Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

  • PlayStop

    GR di mer 26/02 delle ore 22:30

    GR di mer 26/02 delle ore 22:30

    Giornale Radio - 27/02/2020

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di mer 26/02

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 27/02/2020

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di mer 26/02 delle 19:46

    Metroregione di mer 26/02 delle 19:46

    Rassegna Stampa - 27/02/2020

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Funk shui di mer 26/02

    Funk shui di mer 26/02

    Funk shui - 27/02/2020

  • PlayStop

    Ora di punta di mer 26/02 (terza parte)

    Ora di punta di mer 26/02 (terza parte)

    Ora di punta – I fatti del giorno - 27/02/2020

  • PlayStop

    Ora di punta di mer 26/02 (seconda parte)

    Ora di punta di mer 26/02 (seconda parte)

    Ora di punta – I fatti del giorno - 27/02/2020

  • PlayStop

    Esteri di mer 26/02

    1- Il Brasile sull’orlo di un grave crisi istituzionale. Il presidente Bolsonaro ha annunciato il suo appoggio ad una marcia…

    Esteri - 27/02/2020

  • PlayStop

    Ora di punta di mer 26/02 (prima parte)

    Ora di punta di mer 26/02 (prima parte)

    Ora di punta – I fatti del giorno - 27/02/2020

  • PlayStop

    Malos di mer 26/02 (seconda parte)

    Malos di mer 26/02 (seconda parte)

    MALOS - 27/02/2020

  • PlayStop

    Malos di mer 26/02 (prima parte)

    Malos di mer 26/02 (prima parte)

    MALOS - 27/02/2020

  • PlayStop

    Due di due di mer 26/02 (seconda parte)

    Con Riccardo Berenato del pub Triple parliamo di coronavirus e delle ordinanze regionale dedicate a bar e locali. (seconda parte)

    Due di Due - 27/02/2020

  • PlayStop

    Due di due di mer 26/02 (prima parte)

    Con Leo Arlati della storica Trattoria milanese Arlati parliamo di ristorazione e delle ripercussioni dell'ordinanza sul coronavirus. (prima parte)

    Due di Due - 27/02/2020

  • PlayStop

    Sacca del Diavolo di dom 23/02

    Sacca del Diavolo di dom 23/02

    La sacca del diavolo - 27/02/2020

  • PlayStop

    Jack di mer 26/02 (seconda parte)

    Erykah Badu, Niia, Francesca Michielin, Re:earth, Queen, Live, The Specials, Brunori Sas, Angelo Branduardi, Amy Winehouse (seconda parte)

    Jack - 27/02/2020

  • PlayStop

    Notte Vulnerabile di mar 25/02

    Notte Vulnerabile di mar 25/02

    Notte vulnerabile - 27/02/2020

  • PlayStop

    Jack di mer 26/02 (prima parte)

    Erykah Badu, Niia, Francesca Michielin, Re:earth, Queen, Live, The Specials, Brunori Sas, Angelo Branduardi, Amy Winehouse (prima parte)

    Jack - 27/02/2020

  • PlayStop

    Radio Session 26-02-20

    a cura di Matteo Villaci

    Radio Session - 27/02/2020

  • PlayStop

    Considera l'armadillo mer 26/02

    Considera l'armadillo mer 26/02

    Considera l’armadillo - 27/02/2020

  • PlayStop

    L'altro martedì 25/02/2020

    40 anni in diretta! 1980 - 2020�..Conducono Eleonora Dall’Ovo e Ira Rubini..Speciale Libri dalle 21.30 alle 22.00..Dopo anni di collaborazione…

    L’Altro Martedì - 27/02/2020

  • PlayStop

    Memos di mer 26/02

    Razionalità e panico, paura e sicurezza; e poi regola, eccezione, contagio, immunità. E’ il lessico della crisi da coronavirus. Una…

    Memos - 27/02/2020

  • PlayStop

    Note dell'autore 26/02/20

    GIULIANA CHIARETTI - ESSERE MILANO - presentato da AGNESE MIRALTA

    Note dell’autore - 26/02/2020

  • PlayStop

    Cult di mer 26/02 (seconda parte)

    Cult di mer 26/02 (seconda parte)

    Cult - 27/02/2020

  • PlayStop

    Cult di mer 26/02 (prima parte)

    Cult di mer 26/02 (prima parte)

    Cult - 27/02/2020

Adesso in diretta

Approfondimenti

Sgombero a Idomeni, la testimonianza

Alcune migliaia di persone se erano andate nelle scorse settimane. Altre erano ancora lì, a Idomeni, in attesa di entrare in Macedonia. Nelle scorse ore la polizia greca ha avviato lo sgombero definitivo, con pullman inviati sul posto per portare via i migranti.

“Siamo stati fra gli ultimi volontari a uscire – racconta Gaetano Turrini, presidente della onlus Speranza-Hope for Children. – Nella notte la polizia ha iniziato a bussare alle strutture delle ong chiedendo di andarsene. Già ieri avevano spinto i giornalisti a lasciare il campo. L’operazione era programmata, così come la demolizione immediata delle tende, con delle ruspe. Era un’iniziativa attesa da settimane, c’era stata anche una comunicazione scritta”.

Turrini dice di non aver assistito a reazioni violente. “Ho visto momenti di assoluta normalità. Ieri i bambini giocavano e abbiamo distribuito dei peluche. Abbiamo cenato coi siriani, c’era gente che giocava a carte, che chiacchierava”. La calma sembra essere rimasta anche quando è cominciato lo sgombero vero e proprio.

Da lontano sembra difficile spiegare l’assenza di resistenza di queste migliaia di persone, che avevano resistito lì per mesi, sperando di continuare il loro viaggio. “All’inizio erano 15mila. Man mano che il tempo è passato, la gente si è resa conto che l’accordo Europa-Turchia era irrevocabile. Il sentimento comune è la rassegnazione”. Almeno metà delle persone che erano rimaste nel campo, spiega Turrini, erano bambini. C’erano molti cittadini siriani, curdi, iracheni e qualche afghano.

I migranti vengono portati in strutture allestite dalle autorità greche, in cui dovrebbero essere più assistiti ma meno liberi rispetto a Idomeni. “Sono sistemati in campi militari, di fatto centri di detenzione, ognuno da mille o duemila persone. Sono tutti nell’area di Salonicco, credo che siano oltre 20”.

Ascolta l’intervista a Gaetano Turrini

Gaetano Turrini

  • Autore articolo
    Andrea Monti
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni