Approfondimenti

Il ricordo della strage di piazza Fontana

Alcune centinaia di persone hanno partecipato alla commemorazione della strage di piazza Fontana a Milano. Alle 16,37, l’ora in cui scoppiò la bomba, è stato osservato un minuto di silenzio e sono state deposte corone di fiori davanti alla lapide che ricorda le 17 vittime della bomba fascista. In piazza anche il neoprefetto Alessandro Marangoni, che quando era il Questore cittadino aveva proposto di mettere una lapide all’interno della Questura in memoria dell’ anarchico Giuseppe Pinelli, ucciso il 15 dicembre di quello stesso 1969 dopo essere stato ingiustamente accusato per la bomba nella Banca dell’Agricoltura.

Anche alcuni dei candidati ( o quasi candidati) alla poltrona di sindaco di Milano hanno voluto essere presenti alla commemorazione: c’erano Pierfrancesco Majorino, in corsa per le primarie del centrosinistra, la vicesindaco Francesca Balzani, in odore di candidatura e sponsorizzata da Pisapia (anch’egli presente) e il banchiere Corrado Passera, il candidato dell’area centrista. Assente invece Giuseppe Sala.

In piazza Fontana oggi mancavano però i giovani, che hanno partecipato più volentieri all’altro corteo in cui oggi si ricordava la strage di piazza Fontana ma anche Giuseppe Pinelli e Saverio Saltarelli, ucciso proprio durante una manifestazione analoga il 12 dicembre 1970. Un corteo organizzato da movimenti, collettivi studenteschi, realtà antagoniste della città, che ha raccolto anche la protesta della comunità curda milanese per la politica del presidente turco Erdogan e più in generale il NO alla guerra come risposta al terorrismo dei nostri giorni.

E proprio alle vittime degli attacchi di Parigi è andato il primo pensiero nel discorso pronunciato dal palco da Carlo Arnoldi, presidente dell’Associazione Familiari delle Vittime di Piazza Fontana. “Vogliamo ricordare anche tutte le vittime del terrorismo internazionale che ha colpito in modo particolare Parigi e la Francia – ha detto Arnoldi – ma anche le vittime innocenti e dimenticate delle stragi quasi quotidiane a Beirut, nel Mali, in tante regioni dell’Africa, senza dimenticare l’aereo russo colpito da un attacco terroristico nella zona del Sinai. La loro colpa è stata di trovarsi nel posto giusto al momento sbagliato, come purtroppo è successo ai nostri morti in quel maledetto venerdì di 46 anni fa.

 

  • Autore articolo
    Lorenza Ghidini
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di giovedì 26/05/2022

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 26/05/2022

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di giovedì 26/05/2022 delle 7:15

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione…

    Rassegna Stampa - 26/05/2022

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Prisma di giovedì 26/05/2022

    Notizie, voci e storie nel mattino di Radio Popolare, da lunedì a giovedì dalle 9.00 alle 10.30. Il venerdì dalle…

    Prisma - 26/05/2022

  • PlayStop

    Il demone del tardi di giovedì 26/05/2022

    a cura di Gianmarco Bachi

    Il demone del tardi - 26/05/2022

  • PlayStop

    Rassegna stampa internazionale di giovedì 26/05/2022

    Notizie, opinioni, punti di vista tratti da un'ampia gamma di fonti - stampa cartacea, social media, Rete, radio e televisioni…

    Esteri – La rassegna stampa dei giornali internazionali - 26/05/2022

  • PlayStop

    Caffè nero bollente di giovedì 26/05/2022

    Ogni mattina dalle 6 alle 7 insieme a Florencia Di Stefano-Abichain sfogliamo i giornali, ascoltiamo bella musica e ci beviamo…

    Caffè Nero Bollente - 26/05/2022

  • PlayStop

    The Weekly Report di giovedì 26/05/2022

    Ogni settimana un viaggio musica tra presente e passato all’insegna dei suoni di chitarra e la ricerca di grandi melodie.…

    The Weekly Report - 26/05/2022

  • PlayStop

    Jazz Ahead di mercoledì 25/05/2022

    Dischi nuovi, progetti attivi, concerti imminenti, ospiti appassionati, connessi al più che ampio e molto vivo mondo del Jazz e…

    Jazz Ahead - 26/05/2022

  • PlayStop

    News della notte di mercoledì 25/05/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 26/05/2022

  • PlayStop

    Gimme Shelter di mercoledì 25/05/2022

    I suoni dell’architettura. A cura di Roberto Centimeri e Riccardo Salvi.

    Gimme Shelter - 26/05/2022

  • PlayStop

    Il giusto clima di mercoledì 25/05/2022

    Ambiente, energia, clima, uso razionale delle risorse, mobilità sostenibile, transizione energetica. Il giusto clima è la trasmissione di Radio Popolare…

    Il giusto clima - 26/05/2022

  • PlayStop

    Gli speciali di mercoledì 25/05/2022

    I reportage e le inchieste di Radio Popolare Il lavoro degli inviati, corrispondenti e redattori di Radio Popolare e Popolare…

    Gli speciali - 26/05/2022

  • PlayStop

    Esteri di mercoledì 25/05/2022

    1- Stati Uniti, in Texas la più grande strage di una scuola degli ultimi dieci anni. Un 18enne ha sparato…

    Esteri - 25/05/2022

  • PlayStop

    The Game di mercoledì 25/05/2022

    1) Sono oltre un milione i lavoratori e le lavoratrici del settore agricolo in Italia. Da ieri hanno un nuovo…

    The Game - 26/05/2022

  • PlayStop

    Muoviti Muoviti di mercoledì 25/05/2022

    Dove si parla dell'ultima orribile challenge che arrivata da Tik Tok, la Boiler Summer Cup. La commentiamo con Silvia Semenzin,…

    Muoviti muoviti - 26/05/2022

  • PlayStop

    Cavalcanti, stracciatella e copyright

    Con Gaia Grassi, Riccardo Burgazzi, Luca Cristiano e Marco Castelletta

    Di tutto un boh - 26/05/2022

  • PlayStop

    Considera l’armadillo di mercoledì 25/05/2022

    Noi e altri animali È la trasmissione che da settembre del 2014 si interroga su i mille intrecci di una…

    Considera l’armadillo - 26/05/2022

  • PlayStop

    Jack di mercoledì 25/05/2022

    Carlo Pastore presenta il MIAMI 2022, Niccolò Vecchia intervista Charlotte Adigéry e Bolis Pupol

    Jack - 26/05/2022

  • PlayStop

    Ali di folla

    Quando assegniamo un biglietto capibara su un vassoio d'argento, ci dirigiamo in Calabria a fare incetta di primizie enogastronomiche e…

    Poveri ma belli - 26/05/2022

Adesso in diretta