Approfondimenti

A Gaza continuano a cadere le bombe, l’accusa della Corte dei Conti al governo e le altre notizie della giornata

Il racconto della giornata di martedì 13 febbraio 2024 con le notizie principali del giornale radio delle 19.30. A Gaza è stata un’altra giornata di bombe e combattimenti. Intanto, al Cairo sono in corso gli incontri mediati dall’Egitto su un possibile cessate il fuoco in cambio della liberazione degli ostaggi. Il compromesso raggiunto dalla maggioranza sull’innalzamento della soglia di esenzione dell’Irpef agli agricoltori non placa le proteste. le polemiche legate all’esibizione di Ghali a Sanremo e al comunicato di scuse della Rai. il Procuratore Nazionale Pio Silvestri ha parlato di gravi ritardi nell’attuazione del Pnrr. Non ci sarà un processo per la morte dell’ambasciatore Luca Attanasio e per quella del carabiniere Vittorio Iacovacci, uccisi in Congo nel febbraio di tre anni fa.

I Negoziati a quattro al Cairo per un possibile cessate il fuoco

Medioriente. A Gaza è stata un’altra giornata di bombe e combattimenti, la 130esima dall’inizio del conflitto. Le vittime hanno superato quota 28mila. Due giornalisti di Aljazeera sono stati colpiti da un drone, deliberatamente sostiene l’emittente: uno dei due è stato amputato e rischia la vita.
Ma quella di oggi è stata una giornata importante anche sul piano negoziale. Al Cairo sono in corso gli incontri mediati dall’Egitto su un possibile cessate il fuoco in cambio della liberazione degli ostaggi Partecipano Egitto, Stati Uniti, Qatar e Israele. Nella capitale egiziana è presente anche una delegazione di alto livello di Hamas proveniente da Gaza: a guidarla c’è il vice di Yaya Sinwar, capo dell’ala militare dell’organizzazione. Secondo fonti di stampa israeliane si andrebbe verso un cessate il fuoco di 6 settimane, ma non ci sono annunci ufficiali.

Molte delle dichiarazioni e delle indiscrezioni di queste ore vengono lette come tentativi di fare pressione proprio su questo tavolo: fonti di stampa statunitensi riferiscono ad esempio di un’indagine che l’amministrazione sarebbe conducendo su possibili crimini di guerra israeliani a Gaza. Anche l’intenzione, ribadita, da parte di Telaviv di fare scattare l’offensiva a Rafah può essere letta in questa chiave. Guido Olimpio, giornalista del corriere della sera.

 

Israele oggi ha rilanciato un’idea già espressa nei giorni scorsi, e cioè quella di punteggiare gaza di tendopoli (15, da 25mila tende l’una) e di metterci i civili al momento ammassati a Gaza. Al netto delle difficoltà logistiche, c’è però anche un tema di diritto internazionale: secondo le nazioni unite sarebbe un’evacuazione forzata, che rappresenta un crimine di guerra. Chantal Meloni è docente di diritto penale alla statale di Milano.

 

Il compromesso sull’innalzamento della soglia di esenzione dell’Irpef agli agricoltori

Il compromesso raggiunto dalla maggioranza sull’innalzamento della soglia di esenzione dell’Irpef agli agricoltori non sembra per ora avere soddisfatto i trattori che da settimane protestano. Resta convocata per giovedì al circo massima una manifestazione, da parte del Cra, agricoltori traditi. Anche oggi ci sono stati blocchi e manifestazioni in molte zone d’Italia: Puglia, Lazio, Toscana, Friuli, Sardegna. Per domani sono annunciati cortei a Napoli e a Palermo.
Anche in altri paesi europei le proteste continuano: in Spagna domani i trattori si sono dati appuntamento a Madrid. I rappresentanti degli agricoltori di Repubblica Ceca, Polonia, Slovacchia, Ungheria, Lettonia e Lituania hanno annunciato un blocco delle frontiere per giovedì della prossima settimana.

Gli scontri a Napoli fuori dalla sede Rai

Non si placano le polemiche legate all’esibizione di Ghali a Sanremo e al comunicato di scuse della Rai, letto in diretta a Domenica In. La presidente della Rai Marinella Soldi oggi ha preso le distanze dalla nota dell’amministratore delegato Roberto Sergio che esprimeva solidarietà solo verso Israele, senza mai citare la popolazione civile palestinese. “Fortissimo disappunto”, dice l’agenzia Ansa, secondo cui Soldi non avrebbe gradito né il contenuto della nota, su un argomento molto delicato, divisivo e con molte sfumature, né il metodo, essendo mancata ogni condivisione tra i vertici aziendali. Salvini ha invece difeso Sergio: “La mia solidarietà umana e culturale a Roberto Sergio”, ha detto il leader della Lega. Anche per l’ambasciatore israeliano in Italia “il comunicato è stato un fatto importante”.

Il caso, intanto, è finito nelle piazze. Oggi a Torino un presidio di fronte alla sede Rai si è trasformato in un corteo. Domani ce ne sarà uno anche a Milano. A Napoli invece i manifestanti che oggi protestavano di fronte alla sede Rai della città sono stati caricati. Alcuni manifestanti volevano affiggere uno striscione, ma il tentativo è stato bloccato. Cinque manifestanti e cinque poliziotti sono rimasti feriti. Le opposizioni hanno chiesto al ministro dell’Interno Piantedosi un’informativa urgente in Parlamento. “Sono stati malmenati”.

La Corte dei Conti mette sotto accusa il Governo per l’attuazione del Pnrr

(di Michele Migone)
La Corte dei Conti mette sotto accusa il Governo per l’attuazione del Pnrr. Davanti a Sergio Mattarella, in occasione della relazione annuale, il Procuratore Nazionale Pio Silvestri ha parlato di gravi ritardi: finora l’Italia ha incassato 100 miliardi ma ne ha speso solo 28, 1. Il resto – ha detto Silvestri – sono nel limbo degli impegni di spesa: ovvero, sono stati incassati, ma non sono stati ancora utilizzati. Non solo. La relazione della Corte dei Conti segnala il problema degli illeciti. Ci sono stati diverse segnalazioni di irregolarità. Si stima per un danno che si aggira attorno ai due miliardi di euro. Una cifra che lieviterà con la progressiva messa a regime dei progetti. I magistrati della corte hanno poi detto chiaro e tondo al governo che non si deve prorogare lo scudo erariale per gli amministratori pubblici. Una presa di posizione che arriva proprio quando la maggioranza avrebbe intenzione di prorogarlo attraverso un emendamento al decreto mille proroghe. Insomma, Corte dei Conti e Governo sono divisi su tutta la linea. E poi c’è stato un altro schiaffo che il governo ha voluto dare ai magistrati contabili. Il ministro Fitto ha deciso di nominare alla Corte dei Conti Europea un suo stretto collaboratore, Manfredi Selvaggi, fino ad oggi a capo della struttura di missione del Pnrr del governo italiano. È questa l’ennesima puntata del lungo braccio di ferro tra esecutivo e magistratura contabile iniziata quando, nello scorso giugno, Fitto ha detto che i controlli della corte sulla gestione dei fondi Pnrr da parte del governo dovevano finire. Da allora è stato un continuo tira e molla. Il Presidente della Corte Guido Carlino l’ha ricordato oggi: autonomia e indipendenza dei giudici sono una garanzia per il cittadino.

Non ci sarà un processo per la morte dell’ambasciatore Luca Attanasio

Non ci sarà un processo per la morte dell’ambasciatore Luca Attanasio e per quella del carabiniere Vittorio Iacovacci, uccisi in Congo nel febbraio di tre anni fa. Il gup di Roma ha deciso il non luogo a procedere per i due funzionari del Pam, il Porgramma alimentare mondiale dell’Onu, coinvolti nell’indagine: Rocco Leone e Mansour Rwagaza, accusati di omicidio colposo. I due godono di immunità diplomatica. La procura di Roma ha annunciato ricorso in corte d’appello. Di cosa erano accusati i due funzionari?
Giusy Baioni, giornalista freelance, specializzata in Africa centrale.

  • Autore articolo
    Redazione
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

  • PlayStop

    GR lunedì 22/04 17:30

    Le notizie. I protagonisti. Le opinioni. Le analisi. Tutto questo nelle 16 edizioni quotidiane del Gr. Un appuntamento con la redazione che vi accompagna per tutta la giornata. Annunciati dalla “storica” sigla, i nostri conduttori vi racconteranno tutto quello che fa notizia, insieme alla redazione, ai corrispondenti, agli ospiti. La finestra di Radio Popolare che si apre sul mondo, a cominciare dalle 6.30 del mattino. Da non perdere per essere sempre informati.

    Giornale Radio - 22-04-2024

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di lunedì 22/04/2024

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra in profondità, scova notizie curiose, evidenzia punti di vista differenti e scopre strane analogie tra giornali che dovrebbero pensarla diversamente.

    Rassegna stampa - 22-04-2024

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di lunedì 22/04/2024 delle 7:16

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione ai fatti che riguardano la politica locale, le lotte sindacali e le questioni che riguardano i nuovi cittadini. Da Milano agli altri capoluoghi di provincia lombardi, senza dimenticare i comuni più piccoli, da dove possono arrivare storie esemplificative dei cambiamenti della nostra società.

    Metroregione - 22-04-2024

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Playground di lunedì 22/04/2024

    A Playground ci sono le città in cui abitiamo e quelle che vorremmo conoscere ed esplorare. A Playground c'è la musica più bella che sentirai oggi. A Playground ci sono notizie e racconti da tutto il mondo: lo sport e le serie tv, i personaggi e le persone, le ultime tecnologie e le memorie del passato. A Playground, soprattutto, c'è Elisa Graci: per un'ora al giorno parlerà con voi e accompagnerà il vostro pomeriggio. Su Radio Popolare, da lunedì a venerdì dalle 16.30 alle 17.30.

    Playground - 22-04-2024

  • PlayStop

    Mash-Up di lunedì 22/04/2024

    Mash Up è un dj set di musiche e parole diverse, anzi diversissime, che si confondono fra loro all’insegna di un tema diverso.  Anzi, “si pigliano perché non si somigliano”.  Conduce, mixa, legge e ricerca il vostro dj per Matrimoni Impossibili, Piergiorgio Pardo aka Pier Nowhere Mail: mischionepopolare@gmail.com

    Mash-Up - 22-04-2024

  • PlayStop

    Jack di lunedì 22/04/2024

    Ospite della puntata Alain Johannes per una bella intervista con tre brani live.

    Jack - 22-04-2024

  • PlayStop

    Considera l’armadillo di lunedì 22/04/2024

    Per riascoltare Considera l'armadillo noi e altri animali che oggi Giornata della Terra ha ospitato Ed Winters, autore del libro Questa è propaganda Vegan, @edizioni Sonda, @Essere Animali per parlare del suo libro, ma anche di Mulazzano e del CLA Club Lettori Accaniti della scuola secondaria e della presentazione di Me l'ha detto l'armadillo, @Altreconomia editore e scopriamo che Ed voleva essere scoiattolo

    Considera l’armadillo - 22-04-2024

  • PlayStop

    Poveri ma belli di lunedì 22/04/2024

    Un percorso attraverso la stratificazione sociale italiana, un viaggio nell’ascensore sociale del Belpaese, spesso rotto da anni e in attesa di manutenzione, che parte dal sottoscala con l’ambizione di arrivare al roof top con l’obiettivo dichiarato di trovare scorciatoie per entrare nelle stanze del lusso più sfrenato e dell’abbienza. Ma anche uno spazio per arricchirsi culturalmente e sfondare le porte dei salotti buoni, per sdraiarci sui loro divani e mettere i piedi sul tavolo. A cura di Alessandro Diegoli e Disma Pestalozza

    Poveri ma belli - 22-04-2024

  • PlayStop

    Cult di lunedì 22/04/2024

    Oggi a Cult: Massimiliano Tarantino introduce il ciclo di incontri "Democrazia a rischio" presso la Fondazione Feltrinelli, fra cui quello del 23 aprile con Antonio Scurati, recentemente censurato dalla RAi per il suo monologo antifascista; Giacomo Papi su "A cena con Kafka", appuntamento del Laboratorio Formentini; Martina Bagnoli, la nuova direttrice dell'Accademia Carrara; Mario Pianta di Sbilanciamoci.it sul convegno e la serata dedicati a Rossana Rossanda a Roma; la rubrica di classica a cura di Giuseppe Califano...

    Cult - 22-04-2024

  • PlayStop

    Un 25 aprile Popolare - E13

    Milano capitale della Resistenza ospiterà un museo nazionale della Resistenza per capire cosa sarà e soprattutto come vuole raccontare il movimento di Liberazione, la lotta, la storia c'è un sito già al lavoro, ricco di proposte: www.museodellaresistenza.it. Mattia Guastafierro ci parla della Resistenza nel sud ovest milanese con voci, testimonianze e progetti.

    Clip - 22-04-2024

  • PlayStop

    Pubblica di lunedì 22/04/2024

    Il caso Scurati e la destra al potere. Per i meloniani l’antifascismo è un nemico, non un valore. Lo spiega il ministro Lollobrigida, di Fratelli d’Italia, che replica così al monologo censurato: «la parola antifascista è troppo generica...purtroppo ha portato in tanti anni a morti». Il partito di Meloni non rinuncia alla fiamma nel simbolo, presentato anche alle europee. Una conferma del legame ideologico di FdI con la storia del neofascismo in Italia. Ospiti a Pubblica lo storico Luca Alessandrini e lo scrittore Sandro Veronesi.

    Pubblica - 22-04-2024

  • PlayStop

    Tutto scorre di lunedì 22/04/2024

    Con o senza nome? Il PD discute se inserire il nome della Segretaria nel simbolo elettorale delle prossime europee. Questione di lana caprina, di adeguamento all'oggi o di rinuncia a una tradizione? Conduce Massimo Bacchetta

    Tutto scorre - 22-04-2024

  • PlayStop

    Giorni migliori di lunedì 22/04/2024

    Angelo Miotto, ci racconta il successo storico della sinistra nelle elezioni nei Paesi Baschi; Sabato Angeri, analizza le conseguenze dello sblocco degli aiuti militari statunitensi all'Ucraina; Mattia Guastafierro ci parla della Resistenza nel sud ovest milanese nella rubrica "un 25 aprile popolare"; Anna Bredice ci spiega i dibattito nel Pd sul simbolo con il nome di Elly Schlein per le Europee; Lucia Ercoli (intervistata da Massimo Alberti) mette in relazione la rinuncia alla cure con l'impoverimento delle famiglie; Valentino Segato della Cgil annuncia le iniziative sulla filiera della raccolta e trattamento dei rifiuti dopo l'incidente mortale in un impianto di Cusago di venerdì notte.

    Giorni Migliori – Intro - 22-04-2024

  • PlayStop

    STEFANO BUCCI - L'ARCHITETTURA HA TANTE ANIME

    STEFANO BUCCI - L'ARCHITETTURA HA TANTE ANIME - presentato da Tizian Ricci

    Note dell’autore - 22-04-2024

Adesso in diretta