Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

  • PlayStop

    GR di mer 19/02 delle ore 19:31

    GR di mer 19/02 delle ore 19:31

    Giornale Radio - 19/02/2020

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di mer 19/02

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 19/02/2020

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di mer 19/02 delle 19:47

    Metroregione di mer 19/02 delle 19:47

    Rassegna Stampa - 19/02/2020

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Esteri di mer 19/02

    1-Intelligenza artificiale. Nel suo libro bianco l’unione europea chiede norme obbligatorie. Il riconoscimento facciale è tra i sistemi ad alto…

    Esteri - 19/02/2020

  • PlayStop

    Ora di punta di mer 19/02

    Ora di punta di mer 19/02

    Ora di punta – I fatti del giorno - 19/02/2020

  • PlayStop

    Malos di mer 19/02 (seconda parte)

    Malos di mer 19/02 (seconda parte)

    MALOS - 19/02/2020

  • PlayStop

    Malos di mer 19/02 (prima parte)

    Malos di mer 19/02 (prima parte)

    MALOS - 19/02/2020

  • PlayStop

    Due di due di mer 19/02 (seconda parte)

    Due di due di mer 19/02 (seconda parte)

    Due di Due - 19/02/2020

  • PlayStop

    Due di due di mer 19/02 (prima parte)

    Due di due di mer 19/02 (prima parte)

    Due di Due - 19/02/2020

  • PlayStop

    Jack di mer 19/02 (seconda parte)

    Jack di mer 19/02 (seconda parte)

    Jack - 19/02/2020

  • PlayStop

    Jack di mer 19/02 (prima parte)

    Jack di mer 19/02 (prima parte)

    Jack - 19/02/2020

  • PlayStop

    Considera l'armadillo mer 19/02

    Considera l'armadillo mer 19/02

    Considera l’armadillo - 19/02/2020

  • PlayStop

    Radio Session 19-02-20

    a cura di Giordano Casiraghi, con Barbara Volpi.

    Radio Session - 19/02/2020

  • PlayStop

    Tazebao di mer 19/02

    Tazebao di mer 19/02

    Tazebao - 19/02/2020

  • PlayStop

    Memos di mer 19/02

    Quante “Italie” ci sono in Italia? E quali sono le differenze tra loro? E se quelle differenze sono dei veri…

    Memos - 19/02/2020

  • PlayStop

    Note dell'autore 19/02/20

    MARCO PASTONESI - IL MIO CALCIO LIBERO - presentato da MATTEO SERRA

    Note dell’autore - 19/02/2020

  • PlayStop

    Cult di mer 19/02 (seconda parte)

    ira rubini, cult, maurizio principato risonanze, cimitero monumentale, carla de bernardi, passeggiata con quiz, tiziana ricci, indifesa, contro la violenza…

    Cult - 19/02/2020

  • PlayStop

    Cult di mer 19/02 (prima parte)

    ira rubini, cult, maurizio principato risonanze, cimitero monumentale, carla de bernardi, passeggiata con quiz, tiziana ricci, indifesa, contro la violenza…

    Cult - 19/02/2020

  • PlayStop

    Barrilete Cosmico di mer 19/02

    Il profilo di Socrates e la Democrazia Corintiana, la squalifica del Manchester City dalla Champions League, rubrici libri e sport…

    Barrilete Cosmico - 19/02/2020

  • PlayStop

    Prisma di mer 19/02 (terza parte)

    Prisma di mer 19/02 (terza parte)

    Prisma - 19/02/2020

  • PlayStop

    Prisma di mer 19/02 (seconda parte)

    Prisma di mer 19/02 (seconda parte)

    Prisma - 19/02/2020

  • PlayStop

    Prisma di mer 19/02 (prima parte)

    Prisma di mer 19/02 (prima parte)

    Prisma - 19/02/2020

  • PlayStop

    Rassegna stampa internazionale di mer 19/02

    Rassegna stampa internazionale di mer 19/02

    Rassegna stampa internazionale - 19/02/2020

Adesso in diretta

Approfondimenti

Un supereroe con la forza di Jeeg Robot

Lo chiamavano Jeeg Robot è stato il film rivelazione dei David di Donatello. Ha sbaragliato la concorrenza aggiudicandosi sette statuette. Premiati anche i due protagonisti, Claudio Santamaria e Ilenia Pastorelli. Anche Luca Marinelli e Antonia Truppo si sono aggiudicati il premio per migliore attore e migliore attrice non protagonista. Riproponiamo l’intervista a Claudio Santamaria.

Beato il Paese che non ha bisogno di supereroi. Eppure una città come Roma, ancora una volta paradigma di un’Italia ferita e sofferente, sembra averne una necessità irrinunciabile. Nel film Lo chiamavano Jeeg Robot il regista Gabriele Mainetti gioca su questo aspetto. Negli scorsi mesi una Roma così malandata e malavitosa, immersa in traffici illeciti e violenza brutale si era già vista in Non essere cattivo di Claudio Caligari e in Suburra di Stefano Sollima. Film diversi tra loro, ma con un tratto caratteriale simile espresso anche, chissà se casualmente, dalla presenza dei due attori Luca Marinelli in Jeeg Robot e Alessandro Borghi in Suburra.

L’attore Claudio Santamaria è Enzo Ceccotti, una sorta di Peter Pan ombroso e introverso che passa le giornate davanti a film porno mangiando budini, quando non è impegnato nei lavoretti illegali che gli commissiona il boss del rione. Finché,  improvvisamente e a sua insaputa, viene dotato di una forza sovraumana. Una forza che non sa come utilizzare, se non per sradicare bancomat o salvarsi la pelle quando serve. È solo grazie all’incontro con Alessia (Ilenia Pastorelli) una ragazza instabile, convinta di aver incontrato il vero Jeeg Robot eroe dei fumetti, che Ceccotti riesce a dare una forma compiuta alla sua particolarità. In questa Roma dominata dal male e dallo Zingaro (Luca Marinelli) una specie di mostro umano e cattivo, un boss mafioso con numerosi affiliati che domina con una violenza inaudita la città.

Ascolta l’intervista a Claudio Santamaria

Santamaria JeegRobot

 

  • Autore articolo
    Barbara Sorrentini
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni