Approfondimenti

Tina Anselmi, la prima donna italiana ministro

Il 29 luglio di 40 anni fa, a Roma, veniva nominato il primo ministro donna della storia della Repubblica. Tina Anselmi, di Castelfranco Veneto, ricevette da Giulio Andreotti, presidente del Consiglio dei Ministri, la delega al Lavoro ed alla previdenza sociale.

Tina Anselmi, figlia di antifascisti, da ragazza entrò nella Resistenza come staffetta partigiana con il nome di “Gabriella” e si iscrisse alla Democrazia Cristiana nel 1944. Da sindacalista, prima con la Cgil e poi dal 1950 con la Cisl si è occupata dei lavoratori del tessile e della scuola. Fu deputata della Dc dal 1968 al 1992. Fra gli incarichi più importanti della sua carriera ci fu la presidenza della commissione d’inchiesta parlamentare sulla loggia P2, dal 1981 al 1985.

Anselmi, che oggi ha 89 anni, aveva raccontato a Radio Popolare nel 2004 la sua esperienza di partigiana, un’esperienza che aveva vissuto avendo già ben chiaro in mente di dover costruire, nella lotta di Liberazione, la classe dirigente dell’Italia libera.

La decisione di entare nelle file della Resistenza nella sua Castelfranco (TV) era maturata in lei dopo l’eccidio di Bassano del Grappa, nel settembre 1944. Con le sue compagne di scuola, Tina Anselmi fu portata sul viale del paese a vedere i corpi di 31 antifascisti impiccati agli alberi. Una visione orribile, che fece scattare in lei la voglia di unirsi alla lotta di Liberazione.

A sessant’anni da quello e da molti altri eccidi perpetrati in Italia dai nazifascisti, Radio Popolare aveva realizzato una serie di trasmissioni speciali, intervistando storici e testimoni diretti di quelle stragi. Tina Anselmi aveva raccontato la sua storia a Lorenza Ghidini e Jurij Bogogna: nelle sue parole che vi riproponiamo, in occasione dei 40 anni dal suo incarico da ministra – prima donna in Italia – sentirete l’aspirazione a governare l’Italia libera, che i partigiani comunisti, socialisti, cattolici e liberali avrebbero conquistato il 25 aprile 1945.

Ascolta il racconto di come Tina Anselmi diventò partigiana

anselmi-come diventai partigiana

I suoi ricordi della vita da staffetta

anselmi-vita da partigiana

Il ruolo importante in Veneto dei partigiani cattolici, come lei

anselmi-partigiani cattolici

Le amare considerazioni sulla necessità della guerra, per arrivare alla pace

anselmi-la guerra come strumento di pace

Tina Anselmi, prima donna ministro in Italia, sentiva già in quel 1944 di dover prendere in mano le sorti del paese, una volta liberato dal nazifascismo

anselmi-l’aspirazione a governare

 

  • Autore articolo
    Redazione
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di mar 28/09/21

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 28/09/2021

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di mar 28/09/21 delle 07:15

    Metroregione di mar 28/09/21 delle 07:15

    Rassegna Stampa - 28/09/2021

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Tutto scorre di mar 28/09/21

    Tutto scorre di mar 28/09/21

    Tutto scorre - 28/09/2021

  • PlayStop

    Elezioni Comunali Milano 2021, viaggio nei quartieri: Rogoredo

    gli approfondimenti di Prisma nei quartieri di Milano alla vigilia delle Elezioni Comunali del 2021

    Clip - 28/09/2021

  • PlayStop

    Prisma di mar 28/09/21

    Prisma di mar 28/09/21

    Prisma - 28/09/2021

  • PlayStop

    Il demone del tardi - copertina di mar 28/09/21

    Il demone del tardi - copertina di mar 28/09/21

    Il demone del tardi - 28/09/2021

  • PlayStop

    Seconda pagina di mar 28/09/21 delle 07:49

    Seconda pagina di mar 28/09/21 delle 07:49

    Seconda pagina - 28/09/2021

  • PlayStop

    Rassegna stampa internazionale di mar 28/09/21

    Rassegna stampa internazionale di mar 28/09/21

    Rassegna stampa internazionale - 28/09/2021

  • PlayStop

    Rassegna stampa internazionale di mar 28/09/21

    Rassegna stampa internazionale di mar 28/09/21

    Esteri – La rassegna stampa dei giornali internazionali - 28/09/2021

  • PlayStop

    Caffe nero bollente di mar 28/09/21

    Il Caffè Nero Bollente del martedì con musica, sfoglio dei giornali e il consiglio televisivo di Roberta Talia.

    Caffè Nero Bollente - 28/09/2021

  • PlayStop

    From Genesis to Revelation di mar 28/09/21

    From Genesis to Revelation di mar 28/09/21

    From Genesis To Revelation - 28/09/2021

  • PlayStop

    Jazz Anthology di lun 27/09/21

    Jazz Anthology di lun 27/09/21

    Jazz Anthology - 28/09/2021

  • PlayStop

    News Della Notte di lun 27/09/21

    News Della Notte di lun 27/09/21

    News della notte - 28/09/2021

  • PlayStop

    La pillola va giu di lun 27/09/21

    La pillola va giu di lun 27/09/21

    La Pillola va giù - 28/09/2021

  • PlayStop

    Il Suggeritore di lun 27/09/21

    Il Suggeritore di lun 27/09/21

    Il Suggeritore Night Live - 28/09/2021

  • PlayStop

    Quel che resta del giorno di lun 27/09/21

    Quel che resta del giorno di lun 27/09/21

    Quel che resta del giorno - 28/09/2021

  • PlayStop

    Esteri di lun 27/09/21

    1-Germania, il giorno dopo la vittoria del Spd. Olaf Scholz vuole formare un governo con verdi e liberali. Ma la…

    Esteri - 28/09/2021

  • PlayStop

    The Game di lun 27/09/21

    //Una referendum contro la speculazione immobiliare. Il 56% dei berlinesi ha detto sì all’esproprio di case sfitte nelle mani di…

    The Game - 28/09/2021

  • PlayStop

    Muoviti muoviti di lun 27/09/21

    Ovviamente la notizia di apertura è l'indagine che coinvolge Luca Morisi, l'ideatore della macchina social di Matteoi Salvini, accusato di…

    Muoviti muoviti - 28/09/2021

  • PlayStop

    Dario Oliveri, Il caso Webern. Ricostruzione di un delitto

    Note dell'autore di sab 25/09/21

    Note dell’autore - 28/09/2021

Adesso in diretta