Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

  • PlayStop

    GR di mer 22/01 delle ore 22:30

    GR di mer 22/01 delle ore 22:30

    Giornale Radio - 23/01/2020

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di mer 22/01

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 23/01/2020

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di mer 22/01 delle 19:48

    Metroregione di mer 22/01 delle 19:48

    Rassegna Stampa - 23/01/2020

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    psicoradio di mer 22/01

    psicoradio di mer 22/01

    Psicoradio - 23/01/2020

  • PlayStop

    Cosa ne Bici del mer 22/01

    Cosa ne Bici del mer 22/01

    Cosa ne BICI? - 23/01/2020

  • PlayStop

    Ora di punta di mer 22/01 (prima parte)

    Ora di punta di mer 22/01 (prima parte)

    Ora di punta – I fatti del giorno - 23/01/2020

  • PlayStop

    Ora di punta di mer 22/01 (seconda parte)

    Ora di punta di mer 22/01 (seconda parte)

    Ora di punta – I fatti del giorno - 23/01/2020

  • PlayStop

    Esteri di mer 22/01

    1-Ucrainagate: Il dibattito procedurale ha favorito Donald Trump. I senatori repubblicani dicono no a nuovi testimoni. (Roberto Festa)..2-Libano: il movimento…

    Esteri - 23/01/2020

  • PlayStop

    Ora di punta di mer 22/01

    Ora di punta di mer 22/01

    Ora di punta – I fatti del giorno - 23/01/2020

  • PlayStop

    Malos di mer 22/01 (prima parte)

    Malos di mer 22/01 (prima parte)

    MALOS - 23/01/2020

  • PlayStop

    Malos di mer 22/01 (seconda parte)

    Malos di mer 22/01 (seconda parte)

    MALOS - 23/01/2020

  • PlayStop

    Malos di mer 22/01

    Malos di mer 22/01

    MALOS - 23/01/2020

  • PlayStop

    Due di due di mer 22/01

    Due di due di mer 22/01

    Due di Due - 23/01/2020

  • PlayStop

    Jack di mer 22/01 (prima parte)

    Jack di mer 22/01 (prima parte)

    Jack - 23/01/2020

  • PlayStop

    Jack di mer 22/01 (seconda parte)

    Jack di mer 22/01 (seconda parte)

    Jack - 23/01/2020

  • PlayStop

    37 e 2 di gio 16/01

    Il caso dell'ospedale di Abbiategrasso; caso disabilità e ATM; le domande degli ascoltatori.

    37 e 2 - 23/01/2020

  • PlayStop

    37 e 2 di gio 09/01

    Le liste di attesa; accessibilità alle piattaforme on line della sanità; il caso Zarotin.

    37 e 2 - 23/01/2020

  • PlayStop

    Cult di mer 22/01 (prima parte)

    Cult di mer 22/01 (prima parte)

    Cult - 23/01/2020

  • PlayStop

    Cult di mer 22/01 (seconda parte)

    Cult di mer 22/01 (seconda parte)

    Cult - 23/01/2020

  • PlayStop

    Considera l'armadillo mer 22/01

    Si parla con Barbara, pastora e allevatrice di Lessinia Futura, della riduzione del Parco Naturale Regionale della Lessinia, della Regione…

    Considera l’armadillo - 23/01/2020

  • PlayStop

    Jailhouse Rock di lun 20/01/2020 - Eminem

    EMINEM

    Jailhouse Rock - 23/01/2020

  • PlayStop

    Radio Session di mer 22/01

    Radio Session di mer 22/01

    Radio Session - 23/01/2020

  • PlayStop

    AVENIDA BRASIL - 19/01/20

    Playlist: 1.Transmutaçao, Guilherme Kastrup, Punto di Mutaçao, 2018 2. Giuramento (versione di G. Barbieri per Rosa di Pixinguinha e Otavio…

    Avenida Brasil - 23/01/2020

Adesso in diretta

Approfondimenti

Marc Ribot: il principe del Philly sound

Torna a Milano per Aperitivo in Concerto il celebre citarrista statunitense Marc Ribot.
Musicista rigoroso e al tempo stesso appassionato sperimentatore, Ribot ha collezionato nei decenni collaborazioni illustri con i grandissimi del suo tempo, da John Zorn a Ornette Coleman, da Tom Waits a Elvis Costello.
Lo abbiamo intervistato a Cult e ci ha raccontato del suo rapporto di odio/amore con i primi episodi del Philly sound, tramutatosi in seguito in un trampolino da cui spiccare il volo per una carriera travolgente.
Le grandi collaborazioni, ci ha detto, gli sono ovviamente servite a crescere ma anche a scoprire nuove passioni e direzioni, sempre frutto di “affinità elettive” con gli artisti che hanno incrociato il suo percorso.
Il sodalizio con Mary Halvorson, la chitarrista che lo accompagna in questo ultimo progetto, è nato da conoscenze comuni e dalla reciproca ammirazione, determinando un ulteriore apporto di originalità a questo nuovo “act” dal vivo di Ribot, con due chitarre sul palco.
L’aggiunta di tre archi (“Sono solo 3, perché non posso permettermene 12!” ci ha detto Marc Ribot scherzando, ma non troppo) si spiega con il desiderio di recuperare il Philly sound autentico, rispettandone gli arrangiamenti originali per poi rivisitarlo e “tradirlo” affettuosamente.
Per quanto nei suoi progetti più recenti si avvertano influenze multiculturali e pur essendo un musicista ebreo newyorkese, Ribot ci ha rivelato senza peli sulla lingua e con il solito humour che “Non gliene frega un c…” della musica klezmer!

Ascolta l’intervista a Marc Ribot

marc ribot – aperitivo in con

  • Autore articolo
    Ira Rubini
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni