Approfondimenti

Luca Mercalli: troppo scomodo per la Rai

La mannaia si è abbattuta anche su Scala Mercalli. La trasmissione che era in palinsesto su Rai 3 è stata cancellata. La dirigenza della rete l’ha comunicato a Luca Mercalli, uno tra i più famosi divulgatori scientifici televisivi. Come ci racconta lo stesso climatologo, non sono state date tante spiegazioni.

Ma è evidente che dietro alla decisione ci sono motivi politici. Il nuovo corso della Rai deve essere all’insegna del “nessuno disturbi il manovratore“. Lo dice lo stesso Mercalli a Radio Popolare.

“Chiedetelo a Daria Bignardi perché ci hanno chiuso. Io ho solo parlato con la dirigente che mi seguiva. Lei stessa non ha avuto troppe spiegazioni dalla direttrice della terza rete Rai”.

E quindi a cosa dobbiamo pensare?

“Ci sono tanti motivi. Io penso che i problemi ambientali oggi diano fastidio. Perché parlare di problemi ambientali in un momento di crisi economica, secondo una lettura vecchia e interessata, danneggia l’economia. Ovviamente sappiamo tutti che non è così; è una tesi destituita da ogni fondamenta, ma c’è a chi l’ambientalismo non piace. Il problema ambientale è un problema invece grave e quindi chi parla profondamente d’ambiente tocca degli interessi consolidati. E’ scomodo parlare di ambientalismo”.

E’ intervenuta qualche lobby?

“Ma non lo so… non credo. Io non ho mai parlato con Daria Bignardi. Il programma è nato l’anno scorso quando alla guida della rete c’era Andrea Vianello. Io so soltanto, perché lo vedo, lo sento, che parlare di ambientalismo procura fastidio a tanti, troppi interessi”.

Ci sono state puntate importanti: sulle trivelle, sulla No Tav…

“Tutte le puntate hanno trattato temi scomodi. Quando parli di clima, parli di emissioni e quindi di petrolio; quando parli di energia parli di petrolio; quando lo fai di cementificazione, tocchi gli interessi dell’edilizia… Insomma non c’è stata una puntata che non abbia toccato qualche aspetto scomodo”.

Quella sulle trivelle in piena stagione referendaria…siete andati direttamente contro il governo.

“Beh… sì, ma anche quando abbiamo parlato della cementificazione non siamo stati teneri. Se pensate che la legge sulla difesa del suolo stenta a passare come dovrebbe, io ho fatto vedere che più tempo passa e più i danni rischiano di essere irreversibili. Ho messo in luce l’urgenza di agire e le contraddizioni di un governo che tenta di accontentare tutti, ma che in realtà deve decidere da che parte andare tra petrolio ed energie rinnovabili”.

Ma tu pensi che ci sia stato un ordine diretto del governo per chiudere il programma oppure…?

“Ma non lo so, non mi interessa. La questione vera è che l’ambiente non interessa a nessuno. Non interessa al governo, che poi sente fastidio se qualcuno la tira fuori, non interessa ai cittadini. In fondo il programma non aveva milioni di ascoltatori, un milione sì, ma non milioni”.

Beh comunque non è poco avere un milione di telespettatori.

“Si, non è poco, ma rispetto ad altri temi che hanno più seguito, quello dell’ambiente può essere sacrificato (in quell’ottica)”.

Non ti aspettavi la chiusura?

“Direi di no, anche se sono sempre stato sul chi va là. I dirigenti che hanno voluto Scala Mercalli l’anno scorso sono stati lungimiranti, ma quando tratti questo tema sai bene che puoi dare fastidio”.

  • Autore articolo
    Michele Migone
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di sab 31/10/20

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 31/10/2020

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di ven 30/10/20 delle 19:48

    Metroregione di ven 30/10/20 delle 19:48

    Rassegna Stampa - 31/10/2020

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Passatel di sab 31/10/20

    Passatel di sab 31/10/20

    Passatel - 31/10/2020

  • PlayStop

    Pop Up di sab 31/10/20

    Pop Up di sab 31/10/20

    Pop Up Live - 31/10/2020

  • PlayStop

    Sidecar di sab 31/10/20

    Sidecar di sab 31/10/20

    Sidecar - 31/10/2020

  • PlayStop

    I Girasoli di sab 31/10/20

    I Girasoli di sab 31/10/20

    I girasoli - 31/10/2020

  • PlayStop

    Sabato Libri di sab 31/10/20

    Sabato Libri di sab 31/10/20

    Sabato libri - 31/10/2020

  • PlayStop

    Itaca di sab 31/10/20

    Itaca di sab 31/10/20

    Itaca - 31/10/2020

  • PlayStop

    Itaca Rassegna di sab 31/10/20

    Itaca Rassegna di sab 31/10/20

    Itaca – Rassegna Stampa - 31/10/2020

  • PlayStop

    Mash-Up di sab 31/10/20

    Mash-Up di sab 31/10/20

    Mash-Up - 31/10/2020

  • PlayStop

    Doppia Acca di ven 30/10/20

    Doppia Acca di ven 30/10/20

    Doppia Acca - 31/10/2020

  • PlayStop

    A casa con voi di ven 30/10/20

    con Andrea Cegna. - punto metro..- Roberto Festa dagli USA..- comitato bresciano "non sta andando tutto bene"..- Claudio Agostoni in…

    A casa con voi - 31/10/2020

  • PlayStop

    Esteri di ven 30/10/20

    1-Coronavirus. La Francia di nuovo in Lockdown. Ma da lunedì gli studenti riprendono la scuola dopo due settimane di vacanza.…

    Esteri - 31/10/2020

  • PlayStop

    Ora di punta di ven 30/10/20

    Ora di punta di ven 30/10/20

    Ora di punta – I fatti del giorno - 31/10/2020

  • PlayStop

    Follow Friday di ven 30/10/20

    Vincenzo De Luca cosplayer di se stesso, i trending topic della settimana, la campagna elettorale di Ordinary Girls per i…

    Follow Friday - 30/10/2020

  • PlayStop

    Uno di Due di ven 30/10/20

    Uno di Due di ven 30/10/20

    1D2 - 31/10/2020

  • PlayStop

    Jack di ven 30/10/20

    Jack di ven 30/10/20

    Jack - 31/10/2020

  • PlayStop

    Considera l'armadillo ven 30/10/20

    Considera l'armadillo ven 30/10/20

    Considera l’armadillo - 31/10/2020

  • PlayStop

    Stay Human di ven 30/10/20

    Stay Human di ven 30/10/20

    Stay human - 31/10/2020

Adesso in diretta