Approfondimenti

Erdogan: “Metteremo in ginocchio i terroristi”

Una forte esplosione ha colpito domenica il quartiere Kizilay nella capitale turca Ankara.

Sono 34 i morti e 125 feriti, di cui 19 in serie condizioni.

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha detto che l’attentato servirà soltanto a rafforzare “la determinazione delle forze di sicurezza” e che i terroristi “saranno messi in ginocchio”.

Il ministro degli interni, Efkan Ala, ha annunciato che la prima fase delle indagini si concluderà entro lunedì sera e che i responsabili verranno identificati.

Al momento non c’è comunque stata alcuna rivendicazione dell’attacco.

L’esplosione, secondo le prime testimonianze, sarebbe stata causata da un’autobomba collocata a una fermata degli autobus, sul boulevard Ataturk, dove convergono diverse linee. Nelle vicinanze si trovano anche il ministero degli interni e quello della giustizia, oltre a un tribunale e un posto di polizia.

Un funzionario della sicurezza ha detto che l’esplosione è stata “probabilmente causata da un attentatore suicida”. La bomba è esplosa alle 16.43 ora locale e, oltre a diversi autobus e macchine, ha danneggiato anche alcuni palazzi.

La polizia, temendo un altro attentato, ha immediatamente isolato l’area.

Il governo turco ha imposto il blocco di qualsiasi informazione sull’attentato. Oscurati Facebook e Twitter in Turchia. Sui social media nel mondo si sono comunque presto diffuse immagini di un autobus completamente distrutto dall’esplosione, con alcune vetture in fiamme nelle vicinanze.

Il partito pro-curdo, l’HDP, ha immediatamente condannato l’attacco: “Condanniamo l’attacco di questa sera ad Ankara – è scritto in un comunicato -. Sottolineiamo che nessuno di questi eventi dolorosi riuscirà a distruggere i sentimenti di fratellanza della nostra gente”.

Il mese scorso l’attacco a un convoglio militare aveva fatto 29 morti e 60 feriti. Il gruppo di miliziani curdi del TAK aveva rivendicato l’attacco e aveva affermato che esso era una rappresaglia alle violenze e alla repressione da parte del governo turco nel sud-est curdo del paese. “D’ora in avanti – aveva scritto il TAK, preannunciando nuove azioni – l’AKP (il partito al governo n.d.r.) e i suoi collaboratori non saranno più capaci di vivere a proprio agio in una dittatura fascista”.

  • Autore articolo
    Redazione
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di ven 30/10/20

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 31/10/2020

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di ven 30/10/20 delle 19:48

    Metroregione di ven 30/10/20 delle 19:48

    Rassegna Stampa - 31/10/2020

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Mash-Up di sab 31/10/20

    Mash-Up di sab 31/10/20

    Mash-Up - 31/10/2020

  • PlayStop

    Doppia Acca di ven 30/10/20

    Doppia Acca di ven 30/10/20

    Doppia Acca - 31/10/2020

  • PlayStop

    A casa con voi di ven 30/10/20

    con Andrea Cegna. - punto metro..- Roberto Festa dagli USA..- comitato bresciano "non sta andando tutto bene"..- Claudio Agostoni in…

    A casa con voi - 31/10/2020

  • PlayStop

    Esteri di ven 30/10/20

    1-Coronavirus. La Francia di nuovo in Lockdown. Ma da lunedì gli studenti riprendono la scuola dopo due settimane di vacanza.…

    Esteri - 31/10/2020

  • PlayStop

    Ora di punta di ven 30/10/20

    Ora di punta di ven 30/10/20

    Ora di punta – I fatti del giorno - 31/10/2020

  • PlayStop

    Follow Friday di ven 30/10/20

    Vincenzo De Luca cosplayer di se stesso, i trending topic della settimana, la campagna elettorale di Ordinary Girls per i…

    Follow Friday - 30/10/2020

  • PlayStop

    Uno di Due di ven 30/10/20

    Uno di Due di ven 30/10/20

    1D2 - 31/10/2020

  • PlayStop

    Jack di ven 30/10/20

    Jack di ven 30/10/20

    Jack - 31/10/2020

  • PlayStop

    Considera l'armadillo ven 30/10/20

    Considera l'armadillo ven 30/10/20

    Considera l’armadillo - 31/10/2020

  • PlayStop

    Stay Human di ven 30/10/20

    Stay Human di ven 30/10/20

    Stay human - 31/10/2020

  • PlayStop

    Memos di ven 30/10/20

    L’antropologo Marco Aime, dell’università di Genova, commenta l’intervista di ieri a Arjun Appadurai, antropologo statunitense di origine indiana. I temi:…

    Memos - 31/10/2020

  • PlayStop

    Grazia Giardiello e Barbara Cappi, Balene

    GRAZIA GIARDIELLO E BARBARA CAPPI - BALENE - presentato da BARBARA SORRENTINI

    Note dell’autore - 31/10/2020

  • PlayStop

    Cult di ven 30/10/20

    ira rubini, cult, segni mantova 2020, tiziana ricci, tiepolo, gallerie d'italia milano, manifestazione assenza spettacolare, piazza scala, lavoratori spettacolo, silvia…

    Cult - 31/10/2020

  • PlayStop

    C'e' Luce di ven 30/10/20

    Jacopo Bencini, di Italian Climate Network, è, insieme a Marirosa Iannelli e Stefano Caserini, uno dei curatori di un importante…

    C’è luce - 31/10/2020

  • PlayStop

    Prisma di ven 30/10/20

    Prisma di ven 30/10/20

    Prisma - 31/10/2020

  • PlayStop

    Il Giorno Delle Locuste di ven 30/10/20

    Il Giorno Delle Locuste di ven 30/10/20

    Il giorno delle locuste - 31/10/2020

  • PlayStop

    Il demone del tardi - copertina di ven 30/10/20

    Il demone del tardi - copertina di ven 30/10/20

    Il demone del tardi - 31/10/2020

  • PlayStop

    Fino alle otto di ven 30/10/20

    Fino alle otto di ven 30/10/20

    Fino alle otto - 31/10/2020

Adesso in diretta