Approfondimenti

Un Paese privo di un’idea di futuro

Quali sorprese potrà riservare questa campagna elettorale nella sua ultima settimana?

E’ davvero difficile immaginarne.

Forse, qualche mirabolante promessa, simile a quelle in cui tutti si sono esercitati all’inizio dei giochi. Promesse per lo più irrealizzabili, quantomeno nell’immediato, e lontane dal tema vero che avrebbe dovuto tenere banco: come fare uscire il Paese da una crisi che non è solo economica ma è anche cultuale, di prospettiva, relativa all’idea di sé della Nazione.

Invece, hanno prevalso i tatticismi, i posizionamenti, l’attendismo. La politica è lo specchio di un Paese invecchiato, incattivito, che non riesce a proiettare se stesso nel futuro.

La sinistra avrebbe potuto e dovuto, in un contesto di crisi, generare più idee e spinta propulsiva, invece il pallino è stato della destra che, dopo Macerata, è riuscita a catalizzare una parte non secondaria dell’attenzione sul capro espiatorio del ‘nemico esterno’, gli immigrati.

Il Movimento 5 Stelle gode della rendita di posizione dato dall’essere stato sempre all’opposizione, di non apparire come compromesso con il sistema e questa rendita gli porterà moltissimi voti.

Il Pd ha deciso di puntare su Gentiloni ma l’impressione è che sia tardi per ribaltare l’esito annunciato delle urne.

Una fetta della partita si gioca al sud, dove Movimento 5 Stelle e centrodestra si contendono molti collegi uninominali che potrebbero essere decisivi. Al nord, all’uninominale, Berlusconi e Salvini sembrano egemonici. Al centrosinistra rimangono i bastioni storici del centro Italia. E’ nella quota proporzionale che si dovrebbero rispecchiare di più gli equilibri tripolari cui siamo abituati fin da 5 anni fa.

Da lunedi prossimo lo scenario più probabile è una fase lunga e logorante in cui il Quirinale diventerà protagonista e si cercherà di comporre una maggioranza di Governo in una situazione di stallo in cui nessun partito e nessuna coalizione potrebbero aver raggiunto la maggioranza assoluta. Anche se il numero degli elettori che si dice indeciso è talmente alto che le sorprese sono sempre possibili soprattutto dalle parti di 5 Stelle e coalizione Berlusconi Salvini.

E un ulteriore fattore non prevedibile, Macerata insegna, è la cronaca, tanto più capace di condizionare il voto quanto più i partiti e i leader appaiono in deficit di proposta e credibilità

  • Autore articolo
    Luigi Ambrosio
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di ven 14/05/21

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 15/05/2021

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di ven 14/05/21 delle 19:49

    Metroregione di ven 14/05/21 delle 19:49

    Rassegna Stampa - 15/05/2021

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Mash-Up di sab 15/05/21

    Mash-Up di sab 15/05/21

    Mash-Up - 15/05/2021

  • PlayStop

    Doppia Acca di ven 14/05/21

    Doppia Acca di ven 14/05/21

    Doppia Acca - 15/05/2021

  • PlayStop

    News Della Notte di ven 14/05/21

    News Della Notte di ven 14/05/21

    News della notte - 15/05/2021

  • PlayStop

    A casa con voi di ven 14/05/21

    A casa con voi di ven 14/05/21

    A casa con voi - 15/05/2021

  • PlayStop

    Esteri di ven 14/05/21

    Esteri di ven 14/05/21

    Esteri - 15/05/2021

  • PlayStop

    Ora di punta di ven 14/05/21

    Ora di punta di ven 14/05/21

    Ora di punta – I fatti del giorno - 15/05/2021

  • PlayStop

    Follow Friday di ven 14/05/21

    Follow Friday di ven 14/05/21

    Follow Friday - 15/05/2021

  • PlayStop

    Uno di Due di ven 14/05/21

    Uno di Due di ven 14/05/21

    1D2 - 15/05/2021

  • PlayStop

    Jack di ven 14/05/21

    ospite Alek Hidell intervistato da Piergiorgio Pardo

    Jack - 15/05/2021

  • PlayStop

    Stay Human di ven 14/05/21

    Stay Human di ven 14/05/21

    Stay human - 15/05/2021

  • PlayStop

    Memos di ven 14/05/21

    “O facciamo la riforma della giustizia o perdiamo tutti i 191 miliardi del Recovery. Il governo si sta giocando tutto”.…

    Memos - 15/05/2021

  • PlayStop

    Note dell'autore di ven 14/05/21

    ALESSIA CAPPELLETTI - EZIO BOSSO, FACCIO MUSICA - presentato da IRA RUBINI

    Note dell’autore - 15/05/2021

  • PlayStop

    Cult di ven 14/05/21

    ira rubini, cult, pat carra, anticorpi a fumetti, chiostro casa della musica parma, tiziana ricci, rolli days genova, erri de…

    Cult - 15/05/2021

  • PlayStop

    C'e' Luce di ven 14/05/21

    Federico Maria Butera, professore emerito del Politecnico di Milano, è autore di "Affrontare la complessità. Per governare la transizione ecologica",…

    C’è luce - 15/05/2021

  • PlayStop

    Prisma di ven 14/05/21

    Commentiamo la nuova guerra di Gaza con il pacifista israeliano Zvi Shouldiner. 10 anni fa nasceva il movimento degli Indignados…

    Prisma - 15/05/2021

  • PlayStop

    Il Giorno Delle Locuste di ven 14/05/21

    Il Giorno Delle Locuste di ven 14/05/21

    Il giorno delle locuste - 15/05/2021

  • PlayStop

    Il demone del tardi - copertina di ven 14/05/21

    Il demone del tardi - copertina di ven 14/05/21

    Il demone del tardi - 15/05/2021

  • PlayStop

    Fino alle otto di ven 14/05/21

    Fino alle otto di ven 14/05/21

    Fino alle otto - 15/05/2021

Adesso in diretta