Approfondimenti

Tutti indonesiani gli attentatori

Lo Stato islamico ha rivendicato l’attentato di stamattina a Jakarta, tramite un sito jihadista. Ma gli attentatori sono tutti indonesiani, sostiene la polizia. Le vittime sono sette: i cinque terroristi e due passanti. Così la polizia di Jakarta ha ricostruito l’attacco.

La prima esplosione è avvenuta intorno alle 10.50, ora locale, accanto a un centro commerciale: un attentatore suicida si è fatto esplodere di fronte a un caffè della catena americana Starbucks. Subito dopo altri due uomini armati hanno cominciato a sparare ai passanti, uccidendo un turista canadese. Intanto un secondo attentatore suicida si faceva esplodere davanti a un commissariato poco lontano.

[youtube id=”OzuWxsIWKsI”]

 

A quel punto gli agenti sono riusciti a intervenire e nei 15 minuti successivi hanno ucciso i tre attentatori che ancora sparavano. Quattro agenti sono rimasti feriti. La polizia ha trovato sul posto alcune bombe a mano artigianali e un altro ordigno non più grande di una scatola di biscotti.

Le armi e gli esplosivi ritrovati a Jakarta. Fonte: @KompasTV
Le armi e gli esplosivi ritrovati a Jakarta. Fonte: @KompasTV

 

La polizia ha aggiunto che gli attentatori erano indonesiani provenienti da West Java, Central Java, da Sulawesi e dall’aerea metropolitana di Jakarta. Subito dopo l’attacco le autorità l’avevano attribuito all’indonesiano Bahrum Naim, esponente dell’Isis che era andato a combattere in Siria. Ma poi hanno parlato anche di un gruppo di estremisti islamici attivo a Java, che sarebbe in contatto con Barhum Naim.

C’è una sensazione di paura. Non c’è traffico, la gente non esce per strada”, ci racconta da Jakarta Chesa Darmodihardjo, indonesiana che ha vissuto a lungo in Italia. “Ma io e i miei amici – spiega – non crediamo che ci sia l’Isis dietro questo attentato”.

Ascolta qui la testimonianza da Jakarta

Ascolta la testimonianza da Jakarta

  • Autore articolo
    Michela Sechi
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di venerdì 07/10/2022

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 10/07/2022

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di venerdì 07/10/2022 delle 19:50

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione…

    Rassegna Stampa - 10/07/2022

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Camere Oscure di venerdì 07/10/2022

    Camere Oscure è la trasmissione che Radio Popolare dedica alla campagna elettorale. Da lunedì 12 a venerdi' 24 settembre, tutti…

    Camere Oscure - 10/07/2022

  • PlayStop

    Esteri di venerdì 07/10/2022

    1-Vicini all’apocalisse, Il mondo secondo Joe Biden, ma per la Cnn il monito del presidente americano a Putin sull’uso dell’atomica…

    Esteri - 10/07/2022

  • PlayStop

    Muoviti Muoviti di venerdì 07/10/2022

    (19 - 210) Dove si scoprono le nuove frontiere del marketing dello spaccio e ci si lamenta delle novità che…

    Muoviti muoviti - 10/07/2022

  • PlayStop

    Di tutto un boh di venerdì 07/10/2022

    l’Italia è una repubblica fondata sul sentito dire. Tra cliché e cose spiegate male, è un attimo perdersi un pezzo…

    Di tutto un boh - 10/07/2022

  • PlayStop

    Jack Box di venerdì 07/10/2022

    Jack Box è lo scatolone musicale di Jack del venerdi, dal quale estraiamo i suoni che hanno caratterizzato la settimana,…

    Jack Box - 10/07/2022

  • PlayStop

    Gian Mario Villalta ospite di Ira Rubini

    Gianmario Villalta, poeta e direttore di PordenoneLegge, era in giuria al Premio Hemingway quando il riconoscimento fu assegnato ad Annie…

    Clip - 10/07/2022

  • PlayStop

    Gian Mario Villalta ospite di Ira Rubini

    Gianmario Villalta, poeta e direttore di PordenoneLegge, era in giuria al Premio Hemingway quando il riconoscimento fu assegnato ad Annie…

    Clip - 10/07/2022

  • PlayStop

    Jack di venerdì 07/10/2022

    Nuove uscite e notizie musicali.

    Jack - 10/07/2022

  • PlayStop

    Considera l’armadillo di venerdì 07/10/2022

    Con Telmo Pievani abbiamo parlato del suo libro "La natura è più grande di noi, Storie di microbi, di umani…

    Considera l’armadillo - 10/07/2022

  • PlayStop

    Poveri ma belli di venerdì 07/10/2022

    Un percorso attraverso la stratificazione sociale italiana, un viaggio nell’ascensore sociale del Belpaese, spesso rotto da anni e in attesa…

    Poveri ma belli - 10/07/2022

  • PlayStop

    Cult di venerdì 07/10/2022

    Oggi a Cult: Cecilia Di Lieto presenta il suo "Me l'ha detto l'armadillo" (ed. Altreconomia); la rubrica di lirica a…

    Cult - 10/07/2022

  • PlayStop

    37e2 di venerdì 07/10/2022

    Torniamo a parlare di pandemia attraverso la presentazione del libro “Dissenso informato”; prosegue il nostro viaggio negli ospedali lombardi: oggi…

    37 e 2 - 10/07/2022

  • PlayStop

    Thomas Gunzig. Il sangue delle bestie.

    THOMAS GUNZIG – IL SANGUE DELLE BESTIE – presentato da IRA RUBINI

    Note dell’autore - 10/07/2022

  • PlayStop

    Prisma di venerdì 07/10/2022

    LA BOMBA SOCIALE DEI RISCALDAMENTI CENTRALIZZATI, TRA BOLLETTE TRIPLICATE ED I PRIMI DISTACCHI Leonardo Caruso, presidente Anaci – Associazione Nazionale…

    Prisma - 10/07/2022

  • PlayStop

    Il giorno delle locuste di venerdì 07/10/2022

    Le locuste arrivano come orde, mangiano tutto quello che trovano sul loro cammino e lasciano solo desertificazione e povertà. Gianmarco…

    Il giorno delle locuste - 10/07/2022

  • PlayStop

    Il demone del tardi di venerdì 07/10/2022

    a cura di Gianmarco Bachi

    Il demone del tardi - 10/07/2022

Adesso in diretta