Approfondimenti

L’ultima vittima della Brexit

Jeremy Corbyn, il leader dei laburisti britannici, è andato in TV a dire che all’interno del suo partito non ci sono problemi. Nessuna crisi, tutto sotto controllo. Molte volte i media hanno bisogno di una crisi sulla quale speculare, e i media britannici non sono da meno. Ma all’interno del partito laburista i problemi ci sono sul serio. E la Brexit li sta accentuando.

Mercoledì, pochi minuti prima del voto finale sulla legge che consentirà al governo di Theresa May di avviare i negoziati con l’Unione Europea, si è dimesso da ministro ombra per gli affari economici uno dei più stretti collaboratori di Corbyn, Clive Lewis. “Devo rappresentare il mio collegio di Norwich – ha spiegato Lewis – potevo votare per la Brexit”.

L’uscita di Lewis dalla squadra di Corbyn è molto significativa. È solo l’ultimo ministro ombra a lasciare il leader del partito ed è sicuramente il più importante. Per il suo profilo e per le sue posizioni marcatamente di sinistra Lewis potrebbe addirittura essere il futuro segretario dei laburisti, in grado di tenere insieme un partito che ormai naviga a vista.

Jeremy Corbyn nega. Ha anche accusato la TV pubblica britannica, la BBC, di dare notizie false. Ma secondo molti la sua leadership sarebbe a rischio e lui stesso avrebbe indicato ai suoi più stretti collaboratori la data della sua uscita di scena. La conferenza del partito sarà entro fine anno.

Mercoledì, nel voto finale per dare il via libera al governo nel negoziato con l’Unione Europea, 52 deputati, quasi il 25%, hanno votato contro le indicazioni del partito e non hanno appoggiato il piano per la Brexit. “Quello che farò – ha detto Corbyn – è continuare a chiedere al governo di Theresa May giustizia sociale. Per questo sono stato eletto”.

In realtà la sua leadership, all’inizio acclamata anche all’estero come la rivincita della vera sinistra, si è dimostrata molto debole. Durante la campagna in vista del referendum sulla Brexit Jeremy Corbyn assunse una posizione ambigua e un profilo molto defilato. Non esattamente quello che ci si aspetterebbe da un capo in un momento cruciale per la storia del suo paese.

Anche su altre questioni il segretario del Labour ha preso posizioni poco chiare. È successo per esempio sulla crisi siriana e sul futuro di Assad e del regime di Damasco.

I tradizionali partiti della socialdemocrazia europea sono in crisi, pensate ai socialisti francesi oppure a quelli spagnoli. Da vedere cosa farà la SPD alle prossime elezioni in Germania. E la Gran Bretagna non è un’eccezione. Il momento storico è complesso e serve un approccio nuovo, diverso. C’è bisogno di nuove idee. Idee che probabilmente Corbyn non ha.

  • Autore articolo
    Emanuele Valenti
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di sabato 21/05/2022

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 21/05/2022

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di venerdì 20/05/2022 delle 19:51

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione…

    Rassegna Stampa - 21/05/2022

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Gli speciali di sabato 21/05/2022

    I reportage e le inchieste di Radio Popolare Il lavoro degli inviati, corrispondenti e redattori di Radio Popolare e Popolare…

    Gli speciali - 21/05/2022

  • PlayStop

    Pop Up Live di sabato 21/05/2022

    PopUp Live! Alberto Nigro e Andrea Frateff-Gianni – storici conduttori di PopUp – daranno vita a una trasmissione itinerante con…

    Pop Up Live - 21/05/2022

  • PlayStop

    I girasoli di sabato 21/05/2022

    La trasmissione è un appuntamento con l’arte e la fotografia e con le ascoltatrici e gli ascoltatori che vogliono avere…

    I girasoli - 21/05/2022

  • PlayStop

    Stay human di sabato 21/05/2022

    Ogni sabato dalle 16.30 alle 17.30, musica e parole che ci tirano su il morale in compagnia di Claudio Agostoni…

    Stay human - 21/05/2022

  • PlayStop

    Senti un po’ di sabato 21/05/2022

    Senti un po’ è un programma della redazione musicale di Radio Popolare, curata e condotta da Niccolò Vecchia, che da…

    Senti un po’ - 21/05/2022

  • PlayStop

    DOC – Tratti da una storia vera di sabato 21/05/2022

    I documentari e le docu-serie sono diventati argomento di discussione online e offline: sesso, yoga, guru, crimine, storie di ordinaria…

    DOC – Tratti da una storia vera - 21/05/2022

  • PlayStop

    Ollearo.con di sabato 21/05/2022

    Un faro nel weekend per orientare la community di RP. Il collante a tenuta super che tiene insieme gli elementi…

    Ollearo.con - 21/05/2022

  • PlayStop

    Good Times di sabato 21/05/2022

    Il Polo del Novecento di Torino ospita la mostra “Più moderno di ogni moderno. Le geografie di Pier Paolo Pasolini”;…

    Good Times - 21/05/2022

  • PlayStop

    Piovono radio di sabato 21/05/2022

    Il direttore di Radio Popolare Sandro Gilioli a confronto con ascoltatori e ascoltatrici.

    Piovono radio - 21/05/2022

  • PlayStop

    Itaca di sabato 21/05/2022

    Itaca, viaggio nel presente. I giornali, l’attualità, il colloquio con chi ci ascolta. Ogni sabato dalle 8.45 alle 10.30.

    Itaca - 21/05/2022

  • PlayStop

    Mash-Up di sabato 21/05/2022

    A Lunenburg, in primavera, Ilona Staller e Immanuel Kant studiano insieme come muovere le dita nelle variazioni Goldberg, ascoltando Fela…

    Mash-Up - 21/05/2022

  • PlayStop

    News della notte di venerdì 20/05/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 21/05/2022

  • PlayStop

    Psicoradio di venerdì 20/05/2022

    Psicoradio, la radio della mente Nasce nel 2006, frutto della collaborazione tra il Dipartimento di Salute Mentale dell’Azienda Usl di…

    Psicoradio - 21/05/2022

  • PlayStop

    Gli speciali di venerdì 20/05/2022

    I reportage e le inchieste di Radio Popolare Il lavoro degli inviati, corrispondenti e redattori di Radio Popolare e Popolare…

    Gli speciali - 21/05/2022

  • PlayStop

    Esteri di venerdì 20/05/2022

    Il giro del mondo in 24 ore. Ideato da Chawki Senouci Data di nascita: 6 ottobre 2003 (magazine domenicale di…

    Esteri - 21/05/2022

  • PlayStop

    Lezioni antimafia: Franco La Torre

    Quarto incontro di “Lezioni di antimafia”. “Giustizia Memoria Diritti” è il titolo del ciclo ideato dalla Scuola di Formazione “Antonino…

    Lezioni di antimafia - 21/05/2022

  • PlayStop

    Muoviti Muoviti di venerdì 20/05/2022

    Dove si cerca di capire quanto si parli nella bolla di ascoltatrici e ascoltatori della lotta Milan/Inter per lo scudetto.…

    Muoviti muoviti - 21/05/2022

  • PlayStop

    i Fantastici Tre

    Piantagioni s01e24

    Poveri ma belli - 21/05/2022

  • PlayStop

    Piantagioni s01e23

    Piantagioni s01e23

    Poveri ma belli - 21/05/2022

Adesso in diretta