Approfondimenti

Economia in crisi, diritti umani violati

Per l’opinione pubblica italiana, il caso Regeni ha puntato una luce sull’operato del presidente egiziano Abdel Fattah Al Sisi i cui primi anni di mandato erano passati quasi in sordina nella copertura della stampa. Le promesse di riportare il Paese “nella giusta via per la transizione” annunciate nel 2013 – quando il generale destituì il primo e unico presidente egiziano islamista, Mohammed Morsi – sono un miraggio lontano.

A delineare uno scenario preoccupante non è solo la questione dei diritti umani, con 1.400 manifestanti uccisi, 500 sparizioni forzate dal 2013 e 1176 casi di tortura da parte delle forze di sicurezza solo nel 2015.

A scricchiolare, oltre alla fantomatica lotta al terrorismo (che però non ha fermato gli attentati nella penisola del Sinai che da anni si verificano su base quotidiana) è anche l’economia. I grandi progetti – altro punto chiave della costruzione del consenso del presidente – come la nuova tratta del canale di Suez non stanno portando i risultati sperati. Un mese sopo l’inaugurazione, nel settembre del 2015, i profitti dell’infrastruttura segnavano il 4 per cento in meno.

A continuare a calare è anche il turismo, che lo scorso aprile ha registrato entrate inferiori al 54 per cento rispetto al 2015 e la ripresa sembra lontana dopo la tragedia del volo russo precipitato lo scorso ottobre in Sinai e la cui responsabilità è stata rivendicata dallo Stato Islamico.

Ad aprile il tentativo di cessione all’Arabia Saudita delle isole di Tiran e Sanafir – inserite in un accordo miliardario con Ryad – ha aperto una nuova crisi.

Le proteste, anche se con numeri ridotti, hanno portato all’ennesimo giro di repressione con numerosi arresti che hanno coinvolto – per la prima volta nella storia egiziana – anche il capo del sindacato dei giornalisti egiziani, Yahia Qallash.

Intanto, il Consiglio di Stato ha annullato l’accordo di cessione delle due isole innescando l’ennesimo iter giudiziario farraginoso che proseguirà con il ricorso presentato dal governo del Cairo.

Gli eventi dell’ultimo anno sono riusciti a mettere in discussione la credibilità tra gli egiziani e tra i membri della comunità internazionale in particolare sui diritti umani. Ma al momento non è ancora abbastanza per isolare l’Egitto. Un Paese che per gli occidentali, alla luce anche delle blande prese di posizione in Europa dopo la morte di Regeni, sembra non perdere la sua importanza strategica sul piano economico e geopolitico.

  • Autore articolo
    Laura Cappon
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di sabato 21/05/2022

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 21/05/2022

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di venerdì 20/05/2022 delle 19:51

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione…

    Rassegna Stampa - 21/05/2022

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Pop Up Live di sabato 21/05/2022

    PopUp Live! Alberto Nigro e Andrea Frateff-Gianni – storici conduttori di PopUp – daranno vita a una trasmissione itinerante con…

    Pop Up Live - 21/05/2022

  • PlayStop

    I girasoli di sabato 21/05/2022

    La trasmissione è un appuntamento con l’arte e la fotografia e con le ascoltatrici e gli ascoltatori che vogliono avere…

    I girasoli - 21/05/2022

  • PlayStop

    Stay human di sabato 21/05/2022

    Ogni sabato dalle 16.30 alle 17.30, musica e parole che ci tirano su il morale in compagnia di Claudio Agostoni…

    Stay human - 21/05/2022

  • PlayStop

    Senti un po’ di sabato 21/05/2022

    Senti un po’ è un programma della redazione musicale di Radio Popolare, curata e condotta da Niccolò Vecchia, che da…

    Senti un po’ - 21/05/2022

  • PlayStop

    DOC – Tratti da una storia vera di sabato 21/05/2022

    I documentari e le docu-serie sono diventati argomento di discussione online e offline: sesso, yoga, guru, crimine, storie di ordinaria…

    DOC – Tratti da una storia vera - 21/05/2022

  • PlayStop

    Ollearo.con di sabato 21/05/2022

    Un faro nel weekend per orientare la community di RP. Il collante a tenuta super che tiene insieme gli elementi…

    Ollearo.con - 21/05/2022

  • PlayStop

    Good Times di sabato 21/05/2022

    Il Polo del Novecento di Torino ospita la mostra “Più moderno di ogni moderno. Le geografie di Pier Paolo Pasolini”;…

    Good Times - 21/05/2022

  • PlayStop

    Piovono radio di sabato 21/05/2022

    Il direttore di Radio Popolare Sandro Gilioli a confronto con ascoltatori e ascoltatrici.

    Piovono radio - 21/05/2022

  • PlayStop

    Itaca di sabato 21/05/2022

    Itaca, viaggio nel presente. I giornali, l’attualità, il colloquio con chi ci ascolta. Ogni sabato dalle 8.45 alle 10.30.

    Itaca - 21/05/2022

  • PlayStop

    Itaca di sabato 21/05/2022

    Itaca, viaggio nel presente. I giornali, l’attualità, il colloquio con chi ci ascolta. Ogni sabato dalle 8.45 alle 10.30.

    Itaca - 21/05/2022

  • PlayStop

    Mash-Up di sabato 21/05/2022

    A Lunenburg, in primavera, Ilona Staller e Immanuel Kant studiano insieme come muovere le dita nelle variazioni Goldberg, ascoltando Fela…

    Mash-Up - 21/05/2022

  • PlayStop

    News della notte di venerdì 20/05/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 21/05/2022

  • PlayStop

    Psicoradio di venerdì 20/05/2022

    Psicoradio, la radio della mente Nasce nel 2006, frutto della collaborazione tra il Dipartimento di Salute Mentale dell’Azienda Usl di…

    Psicoradio - 21/05/2022

  • PlayStop

    Gli speciali di venerdì 20/05/2022

    I reportage e le inchieste di Radio Popolare Il lavoro degli inviati, corrispondenti e redattori di Radio Popolare e Popolare…

    Gli speciali - 21/05/2022

  • PlayStop

    Gli speciali di venerdì 20/05/2022

    I reportage e le inchieste di Radio Popolare Il lavoro degli inviati, corrispondenti e redattori di Radio Popolare e Popolare…

    Gli speciali - 21/05/2022

  • PlayStop

    Esteri di venerdì 20/05/2022

    1-Braccio di ferro Stati Uniti – Russia sul grano ucraino. Per togliere il blocco navale Mosca chiede la revoca delle…

    Esteri - 21/05/2022

  • PlayStop

    Esteri di venerdì 20/05/2022

    Il giro del mondo in 24 ore. Ideato da Chawki Senouci Data di nascita: 6 ottobre 2003 (magazine domenicale di…

    Esteri - 21/05/2022

Adesso in diretta