Approfondimenti

“L’Italia non è un Paese dove abortire”

L’Italia discrimina i medici non obiettori che praticano l’aborto. Ci sono ospedali in cui questi vengono boicottati, rendendo sostanzialmente impossibile applicare la legge 194. È quanto si legge nella sentenza del Consiglio d’Europa, a seguito di un esposto della Cgil. “La sentenza si riferisce ad un reclamo del sindacato al Comitato europeo per i diritti sociali – spiega il portavoce del Consiglio d’Europa Giuseppe Zaffuto – ha constatato all’unanimità una violazione dell’articolo 11 della carta sociale per quanto concerne i rischi considerevoli per la salute che le donne possono incontrare nell’accesso ai servizi ospedalieri a causa della mancanza di medici e di misure di compensazione non sempre garantite in maniera soddisfacente”.

Stupita il ministro della Sanità Beatrice Lorenzin, che ha risposto così alla sentenza dell’organizzazione di Strasburgo: “Mi riservo di approfondire con i miei uffici – dice – ma dalle prime cose che ho letto mi sembra si rifacciano a dati vecchi che risalgono al 2013. Il dato di oggi è diverso”. Secondo la ministra “non c’è alcuna violazione del diritto alla salute”. I dati poi sarebbero poco aggiornati: risalirebbero al 2013.

Giuseppe Zaffuto

Fatto sta che per il Consiglio d’Europa ci sono “diversi tipi di svantaggi lavorativi diretti e indiretti” per chi pratica l’aborto: “Gli svantaggi subiti dal personale che non ha fatto obiezione emergono semplicemente dal fatto che certi medici forniscono servizi di aborto nel rispetto della legge”. Sono infatti una sparuta minoranza, stando ai numeri forniti dalla deputata Pd Roberta De Agostini, secondo cui le percentuali di obiezione tra i ginecologi sono superiori all’80 per cento.

Silvana Agatone, presidente della Laiga (Libera Associazione Italiana Ginecologi per l’applicazione della Legge 194) denuncia situazioni in corsia drammatiche: “Ci sono reparti in cui c’è solo un medico non obiettore e gli altri lo boicottano e fanno mobbing. Spesso interrompono anche il mini travaglio che induce per gli aborti dopo i novanta giorni”. Il ministero della Salute risponde che gli aborti sono in diminuzione. “Solo quelli ufficiali – replica Agatone – forse crescono quelli clandestini”.

Silvia Agatone

  • Autore articolo
    Redazione
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di giovedì 19/05/2022

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 19/05/2022

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di giovedì 19/05/2022 delle 7:15

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione…

    Rassegna Stampa - 19/05/2022

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Giacomo Natali, Capire l'Eurovision. Tra musica e geopolitica

    GIACOMO NATALI - CAPIRE L'EUROVISION. TRA MUSICA E GEOPOLITICA – presentato da IRA RUBINI

    Note dell’autore - 19/05/2022

  • PlayStop

    Puntata di giovedì 19/05/2022

    Un percorso attraverso la stratificazione sociale italiana, un viaggio nell’ascensore sociale del Belpaese, spesso rotto da anni e in attesa…

    Poveri ma belli - 19/05/2022

  • PlayStop

    Seconda pagina di giovedì 19/05/2022 delle 12:47

    Fascia informativa e di approfondimento che segue il Giornale Radio, tra attualità, cultura e società.

    Seconda pagina - 19/05/2022

  • PlayStop

    Cult di giovedì 19/05/2022

    Oggi a Cult, il quotidiano culturale di Radio Popolare, in onda alle 11.30: le corrispondenze dal Salone del Libro di…

    Cult - 19/05/2022

  • PlayStop

    Tutto scorre di giovedì 19/05/2022

    Sguardi, opinioni, vite, dialoghi ai microfoni di Radio Popolare.

    Tutto scorre - 19/05/2022

  • PlayStop

    Prisma di giovedì 19/05/2022

    DRAGHI RIFERISCE IN PARLAMENTO SULLA GUERRA Dalle 9 la diretta dell'intervento al Senato del Presidente del Consiglio Mario Draghi, che…

    Prisma - 19/05/2022

  • PlayStop

    Il demone del tardi di giovedì 19/05/2022

    a cura di Gianmarco Bachi

    Il demone del tardi - 19/05/2022

  • PlayStop

    Seconda pagina di giovedì 19/05/2022 delle 7:47

    Fascia informativa e di approfondimento che segue il Giornale Radio, tra attualità, cultura e società.

    Seconda pagina - 19/05/2022

  • PlayStop

    Rassegna stampa internazionale di giovedì 19/05/2022

    Notizie, opinioni, punti di vista tratti da un'ampia gamma di fonti - stampa cartacea, social media, Rete, radio e televisioni…

    Esteri – La rassegna stampa dei giornali internazionali - 19/05/2022

  • PlayStop

    Caffè nero bollente di giovedì 19/05/2022

    Il Caffè Nero Bollente del giovedì con musica, sfoglio dei giornali e i libri della settimana consigliati da Arianna Montanari…

    Caffè Nero Bollente - 19/05/2022

  • PlayStop

    Jazz Ahead di mercoledì 18/05/2022

    Jazz Ahead 174 - Playlist: 1. Sounds Like Freedom, Rosa Brunello, Sounds Like Freedom, Domanda Music, 2022 2. Desert Moon…

    Jazz Ahead - 19/05/2022

  • PlayStop

    News della notte di mercoledì 18/05/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 19/05/2022

  • PlayStop

    Gimme Shelter di mercoledì 18/05/2022

    I suoni dell’architettura. A cura di Roberto Centimeri e Riccardo Salvi.

    Gimme Shelter - 19/05/2022

  • PlayStop

    Il giusto clima di mercoledì 18/05/2022

    Con Fabio Ciconte parliamo della grande industria agricola e alimentare mondiale, con Samantha Pilati, meteorologa dell'Osservatorio Milano Duomo, dell’ondata di…

    Il giusto clima - 19/05/2022

  • PlayStop

    What's going on? 18/05/2022

    a cura di Luigi Ambrosio

    Gli speciali - 19/05/2022

  • PlayStop

    Gli speciali di mercoledì 18/05/2022

    I reportage e le inchieste di Radio Popolare Il lavoro degli inviati, corrispondenti e redattori di Radio Popolare e Popolare…

    Gli speciali - 19/05/2022

  • PlayStop

    Esteri di mercoledì 18/05/2022

    1-Guerra in Ucraina. La commissione Europea svela il suo progetto per riarmare il continente. Bruxelles vuole spendere di più nel…

    Esteri - 19/05/2022

  • PlayStop

    The Game di mercoledì 18/05/2022

    1) Indipendenti da Mosca, ma non ancora dal nucleare e dal carbone. Il piano europeo Re-PowerEu punta a ridurre la…

    The Game - 19/05/2022

Adesso in diretta