Approfondimenti

“Una persona davvero esemplare”, Maurizio Acerbo ricorda Lidia Menapace

Lidia Menapace

La senatrice Lidia Menapace, partigiana simbolo della Resistenza italiana, si è spenta oggi a Bolzano all’età di 96 anni. Maurizio Acerbo, segretario nazionale di Rifondazione Comunista, a cui Lidia Menapace aderì fin dalla sua fondazione nel 1991, ha voluto ricordarla oggi ai microfoni di Radio Popolare.

L’intervista di Lorenza Ghidini e Claudio Jampaglia a Prisma.

È una notizia a cui in qualche modo eravamo pronti, ma è dura perchè eravamo molto legati, non solo io ma tutti i compagni e le compagne di Rifondazione Comunista. L’ho scritto sul Manifesto l’altro giorno, come si fa a non voler bene a Lidia? È stata nel corso degli anni una figura davvero esemplare, una persona che ci ha regalato non solo pensieri, ma anche tante occasioni di umanità, tante lezioni di vita a cui siamo legatissimi. È un po’ difficile parlarne questa mattina, lo confesso.

La storia e la vita politica di Lidia Menapace attraversano pezzi interi della nostra società. Inizia giovanissima come staffetta partigiana, poi all’università con la Federazione Universitaria Cattolica Italiana. Nel 1968 è la prima donna ad essere eletta nel consiglio provinciale di Bolzano insieme a Waltraud Gebert Deeg con Democrazia Cristiana. Sarà assessore e uscirà dalla Democrazia Cristiana per simpatia col Partito Comunista Italiano.

Già femminista, sarà invitata dai fondatori del Manifesto, sarà tra i promotori dei Cristiani per il socialismo e ne farà talmente tanto, in senso positivo, che sarà al fianco delle prostitute così come nel Comitato Etico di Banca Popolare Etica. Una figura davvero esemplare che è sempre stata dalla parte di una ragione critica.

Sì, Lidia Menapace ha avuto una storia davvero eccezionale. Lei teneva a sottolineare che aveva concluso la sua partecipazione alla Resistenza col grado di sottotenente. Lidia è stata un punto di riferimento eccezionale del movimento pacifista in Italia e della riflessione sulla non violenza. È davvero impossibile riassumere in poche parole il percorso di Lidia perché davvero la sua militanza e il suo attivismo fino ad un’età avanzatissima sono stati davvero straordinari. In Lidia c’era una capacità di stare tra le persone mantenendosi fedele ad alcuni valori di fondo e al tempo stesso avendo una forte capacità di mettere in discussione la propria storia davvero eccezionali. Io ho raccontato quando nei giorni dopo la tentata strage di Macerata il Ministro Minniti annunciò che avrebbe vietato la manifestazione antirazzista. Chiamai Lidia, le raccontai la situazione e le dissi che noi avevamo intenzione di manifestare lo stesso. Lei mi rispose “sono d’accordo, non possiamo accettare che dopo una tentata strage non ci sia una risposta“. E lei la mattina dopo era lì a Macerata e si fece tutto il corteo. Lidia non è mai diventata una reduce che parla al passato dei suoi ideali, è sempre rimasta una compagna e una partigiana in servizio attivo.

Foto di dumplife (Mihai Romanciuc)

  • Autore articolo
    Redazione
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di dom 19/09/21

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 19/09/2021

Ultimo Metroregione

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Sacca del Diavolo di dom 19/09/21

    Sacca del Diavolo di dom 19/09/21

    La sacca del diavolo - 19/09/2021

  • PlayStop

    Sunday Blues di dom 19/09/21

    Dove si parla di locali un po' così, trombe d'aria, vendemmia e ci si collega con Marina Catucci che ci…

    Sunday Blues - 19/09/2021

  • PlayStop

    L'artista della settimana di dom 19/09/21

    L'artista della settimana di dom 19/09/21

    L’Artista della settimana - 19/09/2021

  • PlayStop

    Mixtape di dom 19/09/21

    Mixtape di dom 19/09/21

    Mixtape - 19/09/2021

  • PlayStop

    Ritorno in classe - Bollicine del 19/9/21

    stagione nuova e primo appuntamento di Bollicine: alcune notizie (e consigli per l'ascolto) che vi siete persi in questi mesi…

    Bollicine - 19/09/2021

  • PlayStop

    Sui Generis di dom 19/09/21

    Sui Generis di dom 19/09/21

    Sui Generis - 19/09/2021

  • PlayStop

    La Domenica dei Libri di dom 19/09/21

    La Domenica dei Libri di dom 19/09/21

    La domenica dei libri - 19/09/2021

  • PlayStop

    Apertura classica di dom 19/09/21

    Apertura classica di dom 19/09/21

    Apertura musicale classica - 19/09/2021

  • PlayStop

    Giocare col fuoco di dom 19/09/21

    Giocare col fuoco di dom 19/09/21

    Giocare col fuoco - 19/09/2021

  • PlayStop

    Hisporty di dom 19/09/21

    Hisporty di dom 19/09/21

    HiSporty - 19/09/2021

  • PlayStop

    Comizi D'Amore di dom 19/09/21

    Comizi D'Amore di dom 19/09/21

    Comizi d’amore - 19/09/2021

  • PlayStop

    C'e' di buono del dom 19/09/21

    C'e' di buono del dom 19/09/21

    C’è di buono - 19/09/2021

  • PlayStop

    Onde Road di dom 19/09/21

    Onde Road di dom 19/09/21

    Onde Road - 19/09/2021

  • PlayStop

    Gli speciali di Radio Popolare di dom 19/09/21

    Gli speciali di Radio Popolare di dom 19/09/21

    Gli speciali - 19/09/2021

  • PlayStop

    Slide Pistons di sab 18/09/21

    Slide Pistons di sab 18/09/21

    Slide Pistons – Jam Session - 19/09/2021

  • PlayStop

    Snippet di sab 18/09/21

    Snippet di sab 18/09/21

    Snippet - 19/09/2021

  • PlayStop

    News Della Notte di sab 18/09/21

    News Della Notte di sab 18/09/21

    News della notte - 19/09/2021

  • PlayStop

    Avenida Brasil di sab 18/09/21

    Avenida Brasil di sab 18/09/21

    Avenida Brasil - 19/09/2021

  • PlayStop

    Pop Up di sab 18/09/21

    Pop Up di sab 18/09/21

    Pop Up Live - 19/09/2021

  • PlayStop

    Ollearo.con di sab 18/09/21

    Ollearo.con di sab 18/09/21

    Ollearo.con - 19/09/2021

  • PlayStop

    I Girasoli di sab 18/09/21

    I Girasoli di sab 18/09/21

    I girasoli - 19/09/2021

Adesso in diretta