Approfondimenti

Una Cina, un sistema. Xi Jinping impone la dottrina del partito comunista a Hong Kong

Xi Jinping Cina Hong Kong ANSA

Nel pomeriggio di ieri il presidente cinese Xi Jinping è arrivato ad Hong Kong. È la seconda volta che visita l’ex colonia inglese e la prima dalle grandi proteste del 2019. L’ultima volta era stata in questo stesso periodo nel 2017.

Oggi, infatti, Hong Kong celebra l’anniversario dell’indipendenza dalla Gran Bretagna. 25 anni fa la bandiera inglese veniva ammainata per l’ultima volta e sostituita con quella cinese e quella nuova di Hong Kong. Era la rappresentazione simbolica di una nuova era per la città, perché Pechino si impegnava a rispettare per 50 anni l’autonomia politica di Hong Kong, con lo slogan “un paese, due sistemi”.

Da quel giorno, però, come detto, di anni ne sono passati solo 25, ma la Cina ha man mano soffocato Hong Kong stringendo la sua morsa sempre più forte. Del modello “un paese, due sistemi”, ormai, non c’è più nemmeno l’ombra. Eppure, ieri, alla vigilia delle celebrazioni di domani, Xi Jinping nel suo breve discorso dopo il suo arrivo a Hong Kong trasmesso dai media di Pechino ha detto che il “modello ha dato prova di grande vitalità”e che “negli ultimi due anni ci sono state alcune turbolenze”. Ciò che lui chiama turbolenze è in realtà una rivoluzione popolare che ha coinvolto migliaia di persone soprattutto giovani e giovanissimi e che ha provocato più di 9mila arresti, almeno due morti, diversi suicidi. Poi, ogni forma di dissenso o di opposizione è stata silenziata, in modo più o meno violento.

Anche nell’ultima settimana, proprio in vista della visita del presidente cinese, la polizia di sicurezza nazionale ha effettuato almeno nove arresti preventivi per evitare possibili imbarazzi al governo locale, e ha ufficialmente messo al bando le manifestazioni di protesta, che fino a 3 anni fa erano praticamente una tradizione del 1° luglio, per mostrare l’attaccamento della popolazione alle sue libertà.

Da quando è scoppiata la pandemia da COVID, Xi Jinping non ha praticamente mai lasciato la Cina. Quello di oggi è il secondo viaggio, dopo la Birmania nel 2020. Con il virus in circolazione il presidente cinese si è chiuso – e ha chiuso il suo paese – in una bolla rigidissima. Il fatto che abbia scelto di essere presente oggi, nonostante ad Hong Kong i casi di COVID siano tutt’altro che sotto controllo, spiega bene l’importanza che questo viaggio ha per lui e per la sua necessità di marcare il territorio.

Hong Kong è stata mangiata dalla Cina prima del tempo e ora è in mano ad un sistema politico, sociale e giuridico costruito a immagine e somiglianza di Pechino. A dimostrazione di questo, oggi, un ex capo della polizia, John Lee, diventerà il capo dell’esecutivo della città, sostituendo Carrie Lam. Xi Jinping assisterà all’insediamento di Lee, che – non è nemmeno necessario dirlo – è stato scelto direttamente da Pechino.

Per gli abitanti di Hong Kong la visita di Xi Jinping ha il sapore amaro della sconfitta. In questi 3 anni è diventata irriconoscibile e il presidente cinese, accolto da una folla strettamente selezionata e debitamente istruita, assistendo alle celebrazioni di domani, dichiarerà la sua vittoria: Hong Kong, quella che 25 anni fa festeggiava l’indipendenza, oggi non esiste più. È solo un’altra Cina.

  • Autore articolo
    Martina Stefanoni
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di lunedì 15/08/2022

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 15/08/2022

Ultimo Metroregione

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    American Life di lunedì 15/08/2022

    Le poesie di Raymond Carver e le canzoni di Bruce Springsteen ci faranno da guida in un emozionante viaggio verso…

    American Life - 15/08/2022

  • PlayStop

    Poveri ma belli di lunedì 15/08/2022

    Un percorso attraverso la stratificazione sociale italiana, un viaggio nell’ascensore sociale del Belpaese, spesso rotto da anni e in attesa…

    Poveri ma belli - 15/08/2022

  • PlayStop

    Not an ordinary Joe di lunedì 15/08/2022

    Il 21 agosto di quest’anno Joe Strummer avrebbe compiuto 70 anni. Ma se n’è andato di colpo il dicembre di…

    Not an ordinary Joe - 15/08/2022

  • PlayStop

    La Scatola Magica di lunedì 15/08/2022

    La scatola magica? una radio? una testa? un cuore? un baule? questo e altro, un'ora di raccolta di pensieri, parole,…

    La Scatola Magica - 15/08/2022

  • PlayStop

    Reggae Radio Station di domenica 14/08/2022

    A ritmo di Reggae Reggae Radio Station accompagna discretamente l’ascoltatore in un viaggio attraverso le svariate sonorità della Reggae Music…

    Reggae Radio Station - 15/08/2022

  • PlayStop

    Prospettive Musicali di domenica 14/08/2022

    Prospettive musicali dà risalto a una serie di espressioni musicali che trovano generalmente poco spazio nelle programmazioni radiofoniche mainstream. Non…

    Prospettive Musicali - 15/08/2022

  • PlayStop

    News della notte di domenica 14/08/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 15/08/2022

  • PlayStop

    La sacca del diavolo di domenica 14/08/2022

    “La sacca del diavolo. Settimanale radiodiffuso di musica, musica acustica, musica etnica, musica tradizionale popolare, di cultura popolare, dai paesi…

    La sacca del diavolo - 15/08/2022

  • PlayStop

    Cosmic di domenica 14/08/2022

    Un titolo che richiama i primi lanci spaziali, vecchi film di fantascienza in bianco e nero, e ingenui giocattoli di…

    Cosmic - 15/08/2022

  • PlayStop

    Bollicine di domenica 14/08/2022

    Che cos’hanno in comune gli Area e i cartoni giapponesi? Quali sono i vinili più rari al mondo? Giunta alla…

    Bollicine - 15/08/2022

  • PlayStop

    Soulshine di domenica 14/08/2022

    Soulshine è un mix eclettico di ultime uscite e classici immortali fra soul, world music, jazz, funk, hip hop, afro…

    Soulshine - 15/08/2022

  • PlayStop

    Sister di domenica 14/08/2022

    SISTER - in cerca di alleatǝ - è una trasmissione musicale che tratta temi legati al femminismo attraverso la voce…

    Sister - 15/08/2022

  • PlayStop

    Mixtape di domenica 14/08/2022

    A compilation of favorite pieces of music, typically by different artists, recorded onto a cassette tape or other medium by…

    Mixtape - 15/08/2022

  • PlayStop

    Percorsi perVersi di domenica 14 agosto

    Ospite: Andrea De Alberti

    Percorsi PerVersi - 15/08/2022

  • PlayStop

    Walkman di domenica 14/08/2022

    Il decennio della Milano da bere raccontato in dieci puntate, attraverso le classifiche di vendita dei singoli e le storie…

    Walkman – Gli anni 80 su una C-60 - 15/08/2022

  • PlayStop

    Colazione a Pechino

    Siegmund Ginzberg corrispondente dalla Cina dal 1980 al 1987. Dopo averla ripensata e rimuginata a lungo, ha deciso di raccontarla…

    All you need is pop 2022 - 15/08/2022

  • PlayStop

    Onde Road di domenica 14/08/2022

    Autostrade e mulattiere. Autostoppisti e trakker. Dogane e confini in via di dissoluzione. Ponti e cimiteri. Periferie urbane e downtown…

    Onde Road - 15/08/2022

  • PlayStop

    In carrozza - episodio 6

    Trans Europe express: un treno musicale europeo voci e musiche di: kraftwerk, beatles, becaud, adamo, theodorakis, hadjidakis, anders, anthony, lloyd…

    In carrozza! - 14/08/2022

  • PlayStop

    Blue Lines di sabato 13/08/2022

    Conduzione musicale a cura di Chawki Senouci

    Blue Lines - 15/08/2022

Adesso in diretta