamarindo - 14/07/2020

  • PlayStop

    Batti il tuo tempo di lun 13/07

    Batti il tuo tempo di lun 13/07

    Batti il tuo tempo - 14/07/2020

  • PlayStop

    Music Revolution di lun 13/07

    Music Revolution di lun 13/07

    Music Revolution - 14/07/2020

  • PlayStop

    Magic Box di lun 13/07

    ira rubini, cult, musicamorfosi, suoni mobili 2020, saul beretta, tiziana ricci, castello gamba chatillon, mostra artemoderna 900, paolo nori, nicola…

    Magic Box - 14/07/2020

Adesso in diretta