Approfondimenti

Un mare di plastica dall’Asia

Ogni anno vengono prodotte milioni di tonnellate di materie plastiche e una certa percentuale poi finisce in mare. Di questi rifiuti plastici che inquinano gli oceani, circa il 60 per cento arriva da soli cinque Paesi, tutti asiatici: Cina, Filippine, Thailandia, Indonesia e Vietnam.

Un recente studio della fondazione olandese Ocean Cleanup va ancora più nello specifico e si occupa dei rifiuti plastici che finiscono in mare passando dai fiumi. Ebbene, in questo caso, la percentuale cresce ancora: circa l’86 per cento della plastica trasportata dai fiumi proviene da un solo continente, l’Asia.

La ricerca pubblicata su Nature stima che ogni anno tra 1,15 e 2,41 milioni di tonnellate di rifiuti plastici passano dai fiumi, circa un quinto del totale che poi finisce nei mari. La maggior parte di questa plastica arriva da Cina, Indonesia e Myanmar. A questo si aggiunge il problema dei rifiuti plastici che finiscono nelle discariche e poi finiscono comunque negli oceani sotto forma di percolato (il liquido di scolo che si forma tra i rifiuti).

Sette fiumi che attraversano le principali città cinesi contribuiscono a circa due terzi della plastica che finisce in mare. Lo Yangtze è il fiume che trasporta più plastica al mondo, seguito dal Gange e dal fiume Xi, che poi diventa fiume delle Perle, quello che attraversa il Guangdong, cuore dell’industria nonché provincia più popolosa della Cina con oltre cento milioni di abitanti, se si considerano anche i migranti.

Anche se l’Asia genera relativamente pochi rifiuti per persona, soprattutto rispetto all’Occidente, il totale dei rifiuti plastici generato dalle sue industrie è in aumento esponenziale.

La Cina produce più prodotti plastici di Stati Uniti, Canada e Messico messi insieme, quasi il 30 per cento a livello globale. Nel 2008 ha cominciato a far pagare l’utilizzo di plastica  – per esempio i sacchetti della spesa – per combattere l’inquinamento, ma c’è un problema strutturale: il fatto che resta la “fabbrica del mondo” su cui però si è innestato il consumo del nuovo ceto medio e l’e-commerce. Così, per esempio, l’industria della consegna a domicilio sta vivendo un autentico boom e utilizza quasi sempre contenitori di plastica non riciclabile. Nel 2016, le società di delivery cinesi hanno utilizzato 12 miliardi di sacchetti di plastica.

  • Autore articolo
    Gabriele Battaglia
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di martedì 28/06/2022

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 28/06/2022

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di martedì 28/06/2022 delle 19:49

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione…

    Rassegna Stampa - 28/06/2022

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Esteri di martedì 28/06/2022

    1-Strage dei migranti in Texas. Sale a 50 il numero di morti all'interno di un camion abbandonato a San Antonio.…

    Esteri - 28/06/2022

  • PlayStop

    The Game di martedì 28/06/2022

    1) G7, concluso il vertice in Germania. Il “price-cap” di Draghi per tagliare i prezzi di gas e petrolio non…

    The Game - 28/06/2022

  • PlayStop

    Muoviti Muoviti di martedì 28/06/2022

    Dove si sonda il quartiere di Baggio a Milano dopo la proposta di Matteo Salvini di costruire lì una centrale…

    Muoviti muoviti - 28/06/2022

  • PlayStop

    Di tutto un boh. Isole e vie di fuga

    Con Margherita Fruzza, Giulia Strippoli e Lorenzo Palloni

    Di tutto un boh - 28/06/2022

  • PlayStop

    Considera l’armadillo di martedì 28/06/2022

    Si parla con Mino Petazzini su La poesia degli animali, un'antologia di testi su cane, cavallo, gatto e altri animali…

    Considera l’armadillo - 28/06/2022

  • PlayStop

    Jack di martedì 28/06/2022

    Lo spinotto musicale di Radio Popolare si prende cura del vostro primo pomeriggio e della vostra passione per la musica,…

    Jack - 28/06/2022

  • PlayStop

    La GKN lombarda: la storia della Cromoplastica di Verdellino

    Lo scorso fine settimana la proprietà della Maier Cromoplastica di Verdellino ha portato via, nottetempo, alcuni macchinari necessari alla produzione…

    Clip - 28/06/2022

  • PlayStop

    Suadenza forzata

    quando le corde vocali di Dismacchione lo costringono ad assumere un tono sexy, mentre auguriamo buone vacanze alle nostre antenne…

    Poveri ma belli - 28/06/2022

  • PlayStop

    Seconda pagina di martedì 28/06/2022 delle 12:48

    Fascia informativa e di approfondimento che segue il Giornale Radio, tra attualità, cultura e società.

    Seconda pagina - 28/06/2022

  • PlayStop

    Avni Doshi, Zucchero bruciato

    AVNI DOSHI - ZUCCHERO BRUCIATO – presentato da IRA RUBINI

    Note dell’autore - 28/06/2022

  • PlayStop

    Cult di martedì 28/06/2022

    Oggi a Cult, il quotidiano culturale di Radio Popolare in onda alle 11.30: la libraia Mariana Marenghi parla del contest…

    Cult - 28/06/2022

  • PlayStop

    Tutto scorre di martedì 28/06/2022

    Sguardi, opinioni, vite, dialoghi ai microfoni di Radio Popolare.

    Tutto scorre - 28/06/2022

  • PlayStop

    Prisma di martedì 28/06/2022

    L'ASTENSIONE: UN PROBLEMA SOCIALE E POLITICO. Salvatore Vassallo direttore istituto Cattaneo e Filippo Barbera docente di sociologia economica all'università di…

    Prisma - 28/06/2022

  • PlayStop

    Il demone del tardi di martedì 28/06/2022

    a cura di Gianmarco Bachi

    Il demone del tardi - 28/06/2022

  • PlayStop

    Seconda pagina di martedì 28/06/2022 delle 7:48

    Fascia informativa e di approfondimento che segue il Giornale Radio, tra attualità, cultura e società.

    Seconda pagina - 28/06/2022

  • PlayStop

    Caffè nero bollente di martedì 28/06/2022

    Ogni mattina dalle 6 alle 7 insieme a Florencia Di Stefano-Abichain sfogliamo i giornali, ascoltiamo bella musica e ci beviamo…

    Caffè Nero Bollente - 28/06/2022

Adesso in diretta