Approfondimenti

Renzi vince le primarie del Pd

Si affermano i candidati renziani nelle due principali città dove si è votato per le primarie del Pd (anche se sulla carta a Roma si è trattato di una corsa di coalizione). Una vittoria con un margine più ampio delle previsioni quella di Roberto Giachetti nella Capitale, più contenuta nei numeri quella di Valeria Valente a Napoli, la quale però si confrontava con Antonio Bassolino che gode ancora di una personale rete di consenso.

A Roma nessuno nega che il crollo della partecipazione sia un dato preoccupante.

50mila persone significano quasi la metà di coloro che andarono a votare nel 2013. Depurato il dato dall’assenza di Sinistra Ecologia e Libertà e di tutta la galassia della sinistra, due fattori hanno inciso: lo scandalo di mafia capitale che ha coinvolto anche il Pd e il licenziamento del sindaco Ignazio Marino da parte del suo stesso partito con motivazioni che sono rimaste incomprensibili per molti.

E questo è un motivo di preoccupazione che anche il commissario Orfini, molto vicino a Renzi, sottolineava ieri sera.

L’astensionismo a Roma ha punito la sinistra interna del Partito Democratico in quello che è assomigliato anche a un anticipo di congresso dopo il commissariamento. Ha funzionato l’accordo politico tra Renzi e il presidente della Regione Lazio, Zingaretti. E forse molti oppositori di Renzi sono rimasti a casa.

Ha avuto ancora successo, a Roma come a Napoli, l’immagine di rinnovatore di Renzi a cui i suoi avversari hanno opposto, nella Capitale, un dirigente di lunghissimo corso del partito, mentre a Napoli il tentativo è stato effettuato, con una candidatura dai forti motivi personali, da un uomo che affonda la sua storia in quella del Pci e che è stato sindaco negli anni ’90 e successivamente presidente della Regione Campania. Il contrario della rottamazione.

Ora inizia la vera campagna elettorale con tre candidature a sindaco riconducibili alla maggioranza del Partito Democratico nelle tre principali città italiane. Giuseppe Sala a Milano, Roberto Giachetti a Roma, Valeria Valente a Napoli. Situazioni molto diverse: in particolare a Milano la destra prova a riconquistare la città mentre a Roma Orfini e Giachetti hanno già individuato nel Movimento 5 Stelle l’avversario.

Ma dappertutto esiste un comune denominatore: Renzi, per vincere, deve lavorare per tenere unito il Pd.

 

  • Autore articolo
    Luigi Ambrosio
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di giovedì 18/08/2022

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 18/08/2022

Ultimo Metroregione

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Jack meets: Mario Venuti

    Le interviste del magazine musicale di Radio Popolare. Mario Venuti

    Jack meets - 18/08/2022

  • PlayStop

    Not an ordinary Joe di giovedì 18/08/2022

    Il 21 agosto di quest’anno Joe Strummer avrebbe compiuto 70 anni. Ma se n’è andato di colpo il dicembre di…

    Not an ordinary Joe - 18/08/2022

  • PlayStop

    La Scatola Magica di giovedì 18/08/2022

    La scatola magica? una radio? una testa? un cuore? un baule? questo e altro, un'ora di raccolta di pensieri, parole,…

    La Scatola Magica - 18/08/2022

  • PlayStop

    Radiosveglia di giovedì 18/08/2022

    Radiosveglia è il nostro “contenitore” per l’informazione dei mattini d’estate. Dalle 7.45 alle 10, i fatti del giorno, (interviste, commenti,…

    Radiosveglia - 18/08/2022

  • PlayStop

    Caffè Shakerato di giovedì 18/08/2022

    In agosto il caffè del mattino si raffredda con un risveglio musicale e con il primissimo sfoglio dei quotidiani ancora…

    Caffè Shakerato - 18/08/2022

  • PlayStop

    Pin the map di mercoledì 17/08/2022

    Una cartina, uno spillo e 50 minuti di musica per passare da un paese all'altro ascoltando brani da tutto questo…

    Pin the map - 18/08/2022

  • PlayStop

    News della notte di mercoledì 17/08/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 18/08/2022

  • PlayStop

    Conduzione musicale di mercoledì 17/08/2022 delle 20:59

    Un viaggio musicale sempre diverso insieme ai nostri tanti bravissimi deejay: nei giorni festivi, qua e là, ogni volta che…

    Conduzione musicale - 18/08/2022

  • PlayStop

    Popsera di mercoledì 17/08/2022

    Popsera è lo spazio che dedicheremo all’informazione nella prima serata per tutta l’estate. Si comincia alle 18.35 con le notizie…

    Popsera - 18/08/2022

  • PlayStop

    Poverly Planet - BRUXELLES

    Art Nouveau, moule frites e birrette artigianali, a Bruxelles con Davide

    Poveri ma belli - 18/08/2022

  • PlayStop

    La Portiera di mercoledì 17/08/2022

    Dopo aver rivoltato la redazione della radio come un calzino durante le vacanze invernali, Cinzia Poli ritorna in portineria per…

    La Portiera - 18/08/2022

  • PlayStop

    Muoviti Muoviti Live

    Lo show della trasmissione del tardo pomeriggio. Davide Facchini, Luca Gattuso e Marta Zambon vi accompagneranno nella spettacolare giornata del…

    All you need is pop 2022 - 18/08/2022

  • PlayStop

    Cerno: "Letta va al disastro, Renzi alla destra"

    Il PD, l'ex rottamatore, Calenda e Meloni: intervista a ruota libera del senatore uscente

    Clip - 18/08/2022

  • PlayStop

    Conduzione musicale di mercoledì 17/08/2022 delle 15:36

    Un viaggio musicale sempre diverso insieme ai nostri tanti bravissimi deejay: nei giorni festivi, qua e là, ogni volta che…

    Conduzione musicale - 18/08/2022

  • PlayStop

    Puntata 3 - Independence Day/Foto di mio padre da giovane a ventidue anni

    B. Springsteen, Darkness on the Edge of Town, Independence Day, My Father’s House (Ben Harper) B. Eno, Ambient 1, Music…

    American Life - 18/08/2022

  • PlayStop

    Jack meets: Ministri

    Le interviste del magazine musicale di Radio Popolare. Ministri

    Jack - 18/08/2022

Adesso in diretta