Approfondimenti

“Un errore l’incontro politico nella sede di Expo”

Giuseppe Sala lo ammette: avere ricevuto la comunità ebraica milanese nella sede di Expo è stato un errore. E sulle primarie dice: “Non mi sento molto in vantaggio, sarà una bella competizione”.

Il candidato alle primarie del centrosinistra di Milano più vicino a Renzi però se la prende, indirettamente, con il sindaco uscente Giuliano Pisapia: “Mi hanno pregato di fermarmi un mese in più per non lasciare sguarnita la società (Expo2015, ndr). Io me ne volevo andare e sono rimasto lì per ragioni di servizio quando è evidente che è contro il mio interesse. Perché in questo momento voglio fare tutt’altro nella vita e vorrei del tempo pieno per occuparmi di questo”.

“Certamente è stato un errore che è nato dal fatto che io non potevo uscire perché avevo un impegno improvviso e una riunione che dovevamo fare fuori l’abbiamo fatta dentro”, ha affermato Sala ai microfoni di Radio Popolare a proposito della polemica nata dopo che ha incontrato, nella veste di candidato, la comunità ebraica milanese nella sede di Expo.

“C’è da dire si è sbagliato non avverrà più. Però propongo anche un’altra chiave di lettura: io ho dato le dimissioni da amministratore delegato di Expo il 2 gennaio. Il Cda e anche i soci, tra cui anche il sindaco di Milano, mi hanno pregato di fermarmi un mese in più per non lasciare sguarnita la società. Io ancora oggi sto firmando una quantità di carte impressionante e ad oggi non c’è ancora indicato un mio sostituto come rappresentante del Comune”.

Ascolta qui Giuseppe Sala

Giuseppe Sala errore

Sala ha iniziato la campagna elettorale per le primarie milanesi con una agenda meno fitta rispetto a quella dei suoi competitori e non nega che il risultato non sia scontato: “Non mi sento molto in vantaggio, non mi sento così in vantaggio, sarà una buona competizione e ognuno di noi farà la sua parte”.

Lei punta ad allargare il bacino degli elettori rispetto al perimetro del centrosinistra?

“Per votare bisogna firmare il documento di adesione ai valori della sinistra quindi io punto ad allargare a tutti quelli che si riconoscono nei valori della sinistra, dopodiché è abbastanza evidente che più gente va a votare più chi vince sarà legittimato, per cui è importante per me che ci vada tanta gente”.

Più per lei che per gli altri forse.

Probabilmente più per me che per gli altri, perché è abbastanza evidente che il mio profilo politico è anche un profilo nuovo, nel senso che mi sto occupando di politica praticamente da venti giorni. Ma la mia notorietà, per uno che poi fa le cose, qualche valore ce l’ha quindi onestamente penso più per me che per gli altri”.

Ascolta qui Giuseppe Sala

Giuseppe Sala vantaggio

  • Autore articolo
    Luigi Ambrosio
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di lunedì 16/05/2022

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 16/05/2022

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di lunedì 16/05/2022 delle 7:15

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione…

    Rassegna Stampa - 16/05/2022

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Puntata di lunedì 16/05/2022

    Un percorso attraverso la stratificazione sociale italiana, un viaggio nell’ascensore sociale del Belpaese, spesso rotto da anni e in attesa…

    Poveri ma belli - 16/05/2022

  • PlayStop

    Il porto di Genova. O della multinazionale MSC?

    Sempre più mega-container e sempre più immense navi crociera. Genova sembra ormai destinata a una vera e propria invasione dal…

    Omissis - 16/05/2022

  • PlayStop

    Zoja Svetova, Gli innocenti saranno colpevoli. Appunti di un'idealista. La giustizia ingiusta nella Russia di Putin

    ZOYA SVETOVA - GLI INNOCENTI SARANNO COLPEVOLI. APPUNTI DI UN'IDEALISTA. LA GIUSTIZIA INGIUSTA NELLA RUSSIA DI PUTIN – presentato da…

    Note dell’autore - 16/05/2022

  • PlayStop

    Seconda pagina di lunedì 16/05/2022 delle 12:47

    Fascia informativa e di approfondimento che segue il Giornale Radio, tra attualità, cultura e società.

    Seconda pagina - 16/05/2022

  • PlayStop

    Cult di lunedì 16/05/2022

    Dario Leone sullo spettacolo “Bum ha i piedi bruciati” al Teatro Franco Parenti, dedicato a Giovanni Falcone, la mostra su…

    Cult - 16/05/2022

  • PlayStop

    Tutto scorre di lunedì 16/05/2022

    Sguardi, opinioni, vite, dialoghi ai microfoni di Radio Popolare.

    Tutto scorre - 16/05/2022

  • PlayStop

    Prisma di lunedì 16/05/2022

    Notizie, voci e storie nel mattino di Radio Popolare, da lunedì a giovedì dalle 9.00 alle 10.30. Il venerdì dalle…

    Prisma - 16/05/2022

  • PlayStop

    Guarda che Lune di lunedì 16/05/2022

    Loghi che si consumano, simboli da abbattere, bare inclinate, abbiamo bisogno di memoria, di non fuggire via dall'orrore. Le merci…

    Guarda che Lune - 16/05/2022

  • PlayStop

    Seconda pagina di lunedì 16/05/2022 delle 7:48

    Fascia informativa e di approfondimento che segue il Giornale Radio, tra attualità, cultura e società.

    Seconda pagina - 16/05/2022

  • PlayStop

    Rassegna stampa internazionale di lunedì 16/05/2022

    Notizie, opinioni, punti di vista tratti da un'ampia gamma di fonti - stampa cartacea, social media, Rete, radio e televisioni…

    Rassegna stampa internazionale - 16/05/2022

  • PlayStop

    Rassegna stampa internazionale di lunedì 16/05/2022

    Notizie, opinioni, punti di vista tratti da un'ampia gamma di fonti - stampa cartacea, social media, Rete, radio e televisioni…

    Esteri – La rassegna stampa dei giornali internazionali - 16/05/2022

  • PlayStop

    Prospettive Musicali di domenica 15/05/2022

    Prospettive musicali dà risalto a una serie di espressioni musicali che trovano generalmente poco spazio nelle programmazioni radiofoniche mainstream. Non…

    Prospettive Musicali - 16/05/2022

  • PlayStop

    News della notte di domenica 15/05/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 16/05/2022

  • PlayStop

    La sacca del diavolo di domenica 15/05/2022

    “La sacca del diavolo. Settimanale radiodiffuso di musica, musica acustica, musica etnica, musica tradizionale popolare, di cultura popolare, dai paesi…

    La sacca del diavolo - 16/05/2022

  • PlayStop

    Sunday Blues di domenica 15/05/2022

    Bill Watterson, il fumettista statunitense creatore della striscia Calvin & Hobbes, amava dire: “Non potrò mai divertirmi di domenica, perché…

    Sunday Blues - 16/05/2022

  • PlayStop

    L'artista della settimana di domenica 15/05/2022

    Ogni settimana Radio Popolare sceglierà un o una musicista, un gruppo, un progetto musicale, a cui dare particolare spazio nelle…

    L’Artista della settimana - 16/05/2022

  • PlayStop

    Mixtape di domenica 15/05/2022

    A compilation of favorite pieces of music, typically by different artists, recorded onto a cassette tape or other medium by…

    Mixtape - 16/05/2022

  • PlayStop

    Bollicine di domenica 15/05/2022

    Che cos’hanno in comune gli Area e i cartoni giapponesi? Quali sono i vinili più rari al mondo? Giunta alla…

    Bollicine - 16/05/2022

Adesso in diretta