Approfondimenti

Partiti di sinistra, dove siete?

partiti di sinistra dove siete
People Rise Up. Il popolo insorge.

Uno slogan che campeggiava su un grande striscione in piazza Syntagma ad Atene durante le proteste contro l’austerità e i tagli imposti dall’Europa.

Uno slogan che oggi è ricomparso -indovinate un po’?- alla conferenza stampa con cui Salvini ha iniziato la campagna elettorale per le europee, assieme ai leader di diversi partiti della destra estrema europea che si stanno unendo in un progetto comune di cui il segretario della Lega sarà il leader. Tra loro c’erano anche di tedeschi di Afd, per intendersi.

Non è la prima volta che Salvini e la destra estrema si appropriano di slogan della sinistra. Durante la campagna elettorale per le politiche, l’anno scorso, Salvini andava in giro a ripetere: “non è lavoro, è sfruttamento” riferendosi alla condizione dei precari in Italia. Quello era il titolo di un libro di una economista di sinistra, Marta Fana.

Perché Salvini può fare questo giochino?

Semplice.

Perché i partiti di sinistra non esistono. Non ci sono. Se ci sono, si nascondono bene.

Partiti di sinistra, dove siete?

Gli italiani vi hanno fatto qualcosa di male? Siete offesi? E’ per questo che siete andati via?

Scherzi a parte – che poi, sarebbe meglio scherzare – il dramma è che è iniziata la campagna elettorale, e ci sono solo Lega e 5 Stelle. Di Maio e Salvini litigano tra di loro, sembrano governo e opposizione. Invece sono solo il governo. Per la prima volta non c’è l’opposizione.

Preveniamo le obiezioni e le proteste. Questa volta NON E’ colpa dei media. Questa volta, cara opposizione, è colpa tua.

Vogliamo parlare del Pd? Dopo la disfatta delle elezioni politiche ha perso un anno a lacerarsi al proprio interno. Con la scusa del congresso e delle primarie. Congresso e primarie fatti, eletto Zingaretti, discorso colmo di buone intenzioni la sera del risultato del voto popolare. Poi più nulla. Zinga! Dove sei? Siamo preoccupati per te. Dopo il viaggio a sostenere le ragioni del Tav, non ti si è visto a Verona con le donne. Non ti si è visto coi ragazzi che protestano per il mutamento climatico. Non ti si è visto al Foro Italico. Dì qualcosa di sinistra, Zingaretti. Dì qualcosa anche non di sinistra ma dì qualcosa!

E vogliamo parlare degli altri? Alle elezioni europee si vota con il proporzionale. C’è lo sbarramento al 4 per cento. Nessuno dei piccoli partiti a sinistra del Pd può sperare di raggiungere il 4 per cento. Sarebbe stato logico che formassero una lista comune, come chiedeva, saggiamente, l’eurodeputata uscente Elly Shlein. Niente da fare. Rinunciamo ad aggiornarvi su alleanze e divisioni. Non è importante. E’ importante sapere che non ci sarà unità. Le elezioni europee verranno usate per contarsi, per continuare la piccola guerra tra piccole formazioni. Tra dirigenti incapaci di guardare oltre se stessi.

Esiste un fermento dal basso. Lo abbiamo visto nelle piazze. Ma questi partiti, oggi, non lo sanno tradurre. Allo stato delle cose sono più che altro un tappo.

  • Autore articolo
    Luigi Ambrosio
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di domenica 03/07/2022

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 07/03/2022

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di venerdì 01/07/2022 delle 19:51

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione…

    Rassegna Stampa - 07/01/2022

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Rap Criminale di domenica 03/07/2022

    - Chi ha sparato a Tupac Shakur? - Chi ha ucciso Notorious B.I.G.? Perché si sono sciolti i NWA? -…

    Rap Criminale - 07/03/2022

  • PlayStop

    Onde Road di domenica 03/07/2022

    Autostrade e mulattiere. Autostoppisti e trakker. Dogane e confini in via di dissoluzione. Ponti e cimiteri. Periferie urbane e downtown…

    Onde Road - 07/03/2022

  • PlayStop

    La domenica dei libri di domenica 03/07/2022

    La domenica dei libri è la trasmissione di libri e cultura di Radio Popolare. Ogni settimana, interviste agli autori, approfondimenti,…

    La domenica dei libri - 07/03/2022

  • PlayStop

    Va pensiero di domenica 03/07/2022

    Viaggio a bocce ferme nel tema politico della settimana.

    Va Pensiero - 07/03/2022

  • PlayStop

    Slide Pistons – Jam Session di sabato 02/07/2022

    La nuova frizzante trasmissione di Luciano Macchia e Raffaele Kohler. Tutti i sabati su Radio Popolare dalle 23.45. In onda…

    Slide Pistons – Jam Session - 07/02/2022

  • PlayStop

    News della notte di sabato 02/07/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 07/02/2022

  • PlayStop

    Stay human di sabato 02/07/2022

    Enzo Gentile ci racconta di Naturalmente Pianoforte, un festival toscano che prenderà il via il 20 luglio. Iasko e Kit…

    Stay human - 07/02/2022

  • PlayStop

    Senti un po’ di sabato 02/07/2022

    Senti un po’ è un programma della redazione musicale di Radio Popolare, curata e condotta da Niccolò Vecchia, che da…

    Senti un po’ - 07/02/2022

  • PlayStop

    Ollearo.con di sabato 02/07/2022

    Un faro nel weekend per orientare la community di RP. Il collante a tenuta super che tiene insieme gli elementi…

    Ollearo.con - 07/02/2022

  • PlayStop

    Good Times di sabato 02/07/2022

    25° “Voci per la libertà - Una canzone per Amnesty”; Biennale Teatro; Tiziana Ricci e l’arte; ; i consigli di…

    Good Times - 07/02/2022

  • PlayStop

    Piovono radio di sabato 02/07/2022

    Il direttore di Radio Popolare Sandro Gilioli a confronto con ascoltatori e ascoltatrici.

    Piovono radio - 07/02/2022

  • PlayStop

    Itaca di sabato 02/07/2022

    Itaca, viaggio nel presente. I giornali, l’attualità, il colloquio con chi ci ascolta. Ogni sabato dalle 8.45 alle 10.30.

    Itaca - 07/02/2022

  • PlayStop

    News della notte di venerdì 01/07/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 07/01/2022

  • PlayStop

    Esteri di venerdì 01/07/2022

    1-La lezione di Odessa. L’Ucraina è diventata il teatro della nuova guerra fredda e alla fine muoiono i civili. L’attacco…

    Esteri - 07/01/2022

  • PlayStop

    Lezioni antimafia: Alberto Guariso e Gianfranco Schiavone

    Nono e ultimo incontro di “Lezioni di antimafia”. Gli ospiti sono Alberto Guariso, avvocato ASGI (Associazione Studi Giuridici Immigrazione) e…

    Lezioni di antimafia - 01/07/2022

Adesso in diretta