Approfondimenti

Il tradimento della volontà popolare con la legge sulla concorrenza, i dubbi delle delegazioni alla Cop26 e le altre notizie della giornata

Sbarco Sea Eye 4 ANSA

Il racconto della giornata di domenica 7 novembre 2021 con le notizie principali del giornale radio delle 19.30. Con la legge sulla concorrenza, che ripropone la privatizzazione di tutti i servizi pubblici locali, acqua compresa, il governo Draghi tradisce la volontà popolare. La Cop26 riprende domani dopo un fine settimana di manifestazioni, ma le stesse delegazioni si domandano di fatto come andare avanti nella prossima settimana. Lo Chef Vissani continua a portare avanti la tesi ideologica sul reddito di cittadinanza, nonostante i numeri e i dati la smentiscano. È ancora in corso, invece, lo sbarco a Trapani degli oltre 800 naufraghi salvati in questi giorni in più operazioni dalla Sea Eye 4 della Ong Sea Watch. Infine, l’andamento della pandemia di COVID-19 in Italia.

Draghi tradisce la volontà popolare con la legge sulla concorrenza

Draghi tradisce la volontà popolare, la legge sulla concorrenza ripropone la privatizzazione di tutti i servizi pubblici locali, acqua compresa. La legge concorrenza di Draghi dispone per tutti i servizi pubblici locali la gestione privata; vale anche per l’acqua per cui i comuni dovrebbero seguire procedure motivate e straordinarie per mantenerne la gestione. Un referendum popolare nel 2011 aveva invece stabilito a larghissima maggioranza che l’acqua dovesse rimanere pubblica, anche come gestione, date le inefficienze, i monopoli e gli scandali delle gestioni private degli anni ’90. il dibattito deve ancora arrivare in Parlamento dove associazioni e movimenti sperano di far pesare la volontà popolare referendaria, per altro mai rispettata in pieno in questi venti anni. 
Paolo Carsetti del Forum Italiano dei movimenti per l’acqua pubblica, la rete promotrice del referendum:


 

Il solito ritornello contro il reddito di cittadinanza

Ci risiamo: nonostante i numeri ed i dati smentiscano queste tesi puramente ideologica, lo Chef Vissani, per altro recidivo a queste dichiarazioni, torna a prendersela con il reddito di cittadinanza. Il ritornello è sempre lo stesso: “Il reddito di cittadinanza? Una vergogna totale. Non si trova più personale in giro”. E poi la solita retorica, che se non fosse ormai termine abusato si potrebbe tranquillamente definire da boomer: “Educhiamo i nostri ragazzi al lavoro, al sacrificio, devono ‘sporcarsi le mani'”.

La Cop26 fa una pausa, ma le manifestazioni non si fermano

La Cop26 riprende domani dopo un fine settimana di manifestazioni, dove decine di migliaia di persone, soprattutto giovani, ne hanno di fatto decretato il fallimento. Tanto che le stesse delegazioni si domandano di fatto come andare avanti nella prossima settimana. Il tema principale dei negoziati sarà la decarbonizzazione: come e a spese di chi.
Ma intanto dopo gli attacchi agli ambientalisti il ministro italiano della Transizione ecologica, Roberto Cingolani, questa volta se l’è presa direttamente con i manifestanti dandogli degli eversivi: “rifiuto questa ipocrisia del bla bla bla. Trovo quasi eversivo dire che i leader non sono rappresentativi. La protesta deve diventare proposta. Altrimenti diventa parte del problema”. Cingolani ha parlato alla Rai, dalla trasmissione in Mezz’Ora, dove erano stati invitati anche i Fridays For Future, il movimento degli attivisti, che però non sono stati fatti parlare. “Prima ci invitano, poi ci ripensano, poi però parlano di noi. Si proposte ne facciamo da anni e sono quelle degli scienziati: sono eversivi anche loro?” Risponde a Radio Popolare Giovanni Mori, uno dei portavoce degli attivisti italiani:


 

I naufraghi salvati dalla Sea Eye 4 sbarcano a Trapani

È ancora in corso lo sbarco a Trapani degli oltre 800 naufraghi salvati in questi giorni in più operazioni dalla Sea Eye 4 della Ong Sea Watch; quasi 200 i minorenni, molti sotto ai 10 anni, e 2 donne incinte. Dopo le visite sanitarie la gran parte dei migranti verrà trasferita sulle navi quarantena in porto. Rimane in mare, invece, la nave Ocean Viking di Sos Mediteranée con più di persone a bordo, da giorni.
 Alessandro Porro, volontario di Sos Mediterranée a bordo della nave:


 

Addio ad Astro, fondatore e frontman degli UB40

(di Claudio Agostoni)

Per l’anagrafe era Terence Wilson, ma tutti lo conoscevano con il nome d’arte Astro, un soprannome acquisito da bambino perché indossava un paio di stivali Dr Martens con il nome del modello “Astronaut”. Astro fu per lunghi anni il cantante degli UB40, una band di reggae-pop britannico che lui stesso aveva fondato negli anni ’80 a Birmingham. Erano gli anni del governo Tatcher, dei suoi attacchi alla classe operaia e della rapida crescita delle disuguaglianze sociali nel Regno Unito. Non a caso la band scelse come nome quello del modulo fornito alle persone che richiedevano il sussidio di disoccupazione: UB40. [CONTINUA A LEGGERE SUL SITO]

L’andamento dell’epidemia di COVID-19 in Italia

Continua l’incremento dei casi di COVID: 5.822 i nuovi positivi. 26 i morti. I nuovi casi sono il 30% in più dello stesso giorno di settimana scorsa, mentre i morti rispetto a una settimana fa non sono aumentati. 26 i nuovi ingressi in terapia intensiva, 6 in più i posti occupati, 42 in più i posti occupati nei reparti ordinari.
La settimana che si apre sembra quella decisiva per dare atto alla strategia del governo dopo giorni di annunci. Dovrebbe diventare operativa una decisione già ampiamente diffusa: la terza dose per tutti, a partire dall’allargamento agli over 50, e concretizzarsi una data per la vaccinazione sotto i 12 anni. Sulla terza dose ha parlato il ministro della Salute Roberto Speranza confermando che la decisione arriverà a giorni e rassicurando che se il sistema sanitario tiene non ci saranno altre restrizioni. Lo stesso concetto lo ha ripetuto ll coordinatore del Comitato Tecnico Scientifico, Franco Locatelli. Al momento chi rischia di più sono le regioni del Nord-Est. In primis il Friuli Venezia Giulia, ma anche la Provincia autonoma di Bolzano e il Veneto. L’attenzione è alta anche su Calabria, Lazio e Marche. Sono le Regioni dove l’incidenza è più alta e dove se non ci sarà un’inversione di tendenza, la salita dei ricoveri potrebbe portare ad un cambio di colore entro Natale.
Intanto però il principale consigliere del ministro della salute, Walter Ricciardi, paventa l’ipotesi di cambiare le regole per il rilascio del Green Pass e concederlo solo a chi si è vaccinato o chi è guarito dal COVID. Di fatto sarebbe una sorta di lockdown per quel 13% di popolazione che non si è vaccinata, che non potrebbe più accedere a tutti i luoghi di socialità dove è richiesto il Green Pass, ma neppure al lavoro, configurando quindi una norma ancora più severa di quella decisa dall’Austria.

https://twitter.com/MinisteroSalute/status/1457387609446133769

  • Autore articolo
    Redazione
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

  • PlayStop

    GR mercoledì 28/02 12:30

    Le notizie. I protagonisti. Le opinioni. Le analisi. Tutto questo nelle 16 edizioni quotidiane del Gr. Un appuntamento con la redazione che vi accompagna per tutta la giornata. Annunciati dalla “storica” sigla, i nostri conduttori vi racconteranno tutto quello che fa notizia, insieme alla redazione, ai corrispondenti, agli ospiti. La finestra di Radio Popolare che si apre sul mondo, a cominciare dalle 6.30 del mattino. Da non perdere per essere sempre informati.

    Giornale Radio - 28-02-2024

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di mercoledì 28/02/2024

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra in profondità, scova notizie curiose, evidenzia punti di vista differenti e scopre strane analogie tra giornali che dovrebbero pensarla diversamente.

    Rassegna stampa - 28-02-2024

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di mercoledì 28/02/2024 delle 7:15

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione ai fatti che riguardano la politica locale, le lotte sindacali e le questioni che riguardano i nuovi cittadini. Da Milano agli altri capoluoghi di provincia lombardi, senza dimenticare i comuni più piccoli, da dove possono arrivare storie esemplificative dei cambiamenti della nostra società.

    Metroregione - 28-02-2024

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Cult di mercoledì 28/02/2024

    Oggi a Cult: la stand up comedian Giorgia Fumo con lo show "Vita bassa" al TAM Arcimboldi; Giovanni Piperno sul film "16 mm alla rivoluzione"; la mostra "Mariella Bettineschi. All in one" a Triennale Milano; Muta Imago a Triennale Teatro con "Tre sorelle; Marco Pesatori sul suo libro "Astrologia per intellettuali" (Mimesis)...

    Cult - 28-02-2024

  • PlayStop

    Pubblica di mercoledì 28/02/2024

    Pubblica, mezz’ora al giorno di incontri sull’attualità e le idee con Raffaele Liguori

    Pubblica - 28-02-2024

  • PlayStop

    Tutto scorre di mercoledì 28/02/2024

    Sguardi, opinioni, vite, dialoghi ai microfoni di Radio Popolare.

    Tutto scorre - 28-02-2024

  • PlayStop

    Prisma di mercoledì 28/02/2024

    PRIMARIE DEMOCRATICI IN MICHIGAN, SEGNALI NEGATIVI PER JOE BIDEN con Roberto Festa - LE TRATTATIVE PER IL CESSATE IL FUOCO A GAZA con Cristian Elia giornalista, autore di “J'accuse. Gli attacchi del 7 ottobre, Hamas, il terrorismo, Israele, l'apartheid in Palestina e la guerra” con Francesca Albanese, relatrice speciale Onu per i diritti umani in Palestina - ARIA INQUINATA, STATO DI EMERGENZA IN REGIONE LOMBARDIA? con Alessandro Braga, Simone Negri consigliere regionale PD e Michela Palestra consigliera regionale Patto Civico - FRANA NELLA NOTTE IN VALMALENCO, RIAPERTA LA STATALE aggiornamenti con Giovanni Gianotti sindaco di Torre Santa Maria (SO) - CASO IUVENTA, ULTIME UDIENZE PRELIMINARI: ANDRANNO A PROCESSO? con Francesca Cancellaro, avvocata del team legale Iuventa. In studio Lorenza Ghidini, in redazione Massimo Alberti

    Prisma - 28-02-2024

  • PlayStop

    GIULIA CORSALINI - LA CONDIZIONE DELLA MEMORIA

    GIULIA CORSALINI - LA CONDIZIONE DELLA MEMORIA - presentato da IRA RUBINI

    Note dell’autore - 28-02-2024

  • PlayStop

    Rassegna stampa internazionale di mercoledì 28/02/2024

    Notizie, opinioni, punti di vista tratti da un'ampia gamma di fonti - stampa cartacea, social media, Rete, radio e televisioni - per informarvi sui principali avvenimenti internazionali e su tutto quanto resta fuori dagli spazi informativi più consueti. Particolare attenzione ai temi delle libertà e dei diritti.

    Esteri – La rassegna stampa internazionale - 28-02-2024

  • PlayStop

    PoPolaroid di martedì 27/02/2024

    La prima volta che ho ascoltato I’m your man, era un grigio, piovoso e ventoso pomeriggio di novembre. La persiana sbatteva rumorosamente, e con il cuore che era in frantumi invece di alzarmi per affrancarla al battente, alzavo il volume del giradischi. Nel 1988 c'era ancora il giradischi, chiamato "stereo" per fare più bella figura. La voce sensuale e malinconica di Leonard Cohen riempiva la stanza. Cantava di un uomo disposto a indossare qualsiasi maschera per il suo amore. Pochi giorni prima, il mio mi aveva lasciato e come cantava Cohen, avrei fatto qualsiasi cosa per farla tornare. Avrei indossato qualunque maschera, avrei voluto essere tutto ciò che lei avesse desiderato. Ma era troppo tardi. Troppi errori e promesse non mantenute. In quella stanza dalle pareti verdi, con il fantasma dei miei 31 anni che mi tormentava, ho ascoltato quella canzone ininterrottamente, chiedendomi quale maschera avrei dovuto indossare per riportarla a me. Poi, all'improvviso, ho realizzato: "Forse non dovrei indossare nessuna maschera". Mi sono alzato e sono andato alla finestra per fermare la persiana. Playlist: I’m Your Man - Famous Raincoat Blue - Leaving The Table - Chelsea Hotel - On The Level - Almost Like The Blues - Hey, That’s No Way To Say Goodbye - You Got Me Singing - If I Didn’t Have Your Love - Take This Walz

    PoPolaroid – istantanee notturne per sognatori - 27-02-2024

  • PlayStop

    News della notte di martedì 27/02/2024

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 27-02-2024

  • PlayStop

    L'altro martedì di martedì 27/02/2024

    Speciale Associazioni Cosa vuol dire essere non binario? Ci sono associazioni a Milano che hanno gruppi non-binary? Ne parliamo con Vitto e il Team Gruppo Non-Binary del CIG Arcigay Milano nato nel 2023 e che organizza diverse attività per chi abbraccia l'identità di genere non binaria o, semplicemente, vuole conoscere meglio il tema. https://www.instagram.com/nonbinary.cigarcigaymilano/ nonbinary@arcigaymilano.org

    L’Altro Martedì - 27-02-2024

  • PlayStop

    Doppio Click di martedì 27/02/2024

    Doppio Click è la trasmissione di Radio Popolare dedicata ai temi di attualità legati al mondo di Internet e delle nuove tecnologie. Ogni settimana approfondiamo le notizie più importanti, le curiosità e i retroscena di tutto ciò che succede sul Web e non solo. A cura di Marco Schiaffino.

    Doppio Click - 27-02-2024

Adesso in diretta