Approfondimenti

RT ospedaliero: le regioni vogliono cambiare rotta

variante Delta Lopalco

Le regioni hanno chiesto l’introduzione dell’indice “RT ospedaliero” per determinare il “colore” delle regioni. Ai microfoni di Radio Popolare, nella puntata di Prisma del 12 maggio 2021, Lorenza Ghidini e Roberto Maggioni hanno intervistato Pier Luigi Lopalco, assessore alla Sanità della regione Puglia, per sapere cosa cambierebbe.

Crede sia giusto aspettare di sapere quanto ci sono costate queste riaperture in termini di contagi prima di allentare ulteriormente le restrizioni?

Generalmente, per essere cauti ed osservare davvero quello che succede, bisogna aspettare un paio di settimane. Credo che questo invito alla prudenza e alla gradualità debba essere accolto. Se ci riferiamo alla misura del coprifuoco è anche importante cercare di evitare di farne una bandiera. Una singola misura non sconvolge l’assetto epidemiologico così come non influenza più di tanto la ripresa economica, quindi, bisogna cercare di essere ragionevoli, soprattutto in questo periodo.

Quanto è importante fare le cose passo passo con gradualità in attesa dell’arrivo dei turisti e della stagione estiva?

Credo che il turismo sia uno dei più importanti capitoli economici di tutto il Paese, in particolar modo il turismo estivo. Il segnale che dobbiamo attendere è lo spegnimento della circolazione virale. Nel momento in cui arriverà l’estate avremo bisogno che sia ai minimi termini, così com’è successo l’anno scorso, quando non c’era circolazione se non ovviamente una circolazione residua, che poi è quella che gli ha permesso di riprendere in autunno. In questo momento bisogna evitare passi falsi perché si potrebbe incorrere in una lunga coda di circolazione o nella peggiore delle ipotesi in una vera e propria ripresa della circolazione, che sarebbe imperdonabile.

La campagna vaccinale aiuterà a diminuire il numero di casi gravi?

Sicuramente e non solo, diminuirà anche la circolazione virale, che è un aspetto da non sottovalutare. Abbiamo visto quello che sta succedendo in Israele, dove già a partire dal 50% 55% di copertura sull’intera popolazione la circolazione virale si è ridotta considerevolmente.
Dobbiamo confidare nelle vaccinazioni. Abbiamo davanti un breve periodo di incertezze, dopodiché avremo un quadro più chiaro della situazione e potremo prendere delle decisioni basate sulle evidenze.

Oggi avete la riunione col governo, abbiamo letto che si parlerà molto dell’ indice RT.
Mi pare che la tendenza sia quella di non voler più considerare l’indice RT ma “l’RT ospedaliero” per il cambio di colore delle regioni. Ci può dire cosa si tratta?

L’indice RT, su cui si basa la valutazione del rischio, è calcolato sul fatto di avere dei sintomi.
Un po’ di febbre, un caso lieve, curato a casa con un po’ di paracetamolo è definito un caso di malattia. Nel momento in cui la popolazione più fragile verrà vaccinata, il fatto di avere anche mille casi lievi non sarà un problema di sanità pubblica. Penso sia giusto che le misure di contenimento siano mirate ad evitare l’ondata pandemica, cioè, i casi gravi che si riversano sul sistema sanitario.
I casi lievi e la circolazione virale saranno considerate come lo sviluppo naturale della pandemia, in cui il virus diventerà endemico e non darà più fastidio a nessuno. Per questo penso sia giusto rivedere i parametri.

L’RT ospedaliero prenderà in considerazione  solo i casi che richiedono l’intervento medico. Solo nel nel momento in cui si vedrà l’ aumento di casi gravi scatteranno le chiusure. Ci si baserà molto di più sull’impatto del virus sul sistema sanitario piuttosto che sul semplice fatto di trovare dei tamponi positivi.

Un altro parere sull’RT ospedaliero

Nella puntata successiva di Prisma, il 13 maggio, l’ospite è stato Fabrizio Pregliasco, virologo, Direttore Sanitario dell’IRCCS Istituto Ortopedico Galeazzi di Milano. Anche a lui abbiamo chiesto un parere sul cosiddetto “Rt Ospedaliero”.

Secondo lei questo cambio di parametri è opportuno oppure è rischioso?

Diciamo che è una decisione politica, figlia della scelta di riaprire, ma basata su considerazioni tecniche.
Le aperture porteranno naturalmente ad un maggior numero di contagi. Ci aspettiamo un aumento di contatti e infezioni, che porterebbe, secondo l’indice RT calcolato come fatto finora, ad un ritorno alla zona rossa.
Il fattore che permetterebbe un cambio di parametro in favore dell’ “RT ospedaliero” è l’avanzamento della campagna vaccinale. Proteggendo sempre di più le categorie fragili, diminuirà la proporzionalità fra numero di casi e decessi. Come già visto in Inghilterra, Israele e Stati Uniti, assisteremo ad un calo dei i casi con necessità di assistenza ospedaliera e quindi alla diminuzione dei decessi.
Questo dato farà si che la convivenza con questo virus diventerà “più civile”, cioè meno impegnativa e con meno sofferenze.

  • Autore articolo
    Redazione
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

Ultimo Metroregione

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    News della notte di giovedì 18/08/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 19/08/2022

  • PlayStop

    Conduzione musicale di giovedì 18/08/2022 delle 21:00

    Un viaggio musicale sempre diverso insieme ai nostri tanti bravissimi deejay: nei giorni festivi, qua e là, ogni volta che…

    Conduzione musicale - 19/08/2022

  • PlayStop

    Popsera di giovedì 18/08/2022

    Popsera è lo spazio che dedicheremo all’informazione nella prima serata per tutta l’estate. Si comincia alle 18.35 con le notizie…

    Popsera - 19/08/2022

  • PlayStop

    La Portiera di giovedì 18/08/2022

    Dopo aver rivoltato la redazione della radio come un calzino durante le vacanze invernali, Cinzia Poli ritorna in portineria per…

    La Portiera - 19/08/2022

  • PlayStop

    Democrazia, maneggiare con cura. Una difesa preventiva di valori e principi fondamentali

    Ospiti di Lele Liguori: Ota De Leonardis, sociologa, ha insegnato all’Università Bicocca, fa parte del comitato scientifico del Centro per…

    All you need is pop 2022 - 19/08/2022

  • PlayStop

    Jack meets: Ben Harper

    Le interviste del magazine musicale di Radio Popolare. Matteo Villaci intervista Ben Harper

    Jack - 19/08/2022

  • PlayStop

    Jack meets: Ben Harper

    Le interviste del magazine musicale di Radio Popolare. Matteo Villaci intervista Ben Harper

    Jack meets - 19/08/2022

  • PlayStop

    Jack meets: Ben Harper

    Le interviste del magazine musicale di Radio Popolare. Matteo Villaci intervista Ben Harper

    Jack meets - 18/08/2022

  • PlayStop

    Jack meets: The Zen Circus

    Le interviste del magazine musicale di Radio Popolare. Matteo Villaci ospita gli The Zen Circus

    Jack meets - 18/08/2022

  • PlayStop

    Jack meets: Africa Unite

    Le interviste del magazine musicale di Radio Popolare. Matteo Villaci intervista gli Africa Unite

    Jack meets - 18/08/2022

  • PlayStop

    Jack meets: Emeli Sandé

    Le interviste del magazine musicale di Radio Popolare. Emeli Sandé ospite di Matteo Villaci

    Jack meets - 18/08/2022

  • PlayStop

    Jack meets: Bloc Party

    Le interviste del magazine musicale di Radio Popolare. I Bloc Party ospiti di Matteo Villaci

    Jack meets - 18/08/2022

  • PlayStop

    Jack meets: Fantastic Negrito

    Le interviste del magazine musicale di Radio Popolare. Fantastic Negrito ospite di Matteo Villaci

    Jack meets - 18/08/2022

  • PlayStop

    Jack meets: Xavier Rudd

    Le interviste del magazine musicale di Radio Popolare. Xavier Rudd intervistato da Matteo Villaci

    Jack meets - 18/08/2022

  • PlayStop

    Jack meets: Selah Sue

    Le interviste del magazine musicale di Radio Popolare. Matteo Villaci intervista Selah Sue

    Jack meets - 18/08/2022

  • PlayStop

    Conduzione musicale di giovedì 18/08/2022 delle 15:34

    Un viaggio musicale sempre diverso insieme ai nostri tanti bravissimi deejay: nei giorni festivi, qua e là, ogni volta che…

    Conduzione musicale - 19/08/2022

  • PlayStop

    Jack meets: Cypress Hill

    Le interviste del magazine musicale di Radio Popolare. I Cypress Hill ospiti di Matteo Villaci

    Jack meets - 18/08/2022

  • PlayStop

    Jack meets: Franz Ferdinand

    Le interviste del magazine musicale di Radio Popolare. Franz Ferdinand

    Jack meets - 18/08/2022

  • PlayStop

    Jack Meets: Giovanni Truppi

    Le interviste del magazine musicale di Radio Popolare. Giovanni Truppi

    Jack meets - 18/08/2022

  • PlayStop

    Jack meets: Alt-J

    Le interviste del magazine musicale di Radio Popolare. Alt-J

    Jack meets - 18/08/2022

  • PlayStop

    Jack meets: Litfiba

    Le interviste del magazine musicale di Radio Popolare. Litfiba

    Jack meets - 18/08/2022

  • PlayStop

    Jack meets: Samuele Bersani

    Le interviste del magazine musicale di Radio popolare. Samuele Bersani

    Jack meets - 18/08/2022

  • PlayStop

    Jack meets: Cimafunk

    Le interviste del magazine musicale di Radio Popolare. Cimafunk

    Jack meets - 18/08/2022

  • PlayStop

    Jack meets: Carmen Consoli

    Le interviste del magazine musicale di Radio Popolare. Carmen Consoli

    Jack meets - 18/08/2022

  • PlayStop

    Puntata 4 - Factory/In cerca di lavoro

    B. Springsteen, Working on the Highway, Factory, Highway Patrolman (Johnny Cash) W.A. Mozart, Concerto per flauto in Sol maggiore, op.…

    American Life - 19/08/2022

  • PlayStop

    Poveri ma belli di giovedì 18/08/2022

    Un percorso attraverso la stratificazione sociale italiana, un viaggio nell’ascensore sociale del Belpaese, spesso rotto da anni e in attesa…

    Poveri ma belli - 19/08/2022

Adesso in diretta