Approfondimenti

Si allontana l’obiettivo delle 500mila vaccinazioni al giorno, il nuovo pretendente di Autostrade e le altre notizie della giornata

covid morti decessi emergenza

Il racconto della giornata di giovedì 8 aprile 2021 con le notizie principali del giornale radio delle 19.30. L’obiettivo di 500.000 vaccinazioni al giorno a partire dalla fine del mese di aprile stabilito dal Generale Figliuolo rischia di non venir raggiunti sul medio periodo. Autostrade per l’Italia ha un nuovo pretendente: il gruppo spagnolo delle costruzioni ACS, guidato da Florentino Perez. Oggi 8 aprile è la giornata internazionale dei Rom, sinti o camminanti, la ricorrenza istituita per sensibilizzare l’opinione pubblica sui problemi del popolo Rom. Infine, i dati di oggi sull’andamento dell’epidemia da COVID in Italia.

Le Regioni meno virtuose fanno da zavorra alla campagna vaccinale

(di Michele Migone)

L’obiettivo di 500.000 vaccinazioni al giorno a partire dalla fine del mese di aprile stabilito dal Generale Figliuolo non verrà mai raggiunto. Non, almeno, nel medio periodo, sei, otto settimane. Non per colpa del pasticcio AstraZeneca, Anzi. La scelta di usare il vaccino anglo-svedese per le persone sopra i 60 anni sarebbe un’opportunità per accelerare i tempi e mettere al sicuro le fasce d’età più anziane.
Ma le Regioni non sembrano essere in grado di coglierla. Procedono già con troppa lentezza. Non per la mancanza di dosi, ma perché il sistema adottato è male organizzato: si vaccina a tempo pieno solo tre giorni alla settimana, mentre gli altri quattro il numero di somministrazioni crolla.
Un po’ come se la campagna fosse “part time”, o si basasse sulla settimana corta.
Questo andamento porterà a chiudere l’intera campagna nazionale con un ritardo di almeno un mese rispetto ai tempi previsti. Sarà colpa delle Regioni meno virtuose: Calabria, Sardegna, Puglia, Liguria e Lombardia, quest’ultima 17esima nella classifica dosi somministrate rispetto a dosi consegnate.
Questo blocco è una zavorra che tiene a freno il resto d’Italia, e tra di loro la Lombardia costituisce il peso più elevato.
Il dato è stato evidenziato da Davide Manca, professore del Politecnico di Milano e autore di un Bollettino quotidiano sulla pandemia e un report sulle vaccinazioni.
I suoi grafici dimostrano come nelle Regioni si vaccina con un buon ritmo solo nel periodo centrale della settimana lavorativa, da martedì a giovedì. Con questo ritmo gli obiettivi del Generale Figliuolo non saranno mai raggiunti. La sua moral suasion è servita a poco.
Prendiamo, per esempio, la Lombardia. Secondo Davide Manca, la campagna degli over 80 finirà ben oltre la data dell’11 aprile sbandierata da Attilio Fontana. Slitterà di almeno una decina di giorni, tra il 20 e il 22 aprile. Solo allora tutti coloro che hanno aderito riceveranno almeno la prima somministrazione. Un ritardo che inciderà a cascata sull’intera campagna nazionale.

Il Presidente del Real Madrid offre 10 miliardi per Autostrade per l’Italia

Autostrade per l’Italia ha un nuovo pretendente. Si tratta del gruppo spagnolo delle costruzioni ACS, guidato da Florentino Perez. Il presidente del Real Madrid ha offerto 10 miliardi di euro per le quote di Atlantia, la società dei Benetton che detiene la maggioranza. Dopo la notizia, il titolo di Atlantia ha fatto un balzo in Borsa. In questi minuti è in corso il consiglio d’amministrazione della società per valutare, però, un’altra offerta, quella di Cassa depositi e prestiti. Come si può leggere questa svolta nelle trattative e chi è “l’uomo d’affari” Florentino Perez? Sentiamo Andrea Di Stefano:


 

La giornata internazionale dei Rom, sinti o camminanti

Oggi 8 aprile è la giornata internazionale dei Rom, sinti o camminanti, la ricorrenza istituita per sensibilizzare l’opinione pubblica sui problemi del popolo Rom. In Italia da cinque anni la presenza di cittadini Rom in emergenza abitativa è in costante calo. Nel 2016 nei campi informali erano censite 28 mila, oggi sono 18mila. La stima è contenuta in un rapporto dell’Associazione 21 luglio che sarà presentato in Parlamento. “Una buona notizia dovuta a tre fattori”, dice il presidente dell’associazione Carlo Stasolla:


 

Arrestato il sindaco di Opera per appropriazione di mascherine

(di Claudio Agostoni)

A Opera, cittadina di 13mila abitanti del sud Milano, era una bella giornata della scorsa primavera, di quelle che vivevamo stando sul terrazzo di casa perchè bloccati dal lockdown. Solo che quel giorno c’era un insolito movimento in cortile. Il sindaco in persona, Antonino Nucera, eletto con il centrodestra, stava suonando ai citofoni di casa per consegnare brevi manu agli inquilini delle mascherine. Il tutto in un periodo in cui erano merce rara. Mi sono sempre chiesto il perchè di quell’insolita campagna elettorale. Non so se ci sia un nesso, ma oggi si è saputo che il Nucera è stato arrestato e posto ai domiciliari perchè avrebbe indebitamente ‘distratte’ 2.880 mascherine, prevalentemente alla farmacie comunali che avrebbero dovuto distribuirle alla popolazione ma, in più occasioni, come testimonierebbero anche delle intercettazioni, anche alla rsa Anni Azzurri, sita nella frazione di Noverasco. Il vice sindaco, il leghista Ettore Fusco, in passato sindaco di Opera per un decennio e passato tristemente alle cronache per aver istigato un corteo di facinorosi che diede fuoco a un campo nomadi, si sta affannando a dichiarare che il Nucera è vittima di un complotto. Nel frattempo gli inquirenti fanno sapere che c’è dell’altro oltre alle mascherine. Ovvero una una “stabile relazione corruttiva” fra Nucera, la dirigente dell’ Ufficio Tecnico comunale ed alcuni imprenditori che ha riguardato lavori in strade, scuole e non solo. In attesa degli sviluppi giudiziari, anche per i miei vicini di casa, continua ad essere un mistero, l’originale porta a porta di un anno fa…

L’andamento dell’epidemia di COVID-19 in Italia

Coronavirus in Italia, 17mila nuovi casi oggi, il tasso di positività resta stabile al 4,7%. Ancora molto alto il numero dei morti: sono stati 487 in 24 ore. Calano però ricoveri e terapie intensive. Oggi è giovedì ed è stato anche pubblicato il report settimanale della Fondazione Gimbe: per la terza settimana consecutiva l’Italia ha registrato un calo nel numero dei nuovi casi, ma il parallelo crollo del numero dei tamponi rende questo dato poco affidabile. Quanto alla la campagna vaccinale, dice ancora la Fondazione Gimbe, va a rilento e gli obiettivi restano lontani: nell’ultima settimana sono state fatte solo 193mila inoculazioni al giorno. Gli ultraottantenni vaccinati con due dosi sono ad oggi il 36% della platea, gli ultrasettantenni solo il 2,2%.

  • Autore articolo
    Redazione
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di giovedì 26/05/2022

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 27/05/2022

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di giovedì 26/05/2022 delle 19:50

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione…

    Rassegna Stampa - 27/05/2022

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Serve & Volley di giovedì 26/05/2022

    Musica e parole per chiudere in bellezza il palinsesto dei giovedì! Con Marco Sambinello e Niccolò Guffanti.

    Serve&Volley - 27/05/2022

  • PlayStop

    News della notte di giovedì 26/05/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 27/05/2022

  • PlayStop

    Musiche dal mondo di giovedì 26/05/2022

    Musiche dal mondo è una trasmissione nel solco della lunga consuetudine di Radio Popolare con la world music – da…

    Musiche dal mondo - 27/05/2022

  • PlayStop

    Gli speciali di giovedì 26/05/2022

    I reportage e le inchieste di Radio Popolare Il lavoro degli inviati, corrispondenti e redattori di Radio Popolare e Popolare…

    Gli speciali - 27/05/2022

  • PlayStop

    Esteri di giovedì 26/05/2022

    1 – Ucraina, nel Donbass la battaglia è al punto di intensità massima. La Russia, in vantaggio nella regione di…

    Esteri - 27/05/2022

  • PlayStop

    The Game di giovedì 26/05/2022

    1) Scuola, sciopero il prossimo 30 maggio. Oltre un milione di lavoratori e lavoratrici senza contratto dal 2018. Come per…

    The Game - 27/05/2022

  • PlayStop

    La mitica compagnia degli eroi S 01 E 09

    Le oscure arti magiche del mago Sbruffenkel avevano soggiogato tutti gli esseri viventi del continente di Alador, c'era ancora solo…

    Poveri ma belli - 27/05/2022

  • PlayStop

    Muoviti Muoviti di giovedì 26/05/2022

    Dove si chiacchiera di cose trovate in auto dopo molto tempo, del problema dello spopolamento della città di Venezia che…

    Muoviti muoviti - 27/05/2022

  • PlayStop

    Sbadigli contagiosi e mappe di genere

    Con Andrea Bellati e Clarice.

    Di tutto un boh - 27/05/2022

  • PlayStop

    Considera l’armadillo di giovedì 26/05/2022

    Si parla con Piero Amodio, ricercatore della Stazione Zoologica Anton Dohrn, di polpi e della loro complessità, ma anche di…

    Considera l’armadillo - 27/05/2022

  • PlayStop

    Jack di giovedì 26/05/2022

    Intervista a Venerus sul suo primo live del nuovo tour, all'interno del Mi Ami 2022

    Jack - 27/05/2022

  • PlayStop

    Robo advisor

    quando percorriamo il red carpet di Cannes insieme a Barbarella Spritz, discettiamo su quale sia il superpotere più ambito e…

    Poveri ma belli - 27/05/2022

  • PlayStop

    Seconda pagina di giovedì 26/05/2022 delle 12:46

    Fascia informativa e di approfondimento che segue il Giornale Radio, tra attualità, cultura e società.

    Seconda pagina - 27/05/2022

  • PlayStop

    Cult di giovedì 26/05/2022

    Oggi a Cult, il quotidiano culturale di Radio Popolare in onda alle 11.30: il consueto collegamento con il Festival di…

    Cult - 27/05/2022

  • PlayStop

    Tutto scorre di giovedì 26/05/2022

    Sguardi, opinioni, vite, dialoghi ai microfoni di Radio Popolare.

    Tutto scorre - 27/05/2022

  • PlayStop

    Prisma di giovedì 26/05/2022

    GUERRA IN UCRAINA ANALISI E AGGIORNAMENTI. Con il giornalista Alberto e Andrea Segrè Professore di Politica agraria internazionale e comparata.…

    Prisma - 27/05/2022

  • PlayStop

    Il demone del tardi di giovedì 26/05/2022

    a cura di Gianmarco Bachi

    Il demone del tardi - 27/05/2022

Adesso in diretta