Approfondimenti

Terrorismo, nuovi arresti in Italia

Antiterrorismo in azione

La giornata odierna si è aperta con la notizia dell’arresto di cinque persone ritenute vicine all’attentatore di Berlino Anis Amri. Quattro cittadini tunisini residenti tra la provincia di Napoli e Caserta e un cittadino palestinese già detenuto nel carcere romano di Rebibbia sarebbero stati in contatto col terrorista che provocò la morte di 12 persone al mercatino di Natale a Breitscheidplatz e che fu ucciso pochi giorni dopo a Sesto San Giovanni.

Le misure di sicurezza in Italia sono ai massimi livelli, ma gli arresti di questi ultimi giorni lasciano immaginare una situazione di emergenza. È davvero così? Lo abbiamo chiesto ad Alessandro Orsini, direttore dell’Osservatorio sulla Sicurezza Internazionale della LUISS e autore del libro “L’Isis non è morto. Ha solo cambiato pelle”:

Io direi che in realtà l’attività di propaganda non è mai cessata. È soltanto che capita raramente che questi fatti arrivano alla cronaca perchè in molti casi la polizia opera senza raccontare quello che fa. Diciamo che questi casi sono normali nell’era dell’ISIS, viviamo in un’epoca di espansione dell’ideologia jihadista e il fatto che ci siano questi arresti deve essere considerato un fatto assolutamente normale.

È la dimostrazione che c’è una politica preventiva che sta funzionando, no?

La politica preventiva ha funzionato molto bene finora, questo mi sembra fuori discussione, però ripeto noi dobbiamo abituarci a questo tipo di arresti perchè fanno parte della normalità di un’epoca caratterizzata da una intensificazione dei processi di radicalizzazione. Non dobbiamo considerarli come un fatto straordinario, ma come un fatto normale.

Non la definirebbe un’emergenza quindi?

La definirei un’emergenza permanente e proprio perchè si tratta di un’emergenza permanente almeno dal punto di vista sociologico diventa un fatto politico normale.

Gli arresti di questi giorni cosa ci dicono, che non c’è più una strategia organizzata ma che si tratta sostanzialmente di singoli che operano con poco materiale a disposizione?

Io ho analizzato tutte le stragi dell’ISIS in Europa occidentale e quello che ho trovato è quello che lei ha sintetizzato nella sua domanda. Noi siamo colpiti quasi esclusivamente da lupi solitari che non sono, per questo motivo, in contatto con i capi dell’ISIS. Perciò la risposta alla sua domanda è che sì, i capi dell’ISIS è come se si fossero ritirati perchè hanno smesso di pianificare, coordinare e finanziare gli attentati e hanno lasciato praticamente carta bianca ai lupi solitari. Io direi che siamo entrati nell’era dei lupi solitari.

Antiterrorismo in azione

  • Autore articolo
    Redazione
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di sab 16/01/21

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 17/01/2021

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di ven 15/01/21 delle 19:48

    Metroregione di ven 15/01/21 delle 19:48

    Rassegna Stampa - 17/01/2021

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Snippet di sab 16/01/21

    Snippet di sab 16/01/21

    Snippet - 17/01/2021

  • PlayStop

    Conduzione Musicale di sab 16/01/21

    Conduzione Musicale di sab 16/01/21

    Conduzione musicale - 17/01/2021

  • PlayStop

    On Stage di sab 16/01/21

    ira rubini, on stage, teatro franco parenti, riapertura a inviti, tamponi spettatori, susanna brusa, cultural mass, coordinamento lavoratrici e lavoratori…

    On Stage - 17/01/2021

  • PlayStop

    Passatel di sab 16/01/21

    Passatel di sab 16/01/21

    Passatel - 17/01/2021

  • PlayStop

    Pop Up di sab 16/01/21

    Pop Up di sab 16/01/21

    Pop Up Live - 17/01/2021

  • PlayStop

    Sidecar di sab 16/01/21

    Sidecar di sab 16/01/21

    Sidecar - 17/01/2021

  • PlayStop

    I Girasoli di sab 16/01/21

    I Girasoli di sab 16/01/21

    I girasoli - 17/01/2021

  • PlayStop

    Sabato Libri di sab 16/01/21

    Sabato Libri di sab 16/01/21

    Sabato libri - 17/01/2021

  • PlayStop

    Mash-Up di sab 16/01/21

    Mash-Up di sab 16/01/21

    Mash-Up - 17/01/2021

  • PlayStop

    Itaca Rassegna di sab 16/01/21

    Itaca Rassegna di sab 16/01/21

    Itaca – Rassegna Stampa - 17/01/2021

  • PlayStop

    Itaca di sab 16/01/21

    Itaca di sab 16/01/21

    Itaca - 17/01/2021

  • PlayStop

    Doppia Acca di ven 15/01/21

    Doppia Acca di ven 15/01/21

    Doppia Acca - 17/01/2021

  • PlayStop

    Ora di punta di ven 15/01/21

    Ora di punta di ven 15/01/21

    Ora di punta – I fatti del giorno - 17/01/2021

  • PlayStop

    Follow Friday di ven 15/01/21

    Follow Friday di ven 15/01/21

    Follow Friday - 17/01/2021

  • PlayStop

    Esteri di ven 15/01/21

    1- Senza elettricità e senza acqua. Nell’Unione europea i dannati della terra vivono a Cañada Real, la gigantesca baraccopoli  alle…

    Esteri - 17/01/2021

  • PlayStop

    A casa con voi di ven 15/01/21

    con Andrea Cegna. - punto quotidiano con metro..- Eleonora Sani astronoma dell'ESO dal Cile..- Ventennale di Wikipedia (compie oggi vent'anni).…

    A casa con voi - 17/01/2021

  • PlayStop

    Uno di Due di ven 15/01/21

    Uno di Due di ven 15/01/21

    1D2 - 17/01/2021

  • PlayStop

    Jack di ven 15/01/21

    Jack di ven 15/01/21

    Jack - 17/01/2021

  • PlayStop

    Stay Human di ven 15/01/21

    Stay Human di ven 15/01/21

    Stay human - 17/01/2021

Adesso in diretta