Approfondimenti

I dubbi di Letta dopo la sconfitta in Senato, la prima assemblea sindacale retribuita dei rider e le altre notizie della giornata

Enrico Letta PD ANSA

Il racconto della giornata di venerdì 29 ottobre 2021 con le notizie principali del giornale radio delle 19.30. Il segretario del PD Enrico Letta sta ancora facendo i conti con la sconfitta in Senato sul Ddl Zan, mentre quello che sta per iniziare si preannuncia un fine settimana di grandi manifestazioni per i diritti civili. Oggi in piazza del Cannone a Milano si è tenuta la prima e storica assemblea sindacale retribuita di ciclofattorini di JustEat. Domani, invece, i segretari di Cgil, Cisl e Uil si riuniranno per decidere come reagire alla manovra economica presentata dal governo e che sarà esaminata dal Parlamento. Infine, l’andamento della pandemia di COVID-19 in Italia.

Quanto può pesare la sconfitta in Senato sulla strategia di Letta?

Da Aosta a Foggia, passando per Brescia, Firenze e Cagliari. Tra oggi e domani in decine di città italiane manifestazioni di protesta per l’affossamento della legge Zan contro l’omobitransfobia. Dopo aver esultato per il blocco del provvedimento, oggi Matteo Salvini ha lanciato un invito provocatorio a Enrico Letta, dicendosi pronto a discutere di un altro testo sullo stesso tema. Il segretario del PD è uscito sconfitto dal voto segreto del Senato che ha bocciato la legge Zan. Dal Partito Democratico sono arrivate accuse nei confronti di Italia Viva, che alla Camera aveva appoggiato il provvedimento, ma poi ha iniziato a ostacolarlo. Ora Letta sembra volerla escludere dal suo progetto di centrosinistra, dopo aver rilanciato nei giorni scorsi l’iniziativa delle agorà, le assemblee aperte alla cittadinanza che dovrebbero contribuire a plasmare il PD dei prossimi anni. Quanto può pesare la sconfitta subita in Senato sulla strategia del segretario democratico? Lo abbiamo chiesto a Gianfranco Pasquino, professore emerito di scienza politica all’università di Bologna:


 

La reazione dei sindacati alla manovra economica è ancora tutta da decidere

Domani i segretari di Cgil, Cisl e Uil si riuniranno per decidere come reagire alla manovra economica presentata dal governo e che sarà esaminata dal Parlamento. In particolare le organizzazioni contestano la parte sulle pensioni: a fine anno scade quota 100, che non sarà rinnovata, e nel 2021 si dovrebbe passare a quota 102, con 64 anni di età e 38 di contributi come soglie minime per lasciare il lavoro, fatta salva una serie di eccezioni. I sindacati vorrebbero una riforma complessiva delle pensioni che guardi anche agli anni successivi. Altro tema di discussione è il reddito di cittadinanza, su cui dal governo sono stati fatti annunci come quello che riguarda il numero di offerte di lavoro che si possono respingere senza perdere l’assegno: finora si poteva dire no due volte, ora si dovrebbe passare a un solo rifiuto. L’economista Michele Raitano fa parte del comitato scientifico dell’Alleanza contro la povertà, una rete di organizzazioni impegnate su questo tema:


 

La prima storica assemblea sindacale retribuita dei rider italiani

La prima storica volta dei rider italiani. Si è tenuta oggi pomeriggio in piazza del Cannone a Milano la prima assemblea sindacale retribuita di ciclofattorini. L’hanno convocata i rider di JustEat che, dopo l’assunzione di alcuni mesi fa, oggi si sono riuniti per eleggere i propri rappresentanti e decidere le prossime battaglie. Tre ore di riunione, considerate come turno di servizio e pagate dunque dall’azienda. Un altro passo avanti nell’affermazione dei diritti dei rider. Durante l’assemblea abbiamo raggiunto Davide Contu, delegato sindacale Cgil dei ciclofattorini di JustEat:


 

Ungheria, la coalizione anti Orban è avanti nei sondaggi in vista delle elezioni del 2022

(di Martina Stefanoni)

In un’Europa dove i venti del populismo soffiano sempre più violentemente, c’è forse un piccolo spiraglio da osservare con attenzione. L’Ungheria, con Viktor Orban, dal 2010 è teatro di continue trasformazioni che l’hanno portata sempre più verso una linea nazionalista e conservatrice e il partito di Orban, Fidesz è sempre sembrato inarrestabile. Fino ad ora. Per la prima volta, sei partiti dell’opposizione – che sono sempre stati litigiosi tra di loro – si sono uniti in un’alleanza che – di fatto – è anti-Orban. Dieci giorni fa hanno scelto il loro candidato primo ministro – il conservatore indipendente Peter Marki-Zay, sindaco dal 2018 di una piccola cittadina nel centro del Paese – e ora, un sondaggio pubblicato ieri li mostra in vantaggio rispetto al partito del premier di 4 punti. 39% di preferenze per l’alleanza contro il 35% per Fidesz e il 23% di indecisi. [CONTINUA A LEGGERE SUL SITO]

L’andamento dell’epidemia di COVID-19 in Italia

Oggi in Italia sono stati accertati 5.335 casi di coronavirus ed è risultato positivo l’1,1% delle persone che hanno fatto il tampone, un dato in aumento rispetto a ieri. Cresce anche il numero dei pazienti ricoverati. 33 le morti comunicate. Secondo il monitoraggio settimanale di Ministero e Istituto Superiore di Sanità l’indice di contagio RT passa da 0,86 a 0,96 e resta stabile l’occupazione delle terapie intensive, mentre sale quella degli altri reparti COVID. Lo stesso monitoraggio avverte che è possibile una “recrudescenza” della diffusione del virus, cioè un peggioramento della situazione, che quindi va monitorata con attenzione.
In queste settimane il COVID sta iniziando ad affiancarsi alla normale influenza stagionale, che secondo l’organizzazione europea per il controllo delle malattie potrebbe colpire in modo più forte di altri anni. Ai nostri microfoni il virologo Fabrizio Pregliasco dice che il punto non è la gravità dell’influenza in sé, ma la quantità di persone che rischiano di ammalarsi:

  • Autore articolo
    Redazione
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di lunedì 15/08/2022

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 15/08/2022

Ultimo Metroregione

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    La Portiera di lunedì 15/08/2022

    Dopo aver rivoltato la redazione della radio come un calzino durante le vacanze invernali, Cinzia Poli ritorna in portineria per…

    La Portiera - 15/08/2022

  • PlayStop

    Incontro con Studio Azzurro, gli artisti che hanno coniugato poesia e tecnologia

    Incontriamo Fabio Cirifino, Leonardo Sangiorgi e Laura Marcolini – ovvero Studio Azzurro – con i loro giovani collaboratori. Ci illustreranno…

    All you need is pop 2022 - 15/08/2022

  • PlayStop

    Conduzione musicale di lunedì 15/08/2022 delle 15:35

    Un viaggio musicale sempre diverso insieme ai nostri tanti bravissimi deejay: nei giorni festivi, qua e là, ogni volta che…

    Conduzione musicale - 15/08/2022

  • PlayStop

    American Life di lunedì 15/08/2022

    Le poesie di Raymond Carver e le canzoni di Bruce Springsteen ci faranno da guida in un emozionante viaggio verso…

    American Life - 15/08/2022

  • PlayStop

    Poveri ma belli di lunedì 15/08/2022

    Un percorso attraverso la stratificazione sociale italiana, un viaggio nell’ascensore sociale del Belpaese, spesso rotto da anni e in attesa…

    Poveri ma belli - 15/08/2022

  • PlayStop

    Not an ordinary Joe di lunedì 15/08/2022

    Il 21 agosto di quest’anno Joe Strummer avrebbe compiuto 70 anni. Ma se n’è andato di colpo il dicembre di…

    Not an ordinary Joe - 15/08/2022

  • PlayStop

    La Scatola Magica di lunedì 15/08/2022

    La scatola magica? una radio? una testa? un cuore? un baule? questo e altro, un'ora di raccolta di pensieri, parole,…

    La Scatola Magica - 15/08/2022

  • PlayStop

    Reggae Radio Station di domenica 14/08/2022

    A ritmo di Reggae Reggae Radio Station accompagna discretamente l’ascoltatore in un viaggio attraverso le svariate sonorità della Reggae Music…

    Reggae Radio Station - 15/08/2022

  • PlayStop

    Prospettive Musicali di domenica 14/08/2022

    Prospettive musicali dà risalto a una serie di espressioni musicali che trovano generalmente poco spazio nelle programmazioni radiofoniche mainstream. Non…

    Prospettive Musicali - 15/08/2022

  • PlayStop

    News della notte di domenica 14/08/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 15/08/2022

  • PlayStop

    La sacca del diavolo di domenica 14/08/2022

    “La sacca del diavolo. Settimanale radiodiffuso di musica, musica acustica, musica etnica, musica tradizionale popolare, di cultura popolare, dai paesi…

    La sacca del diavolo - 15/08/2022

  • PlayStop

    Cosmic di domenica 14/08/2022

    Un titolo che richiama i primi lanci spaziali, vecchi film di fantascienza in bianco e nero, e ingenui giocattoli di…

    Cosmic - 15/08/2022

  • PlayStop

    Bollicine di domenica 14/08/2022

    Che cos’hanno in comune gli Area e i cartoni giapponesi? Quali sono i vinili più rari al mondo? Giunta alla…

    Bollicine - 15/08/2022

  • PlayStop

    Soulshine di domenica 14/08/2022

    Soulshine è un mix eclettico di ultime uscite e classici immortali fra soul, world music, jazz, funk, hip hop, afro…

    Soulshine - 15/08/2022

  • PlayStop

    Sister di domenica 14/08/2022

    SISTER - in cerca di alleatǝ - è una trasmissione musicale che tratta temi legati al femminismo attraverso la voce…

    Sister - 15/08/2022

  • PlayStop

    Mixtape di domenica 14/08/2022

    A compilation of favorite pieces of music, typically by different artists, recorded onto a cassette tape or other medium by…

    Mixtape - 15/08/2022

  • PlayStop

    Percorsi perVersi di domenica 14 agosto

    Ospite: Andrea De Alberti

    Percorsi PerVersi - 15/08/2022

  • PlayStop

    Walkman di domenica 14/08/2022

    Il decennio della Milano da bere raccontato in dieci puntate, attraverso le classifiche di vendita dei singoli e le storie…

    Walkman – Gli anni 80 su una C-60 - 15/08/2022

  • PlayStop

    Colazione a Pechino

    Siegmund Ginzberg corrispondente dalla Cina dal 1980 al 1987. Dopo averla ripensata e rimuginata a lungo, ha deciso di raccontarla…

    All you need is pop 2022 - 15/08/2022

  • PlayStop

    Onde Road di domenica 14/08/2022

    Autostrade e mulattiere. Autostoppisti e trakker. Dogane e confini in via di dissoluzione. Ponti e cimiteri. Periferie urbane e downtown…

    Onde Road - 15/08/2022

Adesso in diretta