Approfondimenti

N’Guesso, sì al terzo mandato. Ma chi vota?

Denis Sassu N’Guesso presidente della Repubblica del Congo Brazaville (da non confondere con la Repubblica Democratica del Congo con capitale Kinshasa) ha messo a referendum la riforma della costituzione del suo Paese. Con questa riforma in particolare viene modificato l’articolo che consente due soli mandati presidenziali.

Il “sì” alla riforma costituzionale ha ottenuto quasi il 93 per cento dei consensi. L’affluenza alle urne è stata altissima, del 72,44 per cento. Questa è l’ufficialità.

Ciò che non si dice, ciò che l’ufficialità occulta, è che quelle rispettabili percentuali di affluenza e di consensi sono calcolati solo su poco più del dieci per cento di iscritti al voto, su una popolazione di quasi cinque milioni di abitanti.

Ma Denis Sassu N’Guesso non si farà problemi. Ha già dichiarato che visti i risultati del referendum si presenterà candidato alle prossime elezioni presidenziali e, naturalmente, le vincerà perchè in Africa esiste una sorta di legge di Murphy che si articola in tre sottoleggi:

  • “Il Presidente al potere che fa le elezioni, le vince”
  • “Il Presidente che ha finito i suoi mandati costituzionali, cambia la Costituzione”
  • “Il Presidente che perde le elezioni rimane comunque al potere fino alla prossima consultazione”

In tutto questo Sassu N’Guesso è un maestro: classe 1943, è da 31 anni al potere. Ha governato dal 1979 al 1992, quando perse le prime elezioni democratiche ma riprese il potere dopo una breve guerra civile organizzata dai suoi sostenitori per rovesciare l’allora presidente. Poi, secondo i dettami della nota legge, è stato eletto nel 2002 e anche nel 2009. Lo sarà anche nel 2016…

Sassu N’Guesso non riceverà nessun richiamo dai suoi colleghi dell’Unione Africana. Come possono, dato che quasi tutti si arrabattano come lui per restare al potere? Qualche esempio. Omar Bongo ha governato in Gabon per ben 42 anni, vincendo ripetutamente le elezioni. Ora è al potere il figlio che, naturalmente, ha vinto le elezioni. Il Togo è stato governato per 38 anni da un signore che si chiamava Eyadema. E’ morto e chi ha vinto le elezioni: il figlio. Robert Mugabe è al suo settimo mandato presidenziale in Zimbabwe. Ha 90 anni. Si presenterà, e vincerà, le prossime elezioni.

Si potrebbe continuare, ma forse vale la pena citare qualcino dei presidenti che stanno trafficando per cambiare la costituzione e non smentire la famosa legge: Joseph Kabila in Repubblica Democratica del Congo, Paul Kagame in Ruanda, Pierre Nkurunziza in Burundi che ce l’ha quasi fatta. Anche in questo caso si potrebbe continuare. Sassu N’Guesso ora è entrato a pieno titolo in questo Olimpo.

  • Autore articolo
    Raffaele Masto
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di giovedì 26/05/2022

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 26/05/2022

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di giovedì 26/05/2022 delle 7:15

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione…

    Rassegna Stampa - 26/05/2022

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Il demone del tardi di giovedì 26/05/2022

    a cura di Gianmarco Bachi

    Il demone del tardi - 26/05/2022

  • PlayStop

    Rassegna stampa internazionale di giovedì 26/05/2022

    Notizie, opinioni, punti di vista tratti da un'ampia gamma di fonti - stampa cartacea, social media, Rete, radio e televisioni…

    Esteri – La rassegna stampa dei giornali internazionali - 26/05/2022

  • PlayStop

    Caffè nero bollente di giovedì 26/05/2022

    Ogni mattina dalle 6 alle 7 insieme a Florencia Di Stefano-Abichain sfogliamo i giornali, ascoltiamo bella musica e ci beviamo…

    Caffè Nero Bollente - 26/05/2022

  • PlayStop

    The Weekly Report di giovedì 26/05/2022

    Ogni settimana un viaggio musica tra presente e passato all’insegna dei suoni di chitarra e la ricerca di grandi melodie.…

    The Weekly Report - 26/05/2022

  • PlayStop

    Jazz Ahead di mercoledì 25/05/2022

    Dischi nuovi, progetti attivi, concerti imminenti, ospiti appassionati, connessi al più che ampio e molto vivo mondo del Jazz e…

    Jazz Ahead - 26/05/2022

  • PlayStop

    News della notte di mercoledì 25/05/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 26/05/2022

  • PlayStop

    Gimme Shelter di mercoledì 25/05/2022

    I suoni dell’architettura. A cura di Roberto Centimeri e Riccardo Salvi.

    Gimme Shelter - 26/05/2022

  • PlayStop

    Il giusto clima di mercoledì 25/05/2022

    Ambiente, energia, clima, uso razionale delle risorse, mobilità sostenibile, transizione energetica. Il giusto clima è la trasmissione di Radio Popolare…

    Il giusto clima - 26/05/2022

  • PlayStop

    Gli speciali di mercoledì 25/05/2022

    I reportage e le inchieste di Radio Popolare Il lavoro degli inviati, corrispondenti e redattori di Radio Popolare e Popolare…

    Gli speciali - 26/05/2022

  • PlayStop

    Esteri di mercoledì 25/05/2022

    1- Stati Uniti, in Texas la più grande strage di una scuola degli ultimi dieci anni. Un 18enne ha sparato…

    Esteri - 25/05/2022

  • PlayStop

    The Game di mercoledì 25/05/2022

    1) Sono oltre un milione i lavoratori e le lavoratrici del settore agricolo in Italia. Da ieri hanno un nuovo…

    The Game - 26/05/2022

  • PlayStop

    Muoviti Muoviti di mercoledì 25/05/2022

    Dove si parla dell'ultima orribile challenge che arrivata da Tik Tok, la Boiler Summer Cup. La commentiamo con Silvia Semenzin,…

    Muoviti muoviti - 26/05/2022

  • PlayStop

    Cavalcanti, stracciatella e copyright

    Con Gaia Grassi, Riccardo Burgazzi, Luca Cristiano e Marco Castelletta

    Di tutto un boh - 26/05/2022

  • PlayStop

    Considera l’armadillo di mercoledì 25/05/2022

    Noi e altri animali È la trasmissione che da settembre del 2014 si interroga su i mille intrecci di una…

    Considera l’armadillo - 26/05/2022

  • PlayStop

    Jack di mercoledì 25/05/2022

    Carlo Pastore presenta il MIAMI 2022, Niccolò Vecchia intervista Charlotte Adigéry e Bolis Pupol

    Jack - 26/05/2022

  • PlayStop

    Ali di folla

    Quando assegniamo un biglietto capibara su un vassoio d'argento, ci dirigiamo in Calabria a fare incetta di primizie enogastronomiche e…

    Poveri ma belli - 26/05/2022

  • PlayStop

    Cult di mercoledì 25/05/2022

    Oggi a Cult, il quotidiano culturale di Radio Popolare in onda alle 11.30: torniamo al Festival di Cannes, l’artista Patrizio…

    Cult - 26/05/2022

Adesso in diretta