Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

  • PlayStop

    GR di sab 14/12 delle ore 10:30

    GR di sab 14/12 delle ore 10:30

    Giornale Radio - 14/12/2019

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di sab 14/12

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 14/12/2019

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di ven 13/12 delle 19:50

    Metroregione di ven 13/12 delle 19:50

    Rassegna Stampa - 14/12/2019

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Mash-Up di ven 13/12

    Mash-Up di ven 13/12

    Mash-Up - 14/12/2019

  • PlayStop

    Doppia Acca di ven 13/12

    Doppia Acca di ven 13/12

    Doppia Acca - 14/12/2019

  • PlayStop

    Musiche dal mondo di ven 13/12

    Musiche dal mondo di ven 13/12

    Musiche dal mondo - 14/12/2019

  • PlayStop

    Esteri di ven 13/12

    1- Brexit ora a un passo dopo la grande vittoria di Boris Johnson. Ma la Gran Bretagna rischia di ..Ulster…

    Esteri - 14/12/2019

  • PlayStop

    Note dell'autore di ven 13/12

    Note dell'autore di ven 13/12

    Note dell’autore - 14/12/2019

  • PlayStop

    Il demone del tardi - copertina di ven 13/12

    Il demone del tardi - copertina di ven 13/12

    Il demone del tardi - 14/12/2019

  • PlayStop

    Fino alle otto di ven 13/12 (terza parte)

    Fino alle otto di ven 13/12 (terza parte)

    Fino alle otto - 14/12/2019

  • PlayStop

    Fino alle otto di ven 13/12 (seconda parte)

    Fino alle otto di ven 13/12 (seconda parte)

    Fino alle otto - 14/12/2019

  • PlayStop

    Fino alle otto di ven 13/12 (prima parte)

    Fino alle otto di ven 13/12 (prima parte)

    Fino alle otto - 14/12/2019

  • PlayStop

    Fino alle otto di ven 13/12

    Fino alle otto di ven 13/12

    Fino alle otto - 14/12/2019

  • PlayStop

    Cult di gio 12/12 (seconda parte)

    Cult di gio 12/12 (seconda parte)

    Cult - 12/12/2019

  • PlayStop

    Tazebao di gio 12/12

    Tazebao di gio 12/12

    Tazebao - 12/12/2019

  • PlayStop

    Memos di gio 12/12

    Piazza Fontana, la strage di stato. 50 anni fa la bomba alla Banca nazionale dell’agricoltura. Diciasette le vittime. Tre giorni…

    Memos - 12/12/2019

  • PlayStop

    Fino alle otto di gio 12/12

    Fino alle otto di gio 12/12

    Fino alle otto - 12/12/2019

  • PlayStop

    Radio Session di gio 12/12

    Radio Session di gio 12/12

    Radio Session - 12/12/2019

  • PlayStop

    Fino alle otto di gio 12/12 (prima parte)

    il risveglio di Popolare Network, l'edicola, la rubrica accadde oggi (prima parte)

    Fino alle otto - 12/12/2019

  • PlayStop

    Malos di gio 12/12

    Malos di gio 12/12

    MALOS - 12/12/2019

  • PlayStop

    Fino alle otto di gio 12/12 (seconda parte)

    l'edicola di Popolare Network, il brano del giorno (seconda parte)

    Fino alle otto - 12/12/2019

  • PlayStop

    Malos di gio 12/12 (prima parte)

    Malos di gio 12/12 (prima parte)

    MALOS - 12/12/2019

  • PlayStop

    Fino alle otto di gio 12/12 (terza parte)

    Paolo Silva, vice presidente associazione familiari delle vittime della strage di Piazza Fontana (terza parte)

    Fino alle otto - 12/12/2019

Adesso in diretta

Approfondimenti

Un problema enorme per Parisi

La presenza del neofascista di Lealtà e Azione Stefano Pavesi nelle liste della Lega Nord a Milano, seppure nella corsa per un Municipio, è un fatto gravissimo.

Il candidato sindaco del centrodestra Stefano Parisi, intervistato da Radio Popolare, non ha nascosto irritazione e imbarazzo:

“mi assicurano che Pavesi non sia un fascista antisemita, spero che lo dichiari pubblicamente”.

Parisi si era esposto garantendo che non ci sarebbero stati fascisti nelle liste.

La questione, però, va ben al di là di quella, seppur molto seria, delle candidature. 

Il partito più importante della coalizione che lo sostiene, la Lega, ha un rapporto politico alla luce del sole con Lealtà e Azione. Militanti di Lealtà e Azione nei giorni scorsi si sono presentati nei mercati rionali di Milano a distribuire volantini della Lega. Durante la presentazione di due candidati leghisti al consiglio comunale, Max Bastoni e Francesca Testa, era presente, oltre a Mario Borghezio, un gruppo di militanti di Lealtà e Azione.

C’era anche Umberto Bossi. Intervistato dal Corriere della Sera, Bossi ha attaccato Salvini. Rispondendo a una domanda su Marine Le Pen, il fondatore della Lega ha affermato: “io sono dall’altra parte della barricata, vengo da una famiglia che ha avuto partigiani combattenti e morti”.

Ormai però Bossi non ha più alcun potere, nella Lega comanda Matteo Salvini.

Gli esempi dei rapporti tra Lega e Lealtà e Azione potrebbero continuare. In passato, l’allora segretario del Carroccio a Milano, Igor Iezzi, ha partecipato a un dibattito pubblico organizzato dal gruppo di estrema destra.

La storia politica di Stefano Parisi è limpida e non lascia spazio a dubbi. Parisi viene dalla famiglia laica, socialista e antifascista. A maggior ragione però, il candidato sindaco del centrodestra di Milano non può pensare che basti affermare che il suo potere di controllo si limiti ai profili dei candidati al consiglio comunale di Milano per risolvere una questione politica a cui lui e tutto il centrodestra devono rispondere.

 

  • Autore articolo
    Luigi Ambrosio
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni