Approfondimenti

“Urgenti modifiche, rischio avaria”

I motori del Boeing 787 Dreamliner, il più grande aereo passeggeri mai costruito, potrebbero avere dei seri problemi in volo a causa dell’accumulo di ghiaccio nelle turbine. Per questo motivo l‘Ente Federale dell’aviazione civile degli Stati Uniti ha ordinato alla casa produttrice e alla General Motors, che costruisce il motore, di provvedere urgentemente con le opportune modifiche. Il problema è molto vasto perché interessa 176 Dreamliner di 29 compagnie.

Nel documento dell’agenzia statunitense si legge che «il potenziale di un cedimento per la stessa causa di entrambi i motori è una questione urgente di sicurezza».

Un caso è già accaduto, per fortuna senza conseguenze, dato che solo uno dei due motori ne è stato coinvolto. Si tratta dell’incidente del 29 gennaio scorso su un 787 della Japan Airlines in volo da Vancouver a Tokyo. In quell’occasione il motore destro del Boeing si spense in volo. Il jet, con 166 persone a bordo, era a circa 90 miglia dall’aeroporto di Tokyo ma i piloti, dopo un’ora e mezzo, riuscirono ad atterrare sani e salvi usando solo l’altro motore.

Ma quanto è davvero pericolosa questa situazione? Noi lo abbiamo chiesto a Nelson Ferrera, pilota Alitalia di grande esperienza.

“Tutti i bimotori sono costruiti e certificati per poter volare con un solo motore – spiega Ferrera – tanto che non si parla nemmeno di emergenza vera e propria ma di una priorità all’atterraggio quando si riscontra questo tipo di anomalia”. Secondo Ferrera dunque pur trattandosi di una situazione rara e potenzialmente rischiosa, non siamo in presenza di un’evenienza drammatica. “Non sapendo quali siano le cause dell’anomalia è previsto che in questi casi il pilota porti l’aereo a terra nell’aeroporto più vicino; cosa che avviene, anche con un solo motore funzionante, con la massima tranquillità e sicurezza”.

“E’ proprio una delle priorità dell’addestramento dei piloti – continua Ferrera – quella di saper reagire alle possibili anomalie di un motore sia nella fase di decollo, sia di crociera e di atterraggio”.

Che tipo di aereo è il Boeing 787 Dreamliner? “Stiamo parlando dell’aeroplano più avveniristico nel campo dell’aviazione civile”, spiega Ferrera. “Ha una nuova aerodinamica, materiali nuovi, un’elettronica rinnovata. Forse paga questo rinnovamento con i problemi che ha avuto anche in passato”. Infatti di problemi ne ha avuti fin da subito e all’inizio del 2013 l’intera flotta ha dovuto restare a terra per mesi dopo l’avaria di una batteria, dovuta a surriscaldamento, durante un volo.

Ha fatto dunque bene l’Ente dell’aviazione statunitense a intervenire? “Certo – afferma Nelson Ferrera – i controlli sono e devono essere continui e rigorosi, e bene hanno fatto gli Stati Uniti a pretendere le modifiche necessarie a scongiurare qualsiasi rischio”.

  • Autore articolo
    Alessandro Principe
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di mercoledì 29/06/2022

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 29/06/2022

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di mercoledì 29/06/2022 delle 19:48

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione…

    Rassegna Stampa - 29/06/2022

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Esteri di mercoledì 29/06/2022

    1-Attentati di Parigi. Un processo per la Storia e una lezione di umanità. Oggi la lettura della sentenza. Lo speciale…

    Esteri - 29/06/2022

  • PlayStop

    The Game di mercoledì 29/06/2022

    1) Stati Uniti con una piede nella recessione. Nel primo trimestre 2022 il pil americano è calato dell’1,6%, dopo il…

    The Game - 29/06/2022

  • PlayStop

    Muoviti Muoviti di mercoledì 29/06/2022

    Dove si affronta ancora il problema dell'emergenza climatica con il Dott. Andrea Merlone, Metrologo e Climatologo dell’INRiM, l’Istituto Nazionale di…

    Muoviti muoviti - 29/06/2022

  • PlayStop

    Di tutto un boh di mercoledì 29/06/2022

    l’Italia è una repubblica fondata sul sentito dire. Tra cliché e cose spiegate male, è un attimo perdersi un pezzo…

    Di tutto un boh - 29/06/2022

  • PlayStop

    L'acqua per l'agricoltura è finita in pianura

    Ancora dieci giorni d'acqua per l'agricoltura poi nel bacino del Po si dovrà dare la poca acqua rimasta agli usi…

    Clip - 29/06/2022

  • PlayStop

    Considera l’armadillo di mercoledì 29/06/2022

    Noi e altri animali È la trasmissione che da settembre del 2014 si interroga su i mille intrecci di una…

    Considera l’armadillo - 29/06/2022

  • PlayStop

    Jack di mercoledì 29/06/2022

    Marta Blumi Tripodi ci racconta il live di Alicia Keys al Forum di Assago

    Jack - 29/06/2022

  • PlayStop

    La carovana per la pace Stop The War Now ad Odessa

    Questa mattina a Prisma, Lorenza Ghidini e Roberto Maggioni hanno intervistato Gianpiero Cofano, segretario dell'associazione Papa Giovanni XXIII, che con…

    Clip - 29/06/2022

  • PlayStop

    Giorgio Macellari, La vita si sconta morendo. L'arte del vivere e del morire bene

    GIORGIO MACELLARI – LA VITA SI SCONTA MORENDO. L’ARTE DEL VIVERE E DEL MORIRE BENE – presentato da MARCO DI…

    Note dell’autore - 29/06/2022

  • PlayStop

    La volta che sono arrivato uno

    quando Dismacchione è fuori gioco ed è sostituito da Giulia che lavora da subito per il suo fanclub, mantre elogiamo…

    Poveri ma belli - 29/06/2022

  • PlayStop

    Seconda pagina di mercoledì 29/06/2022 delle 12:49

    Fascia informativa e di approfondimento che segue il Giornale Radio, tra attualità, cultura e società.

    Seconda pagina - 29/06/2022

  • PlayStop

    Cult di mercoledì 29/06/2022

    Oggi a Cult, il quotidiano culturale di Radio Popolare in onda alle 11.30, “Vapore d'estate” con oltre 100 appuntamenti culturali…

    Cult - 29/06/2022

  • PlayStop

    Tutto scorre di mercoledì 29/06/2022

    Sguardi, opinioni, vite, dialoghi ai microfoni di Radio Popolare.

    Tutto scorre - 29/06/2022

  • PlayStop

    Prisma di mercoledì 29/06/2022

    LA SICCITA' E L'INERZIA DEL GOVERNO Stefano Iannacone giornalista de Il Domani Angelo Bonelli portavoce dei Verdi Serena Giacomin Fisica…

    Prisma - 29/06/2022

  • PlayStop

    Il demone del tardi di mercoledì 29/06/2022

    a cura di Gianmarco Bachi

    Il demone del tardi - 29/06/2022

  • PlayStop

    Seconda pagina di mercoledì 29/06/2022 delle 7:48

    Fascia informativa e di approfondimento che segue il Giornale Radio, tra attualità, cultura e società.

    Seconda pagina - 29/06/2022

Adesso in diretta