Approfondimenti

Il caos sui vaccini in Lombardia, la richiesta di rinvio a giudizio per Matteo Salvini e le altre notizie della giornata

Vaccini Lombardia - Attilio Fontana ANSA

Il racconto della giornata di sabato 20 marzo 2021 con le notizie principali del giornale radio delle 19.30. Ancora una giornata di caos per i vaccini over 80 in Lombardia e il confronto con le altre regioni resta impietoso. La procura di Palermo ha chiesto il rinvio a giudizio di Matteo Salvini per il caso Open Arms. Edoardo Novelli commenta lo stile comunicativo del Presidente del Consiglio Mario Draghi. La Giornata nazionale in memoria delle vittime innocenti delle mafie e, infine, i dati di oggi sull’andamento dell’epidemia da COVID in Italia.

Ancora caos sui vaccini in Lombardia

È un confronto impietoso la differenza sulle vaccinazioni tra la regione Lombardia e, ad esempio, la regione Lazio. Prendiamo gli over 80. Nel Lazio sono quasi l’80% gli ultra ottantenni vaccinati. Lo ha detto oggi il presidente Zingaretti. 
In Lombardia gli anziani sopra gli ottanta già vaccinati sono solo il 41% (lo si ricava dai dati pubblicati sul sito del governo).
Lazio 80%. Lombardia 41%.
Non solo. Vaccinarsi in Lombardia è difficile anche quando i vaccini ci sono. Sì, perché in quel caso è il sistema di prenotazione a non funzionare. Oggi tra Cremona, Como e zone della Brianza è successo che ci fossero medici e infermieri pronti a vaccinare, ma poche persone in coda, perché i candidati all’iniezione non avevano ricevuto l’sms con data e ora dell’appuntamento. La causa sarebbe stata un nuovo errore della piattaforma di Aria, la società della Regione Lombardia che gestisce le prenotazioni della campagna vaccinale.

(di Claudio Jampaglia)

Un’altra giornata di caos per i vaccini over 80 in Lombardia: ancora gli sms della piattaforma regionale che non partono a Como, Monza e Cremona dove il tam tam per non sprecare i vaccini ha raccolto così tanti anziani al polo fieristico da rischiare il sovraffollamento. Gli errori non si contano più dagli appuntamenti a decine di chilometri oppure doppi, le sale d’attesa troppo affollate, i centri vaccinali deserti. E la stragrande maggioranza di Over 80 ancora attende da più di un mese di avere un appuntamento. Finora hanno ricevuto un sms con scritto la vostra salute è la nostra prima preoccupazione. Il call center che chiamano in migliaia dice “abbiate pazienza, i vaccini devono arrivare, ri-scrivetevi al portale“. Ogni giorno chiamano il medico di base, vanno in farmacia, i più intraprendenti si sono iscritti alle liste per il vaccino last minute, chiedono a vicini e amici, ma te ti hanno chiamato. Il criterio doveva essere l’età, ma ci sono ultra novantenni che hanno ricevuto ieri l’appuntamento per aprile e neo ottantenni già vaccinati da settimane. Intanto hanno sentito annunci di ogni tipo, spesso trionfalistici, accordi con Confindustria, ridefinizione di piani e precedenze. Le lettere e le segnalazioni che riceviamo raccontano disperazione e abbandono. Alcuni ci scrivono: “Come per le Rsa, l’età anziana è diventata una colpa”. Ma se nella tragedia delle Rsa nella prima ondata la regione ha sempre sostenuto, a torto o ragione, che l’imperativo fosse svuotare gli ospedali. Qui non si vede alcuno scopo o trincea, solo sciatteria, incompetenza e arroganza. Ad aprile dovrebbero arrivare le poste a sostituire la piattaforma regionale costata 22 milioni di euro che non funziona. Nel frattempo fioriscono le truffe via sms e mail per chi attende una speranza annunciata, promessa e dovuta.

Open Arms, chiesto il rinvio a giudizio per Matteo Salvini

La procura di Palermo ha chiesto il rinvio a giudizio di Matteo Salvini per il caso Open Arms. L’ex ministro dell’Interno è accusato di sequestro di persona e rifiuto d’atti d’ufficio per aver tenuto in mezzo al mare per sei giorni 147 migranti salvati dalla ONG nell’agosto 2019. Salvini è intervenuto all’udienza sostenendo di non essersi mai sottratto al dovere del soccorso, rivendicando anzi che la sua politica avrebbe salvato vite umane. È stato il Procuratore Capo Lo Voi a chiedere al Gup il rinvio a giudizio, richiamando nel suo intervento anche le deposizioni di Giuseppe Conte e Luigi Di Maio nel processo di Catania per il caso Gregoretti: “L’azione amministrativa, hanno detto l’ex presidente del Consiglio e l’ex Ministro degli Esteri, era del ministro dell’Interno, gli altri sapevano dopo”.
Intanto oggi la nave Ocean Viking ha salvato 106 migranti, uomini, donne e bambini da un gommone strapieno e in difficoltà in acque internazionali, a 34 miglia dalla Libia.
Solo ieri la stessa nave aveva tentato di avvicinare un barcone che poi però non aveva potuto soccorrere perché era entrato in acque libiche. In attesa di soccorso, secondo i superstiti poi salvati da un peschereccio libico, sono annegate 60 persone.

Lo stile comunicativo di Mario Draghi

La conferenza stampa di ieri sera per il decreto Sostegni è stata la prima per il Presidente del Consiglio Mario Draghi. Un’ora di domande dei giornalisti, presenti a Palazzo Chigi, affiancato dai ministri Franco e Orlando. Abbiamo chiesto un commento sul suo stile comunicativo a Edoardo Novelli, docente di comunicazione politica all’Università di RomaTre:


 

La Giornata nazionale oggi in memoria delle vittime innocenti delle mafie

A Roma, al Parco della Musica, c’è stata la lettura integrale dei nomi delle 1030 vittime innocenti di mafia.
Dal 2017 la giornata del 21 marzo (quest’anno anticipata al 20 in molte città) è riconosciuta da una legge dello stato. Per anni il 21 marzo è stato un giorno di mobilitazione antimafia organizzato dell’associazione Libera di don Ciotti. Tema della giornata di quest’anno: cultura e memoria. 
Enza Rando, vice-presidente di Libera:


 

L’andamento dell’epidemia di COVID-19 in Italia

I dati di oggi del ministero della salute sulla diffusione del contagio da COVID-19 in Italia.
Sono 23mila e 832 i positivi al test del coronavirus nelle ultime 24 ore, circa duemila in meno rispetto a ieri. Sono 401 i morti da COVID in un giorno. Ieri erano stati 386. Il tasso di positività (il numero di positivi per ogni 100 tamponi effettuali) è del 6,7% (ieri era al 7%).

  • Autore articolo
    Redazione
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di mar 13/04/21

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 14/04/2021

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di mar 13/04/21 delle 19:48

    Metroregione di mar 13/04/21 delle 19:48

    Rassegna Stampa - 14/04/2021

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Il Gufo e L'allodola di mer 14/04/21

    Il Gufo e L'allodola di mer 14/04/21

    Il gufo e l’allodola - 14/04/2021

  • PlayStop

    Music Revolution di mar 13/04/21

    Music Revolution di mar 13/04/21

    Music Revolution - 14/04/2021

  • PlayStop

    News Della Notte di mar 13/04/21

    News Della Notte di mar 13/04/21

    News della notte - 14/04/2021

  • PlayStop

    A casa con voi di mar 13/04/21

    A casa con voi di mar 13/04/21

    A casa con voi - 14/04/2021

  • PlayStop

    Ora di punta di mar 13/04/21

    Ora di punta di mar 13/04/21

    Ora di punta – I fatti del giorno - 14/04/2021

  • PlayStop

    Esteri di mar 13/04/21

    1-Stati Uniti – Russia, prove di dialogo. In una telefonata Joe Biden ha proposto a Vladimir Putin un incontro in…

    Esteri - 14/04/2021

  • PlayStop

    Sunday Blues di mar 13/04/21

    Sunday Blues di mar 13/04/21

    Sunday Blues - 14/04/2021

  • PlayStop

    Uno di Due di mar 13/04/21

    Uno di Due di mar 13/04/21

    1D2 - 14/04/2021

  • PlayStop

    Considera l'armadillo mar 13/04/21

    Si parla con Pietro Steiner di I senza cuccia onlus di Bergamo

    Considera l’armadillo - 14/04/2021

  • PlayStop

    Jack di mar 13/04/21

    Intervista ad Amerigo Verardi a cura di Piergiorgio Pardo

    Jack - 14/04/2021

  • PlayStop

    Memos di mar 13/04/21

    Passato e futuro del Covid_19. Qual è l’origine del virus SARS-CoV-2? Le quattro ipotesi (e i relativi giudizi) fatte dagli…

    Memos - 14/04/2021

  • PlayStop

    Prisma di mar 13/04/21

    Prisma di mar 13/04/21

    Prisma - 14/04/2021

  • PlayStop

    Giorgio Vallortigara, I pensieri della mosca con la testa storta

    GIORGIO VALLORTIGARA - PENSIERI DELLA MOSCA CON LA TESTA STORTA - presentato da CECILIA DI LIETO

    Note dell’autore - 14/04/2021

  • PlayStop

    Fino alle otto di mar 13/04/21

    Fino alle otto di mar 13/04/21

    Fino alle otto - 14/04/2021

  • PlayStop

    Cult di mar 13/04/21

    ira rubini, cult, piccolo teatro aperto, coordinamento spettacolo lombardia, sergio ferrentino, uno di noi, utoya, fonderia mercury, radio popolare, auditorium…

    Cult - 14/04/2021

  • PlayStop

    Rassegna stampa internazionale di mar 13/04/21

    Rassegna stampa internazionale di mar 13/04/21

    Rassegna stampa internazionale - 14/04/2021

  • PlayStop

    Il demone del tardi - copertina di mar 13/04/21

    Il demone del tardi - copertina di mar 13/04/21

    Il demone del tardi - 14/04/2021

  • PlayStop

    A come America del mar 13/04/21

    A come America del mar 13/04/21

    A come America - 14/04/2021

  • PlayStop

    From Genesis to Revelation di mar 13/04/21

    From Genesis to Revelation di mar 13/04/21

    From Genesis To Revelation - 14/04/2021

Adesso in diretta