Approfondimenti

Passeggeri Vueling: no alle deportazioni

In Spagna una quarantina di passeggeri si è opposta alla deportazione di un migrante senegalese a bordo di un volo della Vueling. La protesta ha ritardato di due ore e mezzo il decollo dell’aereo, che da Barcellona era diretto a Dakar. Undici passeggeri sono stati lasciati a terra e adesso rischiano pesanti multe.

L’episodio è avvenuto sabato 15 luglio. I passeggeri che hanno protestato non si conoscevano fra loro, ma quando hanno sentito un migrante gridare, ammanettato a bordo dell’aereo, hanno cominciato a fare domande all’equipaggio per sapere cosa stava accadendo.

Fra loro anche una giornalista – Ana Palou – che si è messa a dare notizie sulla protesta via Twitter. La compagnia allora ha fatto sbarcare tutti i passeggeri, compreso il migrante. Le persone hanno applaudito, pensando di essere riuscite a impedire la deportazione.

sul volo Vueling

Ma non era così: la Vueling ha fatto raccogliere a ciascuno i propri bagagli e poi ha di nuovo reimbarcato tutti, tranne 11 passeggeri, identificati arbitrariamente come i “disturbatori”. Anche il migrante è stato riportato a bordo dell’aereo e deportato.

A causa del ritardo, la Vueling ha dovuto posticipare di un giorno il volo di ritorno da Dakar verso Barcellona e dunque pagare una notte in hotel a 167 persone.

Associazioni spagnole per la difesa dei migranti – in particolare la Caravana Abriendo Fronteras – hanno espresso la loro solidarietà con manifestazioni agli aeroporti di Barcellona e Siviglia domenica 16 luglio. Almeno 400 attivisti si sono messi in coda agli sportelli della Vueling, compilando e consegnando formulari di protesta.

Ecco una di loro, intervistata da Ahotsa Info:

[youtube id=”0DCYrJnIEko”]

 

“La cosa impressionante di questa azione – dice la ragazza – è che 40 persone che non si conoscono e che vanno in vacanza si paralizzano e dicono: noi non vogliamo partecipare a questa repressione. Le deportazioni vanno avanti da anni, ma adesso per fortuna la gente comincia a rispondere”.

“Adesso aspettiamo di sapere se ci saranno provvedimenti contro questi 11 passeggeri, perché minacciano per vari anni di bandirli da tutti voli Vueling e da tutti i voli Iberia”.

E’ stato anche creato un blog per sostenere gli 11 passeggeri lasciati a terra, che hanno tenuto una conferenza stampa per esprimere le loro ragioni. “Chiunque avrebbe fatto lo stesso al nostro posto” hanno detto davanti ai giornalisti, chedendo la fine delle”deportazioni Express”.

  • Autore articolo
    Michela Sechi
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di mar 02/06

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 06/02/2020

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di lun 01/06 delle 19:48

    Metroregione di lun 01/06 delle 19:48

    Rassegna Stampa - 06/01/2020

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Gli speciali di Radio Popolare di mar 02/06

    Gli speciali di Radio Popolare di mar 02/06

    Gli speciali - 06/02/2020

  • PlayStop

    Favole al microfono di mar 02/06

    Favole al microfono di mar 02/06

    Favole al microfono - 06/02/2020

  • PlayStop

    From Genesis to Revelation di lun 01/06

    From Genesis to Revelation di lun 01/06

    From Genesis To Revelation - 06/02/2020

  • PlayStop

    Jazz Anthology di lun 01/06

    Jazz Anthology di lun 01/06

    Jazz Anthology - 06/02/2020

  • PlayStop

    A casa con voi di lun 01/06 (seconda parte)

    A casa con voi di lun 01/06 (seconda parte)

    A casa con voi - 06/01/2020

  • PlayStop

    A casa con voi di lun 01/06 (prima parte)

    A casa con voi di lun 01/06 (prima parte)

    A casa con voi - 06/01/2020

  • PlayStop

    Ora di punta di lun 01/06 (seconda parte)

    Ora di punta di lun 01/06 (seconda parte)

    Ora di punta – I fatti del giorno - 06/01/2020

  • PlayStop

    Esteri di lun 01/06

    1-“Dovete fermare la protesta”. Trump se la prende con i governatori per i disordini provocati dalla morte di George Floyd.…

    Esteri - 06/01/2020

  • PlayStop

    Ora di punta di lun 01/06 (prima parte)

    Ora di punta di lun 01/06 (prima parte)

    Ora di punta – I fatti del giorno - 06/01/2020

  • PlayStop

    Tempi Diversi di lun 01/06 (quarta parte)

    Tempi Diversi di lun 01/06 (quarta parte)

    Tempi diversi - 06/01/2020

  • PlayStop

    Tempi Diversi di lun 01/06 (terza parte)

    Tempi Diversi di lun 01/06 (terza parte)

    Tempi diversi - 06/01/2020

  • PlayStop

    Tempi Diversi di lun 01/06 (seconda parte)

    Tempi Diversi di lun 01/06 (seconda parte)

    Tempi diversi - 06/01/2020

  • PlayStop

    Tempi Diversi di lun 01/06 (prima parte)

    Tempi Diversi di lun 01/06 (prima parte)

    Tempi diversi - 06/01/2020

  • PlayStop

    Prospettive Musicali di dom 31/05 (seconda parte)

    ....A cura di Fabio Barbieri. Musiche di Avishai Cohen, Franz Schubert, Oded Tzur, Claude Debussy, Third Coast Percussion, Les Brown.…

    Prospettive Musicali - 01/06/2020

  • PlayStop

    Radio Session di lun 01/06 (seconda parte)

    Radio Session di lun 01/06 (seconda parte)

    Radio Session (Stay Human) - 06/01/2020

  • PlayStop

    Radio Session di lun 01/06 (prima parte)

    Radio Session di lun 01/06 (prima parte)

    Radio Session (Stay Human) - 06/01/2020

  • PlayStop

    Considera l'armadillo lun 01/06

    Considera l'armadillo lun 01/06

    Considera l’armadillo - 06/01/2020

  • PlayStop

    Note dell'autore di lun 01/06

    Note dell'autore di lun 01/06

    Note dell’autore - 06/01/2020

  • PlayStop

    Cult di lun 01/06 (seconda parte)

    ira rubini, cult, christo, ricordo lago d'iseo, tiziana ricci, museo temporaneo naville bologna, marcello tedesco, suggerimenti ascolti musica classica, giuseppe…

    Cult - 06/01/2020

Adesso in diretta