Approfondimenti

La nuova variante Omicron del virus, la curva dell’epidemia ancora in crescita in Italia e le altre notizie della giornata

Covid ANSA

Il racconto della giornata di venerdì 26 novembre 2021 con le notizie principali del giornale radio delle 19.30. La nuova variante del virus, chiamata Omicron dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, sta preoccupando tutto il Mondo e un primo caso è stato già accertato in Europa. 
L’accordo sul fisco non è chiuso. Quella che nelle ultime ore era soltanto un’indiscrezione è stata confermata oggi dalla sottosegretaria di Forza Italia Deborah Bergamini. Lo studio di avvocati Rotondi e Partners è stato premiato per aver aiutato a chiudere una fabbrica con il licenziamento via mail dei lavoratori della GKN di Campi Bisenzio. E no, non è uno scherzo di cattivo gusto. Infine, l’andamento della pandemia di COVID-19 in Italia.

Cosa sappiamo della nuova variante Omicron del virus

Il nome ufficiale scelto dall’Organizzazione Mondiale della Sanità è omicron. Parliamo della nuova variante di COVID emersa in Sudafrica. Oggi è stato annunciato il primo caso individuato in Europa, in Belgio. Fuori dal nostro continente ne è stato accertato uno in Israele. Negli Stati uniti il consulente della Casa Bianca Anthony Fauci dice che non ci sono indicazioni su una sua presenza nel paese, ma parla anche di preoccupazione. Un portavoce dell’Oms ha detto che ci vorranno alcune settimane per capire l’impatto della variante, che secondo l’agenzia britannica del farmaco sarebbe la più pericolosa individuata finora. L’Agenzia Europea del Farmaco dice che è presto per dire se servirà un adattamento dei vaccini, o se invece sono efficaci anche contro questa variante. In realtà al momento ci sono poche certezze e diversi aspetti da chiarire. Sentiamo l’epidemiologa Stefania Salmaso:

Già ieri sera le autorità della Gran Bretagna avevano sospeso i voli da alcuni paesi africani. Oggi i 27 stati dell’Unione Europea hanno preso la stessa decisione: i paesi coinvolti sono appunto il Sudafrica, ma anche Botswana, Swaziland, Lesotho, Mozambico, Namibia e Zimbabwe. La variante riporta al centro dell’attenzione anche il tema dei brevetti dei vaccini, con la sospensione che continua a essere chiesta da oltre 100 paesi per facilitare la loro distribuzione nei paesi più poveri. Se in quegli stati i tassi di vaccinazione resteranno molto bassi, il rischio è proprio la diffusione di nuove varianti. Il farmacologo Silvio Garattini ha aderito alla mobilitazione “Light for lives”, luce per le vite, legata alla campagna “Nessun profitto sulla pandemia”, che ha proprio l’obiettivo della sospensione dei brevetti:


 

L’accordo sul fisco non è ancora chiuso: il Parlamento pronto a fare modifiche


L’accordo sul fisco non è chiuso, ci saranno modifiche in Parlamento. L’ipotesi, trapelata nelle scorse ore da fonti del Ministero dell’Economia, è confermata dalla sottosegretaria di Forza Italia Deborah Bergamini. L’accordo trovato al tavolo della maggioranza prevede 7 degli 8 miliardi destinati al taglio dell’Irpef, concentrati sui ceti medio alti, e un miliardo di taglio dell’Irap. Il presidente della commissione Finanza di Italia Viva, Daniele Marattin, ha confermato che i prossimi passi della riforma fiscale, contenuta nella delega da approvare l’anno prossimo, andranno verso un sistema ancora meno progressivo e più iniquo, portando a 3 le aliquote e cancellando del tutto l’Irap per le imprese. Nulla, per ora, per i redditi più bassi ed i ceti sociali che più hanno subito prima la crisi, poi le conseguenze della pandemia.

GKN, premiato lo studio di avvocati che ha difeso l’azienda

(di Massimo Alberti)

Premiati per aver aiutato a chiudere una fabbrica con il licenziamento via mail dei lavoratori della GKN di Campi Bisenzio. È la motivazione con cui allo studio Rotondi e Partners è stato assegnato il “top legal awards” nella sezione lavoro. “Lo rifaremmo con le stesse motivazioni”, dice a Radio Popolare il redattore del premio. Lo studio prima celebra il successo sulla pagina facebook, poi rimuove il post. “Cinismo incredibile. Ma la fabbrica è aperta e loro hanno perso due cause”, commentano i lavoratori.
Le famiglie della GKN all’inizio pensavano a uno scherzo di cattivo gusto. “C’è un limite anche al cinismo”.
Poi l’hanno presa con umorismo toscano: “non avete tenuto testa a 4 operai in croce, avete perso due ricorsi e la fabbrica è aperta: firmato, i vostri 430 esuberi, circa”, hanno scritto nella pagina Facebook del collettivo.
Ma al di là dello spirito combattivo, è sale su una ferita leggere le motivazioni – consultabili in un pdf sul sito del premio – con cui lo Studio Legale Rotondi & Partners ha vinto il “Top Legal” 2021 nella sezione lavoro. [CONTINUA A LEGGERE SUL SITO]

L’andamento dell’epidemia di COVID-19 in Italia

Da lunedì il Friuli Venezia Giulia sarà in zona gialla. Si attende solo l’ordinanza del Ministro della Salute Speranza. Il resto d’Italia per ora resta in zona bianca, ma è massima attenzione anche su altre aree del paese. Nella Provincia autonoma di Bolzano l’incidenza sfiora i 460 casi ogni 100 mila abitanti (il limite, ricordiamo, è fissato a 50 casi ogni 100mila abitanti). Bolzano non entrerà in zona gialla solo perché sono stati aumentati i posti in terapie intensiva e quindi l’occupazione dei letti resta sotto la soglia del 10%. Tra le regioni con l’incidenza maggiore di casi ci sono la Valle d’Aosta e il Veneto, quest’ultima unica regione classificata ad elevato rischio. Preoccupano anche le Marche dove le terapie intensive sono all’11%.
Questo quanto emerge dal monitoraggio settimanale dell’ISS che conferma un peggioramento complessivo della curva pandemica in tutto il paese. L’incidenza è arrivata a 125 casi ogni 100mila abitanti contro i 98 per 100mila abitanti della scorsa settimana. In crescita anche il tasso di occupazione in terapia intensiva al 6,2% contro il 5,3% di una settimana fa. Mentre il tasso di occupazione in aree mediche a livello nazionale sale all’8,1% rispetto al 7% della scorsa settimana. Unico dato stabile è l’indice Rt fermo all’1,23%.

Oggi sono stati 13mila 686 i nuovi casi. 51 le vittime. In aumento al 2,4% il tasso di positivita. Si confermano in crescita anche i ricoveri ordinari e le terapie intensive.

  • Autore articolo
    Redazione
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di gio 27/01/22

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 28/01/2022

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di gio 27/01/22 delle 19:50

    Metroregione di gio 27/01/22 delle 19:50

    Rassegna Stampa - 28/01/2022

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    News Della Notte di gio 27/01/22

    News Della Notte di gio 27/01/22

    News della notte - 28/01/2022

  • PlayStop

    Gli Speciali di gio 27/01/22 delle 20:59

    Gli Speciali di gio 27/01/22 delle 20:59

    Gli speciali - 28/01/2022

  • PlayStop

    Presi per il colle di gio 27/01/22 delle 20:31

    Presi per il colle di gio 27/01/22 delle 20:31

    Presi per il Colle - 28/01/2022

  • PlayStop

    Esteri di gio 27/01/22

    1- Ucraina. North Stream 2 di nuovo al centro della nuova crisi...Joe Biden minaccia di bloccare il gasdotto tra Russia…

    Esteri - 28/01/2022

  • PlayStop

    The Game di gio 27/01/22

    //Contro il dumping contrattuale e dei contratti pirata. Una ricerca della fondazione “Di Vittorio” (Cgil) presentata ieri a Roma. La…

    The Game - 28/01/2022

  • PlayStop

    Muoviti muoviti di gio 27/01/22

    Dove si parla di quanto gli odori di cibo condizionino la nostra vita condominiale e poi collegamento con Roma con…

    Muoviti muoviti - 28/01/2022

  • PlayStop

    Di tutto un boh di gio 27/01/22

    Di tutto un boh di gio 27/01/22

    Di tutto un boh - 28/01/2022

  • PlayStop

    Considera l'armadillo gio 27/01/22

    Si parla con Ciro Troiano, criminologo e responsabile Osservatorio Nazionale Zoomafia LAV, della sua nuova ricerca Preso dal nervoso gli…

    Considera l’armadillo - 28/01/2022

  • PlayStop

    Presi per il colle di gio 27/01/22 delle 15:38

    Presi per il colle di gio 27/01/22 delle 15:38

    Presi per il Colle - 28/01/2022

  • PlayStop

    Jack di gio 27/01/22

    Jack di gio 27/01/22

    Jack - 28/01/2022

  • PlayStop

    Raccolte a punti

    quando rimembriamo antichi concorsi ad accumulo tipici dei decenni passati e li confrontiamo con i loro epigoni digitali moderni, poi…

    Poveri ma belli - 28/01/2022

  • PlayStop

    Presi per il colle di gio 27/01/22 delle 12:50

    Presi per il colle di gio 27/01/22 delle 12:50

    Presi per il Colle - 28/01/2022

  • PlayStop

    The weekly report #11 - 26 gennaio 2022

    Fontaines D.C. e Yard Act ci ricordano come la grammatica del post-punk sia perfetta per raccontare il tempo in cui…

    The Weekly Report - 28/01/2022

  • PlayStop

    Cult di gio 27/01/22

    ira rubini, cult, andrea barzini, il fratello minore, barbara sorrentini, palazzo marino in musica, rachel o brien, titti marrone, se…

    Cult - 28/01/2022

  • PlayStop

    Tutto scorre di gio 27/01/22

    Tutto scorre di gio 27/01/22

    Tutto scorre - 28/01/2022

  • PlayStop

    Prisma di gio 27/01/22

    Quirinale, ore decisive. Con Daniela Preziosi e Luigi Ambrosio. Cosa si sono detti Putin e i dirigenti delle più grandi…

    Prisma - 28/01/2022

  • PlayStop

    Il demone del tardi - copertina di gio 27/01/22

    Il demone del tardi - copertina di gio 27/01/22

    Il demone del tardi - 28/01/2022

  • PlayStop

    Seconda pagina di gio 27/01/22 delle 07:47

    Seconda pagina di gio 27/01/22 delle 07:47

    Seconda pagina - 28/01/2022

Adesso in diretta