Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

  • PlayStop

    GR di mar 21/01 delle ore 22:31

    GR di mar 21/01 delle ore 22:31

    Giornale Radio - 22/01/2020

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di mar 21/01

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 22/01/2020

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di mar 21/01 delle 19:49

    Metroregione di mar 21/01 delle 19:49

    Rassegna Stampa - 22/01/2020

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Stile Libero di mar 21/01

    Stile Libero di mar 21/01

    Stile Libero - 22/01/2020

  • PlayStop

    Notte Vulnerabile di mar 21/01

    Notte Vulnerabile di mar 21/01

    Notte vulnerabile - 22/01/2020

  • PlayStop

    L'altro martedi' di mar 21/01

    L'altro martedi' di mar 21/01

    L’Altro Martedì - 22/01/2020

  • PlayStop

    Wi-Fi Area del mar 21/01

    Wi-Fi Area del mar 21/01

    Wi-fi Area - 22/01/2020

  • PlayStop

    Ora di punta di mar 21/01 (prima parte)

    Ora di punta di mar 21/01 (prima parte)

    Ora di punta – I fatti del giorno - 22/01/2020

  • PlayStop

    Ora di punta di mar 21/01 (seconda parte)

    Ora di punta di mar 21/01 (seconda parte)

    Ora di punta – I fatti del giorno - 22/01/2020

  • PlayStop

    Esteri di mar 21/01

    Esteri di mar 21/01

    Esteri - 22/01/2020

  • PlayStop

    Ora di punta di mar 21/01

    Ora di punta di mar 21/01

    Ora di punta – I fatti del giorno - 22/01/2020

  • PlayStop

    Malos di mar 21/01 (prima parte)

    Malos di mar 21/01 (prima parte)

    MALOS - 22/01/2020

  • PlayStop

    Malos di mar 21/01 (seconda parte)

    Malos di mar 21/01 (seconda parte)

    MALOS - 22/01/2020

  • PlayStop

    Malos di mar 21/01

    Malos di mar 21/01

    MALOS - 22/01/2020

  • PlayStop

    Due di due di mar 21/01 (prima parte)

    Due di due di mar 21/01 (prima parte)

    Due di Due - 22/01/2020

  • PlayStop

    Due di due di mar 21/01 (seconda parte)

    Due di due di mar 21/01 (seconda parte)

    Due di Due - 22/01/2020

  • PlayStop

    Cult di mar 21/01 (seconda parte)

    ira rubini, cult, giuseppe miale di mauro, dodici baci sulla bocca, compagnia nest, elfo puccini, cesare picco, alchemy, connected, marco…

    Cult - 22/01/2020

  • PlayStop

    Cult di mar 21/01 (prima parte)

    ira rubini, cult, giuseppe miale di mauro, dodici baci sulla bocca, compagnia nest, elfo puccini, cesare picco, alchemy, connected, marco…

    Cult - 22/01/2020

  • PlayStop

    Due di due di mar 21/01

    Due di due di mar 21/01

    Due di Due - 22/01/2020

  • PlayStop

    Jack di mar 21/01 (seconda parte)

    Jack di mar 21/01 (seconda parte)

    Jack - 22/01/2020

  • PlayStop

    Jack di mar 21/01 (prima parte)

    Jack di mar 21/01 (prima parte)

    Jack - 22/01/2020

  • PlayStop

    Radio Session 21-01-20

    a cura di Vic White

    Radio Session - 22/01/2020

  • PlayStop

    Considera l'armadillo mar 21/01

    Considera l'armadillo mar 21/01

    Considera l’armadillo - 22/01/2020

Adesso in diretta

Approfondimenti

Milano-Meda, ponti troppo vecchi

Due cavalcavia sulla Milano-Meda sono stati chiusi per precauzione. Uno a Cesano Maderno e uno a Bovisio Masciago. Manca da anni la manutenzione e – visto che solo qualche settimana fa un ponte è crollato sulla Milano-Lecco – la prudenza non è mai troppa.

La notizia potrebbe risolversi in poche righe, non fosse che è il paradigma di un fallimento annunciato, quello della Pedemontana: l’autostrada che dovrebbe collegare le province di Bergamo e Varese, ancora incompleta, costata un sacco di soldi e usata per ora pochissimo, troppo poco per essere sostenibile.

Ma torniamo ai cavalcavia: costruiti tra gli anni Sessanta e Settanta, avrebbero tutti bisogno di controlli e manutenzione. Ma le province da cui dipende la Milano-Meda hanno pochi soldi e in questi anni hanno deciso di non usarli per controllare dei ponti che avrebbero dovuto essere abbattuti.

Sì, perché proprio con l’arrivo della Pedemontana e delle nuove infrastrutture per collegarla alla rete viaria già esistente, quei ponti non sarebbero più serviti. O avrebbero dovuto essere ricostruiti più larghi.

Solo che la Pedemontana è stata costruita solo in parte e, soprattutto, non sono state fatte le strade che la possono interconnettere con tutto il resto. I lavori sono in ritardo perché mancano i soldi, ma anche perché, nel territorio di Seveso, vanno fatte delle bonifiche del terreno inquinato dalla diossina.

I sindaci della zona hanno più volte sollecitato una soluzione: per il traffico congestionato di quelle strade, per i cantieri infiniti, per una bonifica sempre rimandata e mai fatta.

Nel frattempo i cavalcavia pericolanti restano là, sulla Milano-Meda, chiusi per precauzione.

  • Autore articolo
    Silvia Giacomini
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni