Approfondimenti

L’inchiesta di Le Monde sui soldi di Total alla giunta golpista in Birmania

Yangon

La violenta repressione delle proteste dopo il colpo di stato militare in Birmania è stata seguita molto attentamente in Francia. Il presidente Macron si era persino rivolto direttamente ai manifestanti scrivendo “siamo al vostro fianco”. Ma tra la posizione ufficiale dello stato e quella della più grande azienda francese, che in Myanmar fa soldi a palate, c’è un abisso. Il gruppo petrolifero Total, infatti, rifiuta categoricamente di sospendere le sue attività nel paese, nonostante le richieste.
Gli oppositori alla giunta militare accusano diverse aziende straniere, tra cui il gruppo francese, di finanziare i militari e, quindi, la repressione. Un’accusa che l’amministratore delegato di Total, Patrick Pouyanné, si è preoccupato di negare in una tribuna. Dove propone tra l’altro di riversare a delle Ong per i diritti umani le tasse che il gruppo dovrebbe allo stato birmano.
Peccato che un’inchiesta pubblicata oggi da Le Monde riveli che non è solo una questione di tasse. Documenti alla mano, il quotidiano francese spiega che il colosso dell’energia versa da decenni milioni di dollari direttamente nelle tasche dei generali birmani utilizzando dei conti off shore, ottenendo in cambio delle agevolazioni fiscali che gli garantiscono dei profitti particolarmente succosi.
Tutto ruota intorno al gasdotto sottomarino che collega il giacimento di Yadana alla Tailandia, che Total sfrutta con americani e tailandesi dal 92. L’accordo sul progetto di gasdotto, firmato nel 94, ha creato un sistema finanziario complesso, che permette di versare i soldi ottenuti dalla vendita del gas a un’azienda pubblica direttamente controllata dai militari, la Myanmar Oil and Gas Enterprise, o Moge.

Come funziona? I proprietari del gasdotto e del giacimento sono gli stessi. Ma per l’uso del gasdotto vengono fatturati dei costi molto alti, che sono poi dedotti dai profitti del giacimento. In questo modo le tasse sulla vendita del gas sono ridotte al minimo. Contemporaneamente, i benefici ottenuti dal trasporto del gas finiscono alle Bermuda, da dove vengono riversati come dividendi non tassabili agli azionisti. Cioè tra gli altri a Total e alla Moge. Secondo i bilanci di Total del 2020, l’azienda ha versato il triplo o il quadruplo alla Moge rispetto a quanto abbia pagato in tasse alla Birmania. Soldi non tracciabili, spariti nei bilanci sotto l’ambigua voce “altri conti” e che ad esempio, nel 2013, superavano il miliardo e quattrocento mila dollari. Lo stesso anno la Birmania destinava 750 milioni alla sanità e poco più di un miliardo di dollari all’istruzione. 
L’inchiesta di Le Monde rivela anche le pressioni che subiscono i lavoratori birmani della Total da parte dei loro superiori per non scioperare o partecipare alle proteste. Dipingendo un ritratto ben poco lusinghiero di quella che cerca di riciclarsi come un’azienda responsabile ma che, in nome del profitto, finanzia da decenni una dittatura.

Foto | Le proteste a Yangon, in Birmania

  • Autore articolo
    Luisa Nannipieri
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di lun 27/09/21 delle 07:15

    Metroregione di lun 27/09/21 delle 07:15

    Rassegna Stampa - 27/09/2021

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    The Game di lun 27/09/21

    //Una referendum contro la speculazione immobiliare. Il 56% dei berlinesi ha detto sì all’esproprio di case sfitte nelle mani di…

    The Game - 27/09/2021

  • PlayStop

    Muoviti muoviti di lun 27/09/21

    Ovviamente la notizia di apertura è l'indagine che coinvolge Luca Morisi, l'ideatore della macchina social di Matteoi Salvini, accusato di…

    Muoviti muoviti - 27/09/2021

  • PlayStop

    Dario Oliveri, Il caso Webern. Ricostruzione di un delitto

    Note dell'autore di sab 25/09/21

    Note dell’autore - 27/09/2021

  • PlayStop

    Di tutto un boh di lun 27/09/21

    Di tutto un boh di lun 27/09/21

    Di tutto un boh - 27/09/2021

  • PlayStop

    Considera l'armadillo lun 27/09/21

    Si parla con Titus di Extinction Rebellion della settimana di mobilitazione su come comunicare la crisi eco climatica, di Tempio…

    Considera l’armadillo - 27/09/2021

  • PlayStop

    Jack di lun 27/09/21

    Jack di lun 27/09/21

    Jack - 27/09/2021

  • PlayStop

    Elezioni Comunali Milano 2021, viaggio nei quartieri: Quarto Oggiaro

    gli approfondimenti di Prisma nei quartieri di Milano alla vigilia delle Elezioni Comunali del 2021

    Clip - 27/09/2021

  • PlayStop

    Lucky Seven

    quando sbarchiamo a Montevideo per vedere che aria tira e alloggiam negli alberghi più lussuosi e diroccati contemporaneamente, tra un…

    Poveri ma belli - 27/09/2021

  • PlayStop

    Seconda pagina di lun 27/09/21 delle 12:49

    Seconda pagina di lun 27/09/21 delle 12:49

    Seconda pagina - 27/09/2021

  • PlayStop

    Cult di lun 27/09/21

    Cult di lun 27/09/21

    Cult - 27/09/2021

  • PlayStop

    Tutto scorre di lun 27/09/21

    Tutto scorre di lun 27/09/21

    Tutto scorre - 27/09/2021

  • PlayStop

    Prisma di lun 27/09/21

    A Milano in settimana centinaia di giovani e i delegati da tutti i paesi per gli incontri preparatori della Cop…

    Prisma - 27/09/2021

  • PlayStop

    Guarda che lune di lun 27/09/21

    Guarda che lune di lun 27/09/21

    Guarda che Lune - 27/09/2021

  • PlayStop

    Seconda pagina di lun 27/09/21 delle 07:49

    Seconda pagina di lun 27/09/21 delle 07:49

    Seconda pagina - 27/09/2021

  • PlayStop

    Rassegna stampa internazionale di lun 27/09/21

    Rassegna stampa internazionale di lun 27/09/21

    Rassegna stampa internazionale - 27/09/2021

  • PlayStop

    Rassegna stampa internazionale di lun 27/09/21

    Rassegna stampa internazionale di lun 27/09/21

    Esteri – La rassegna stampa dei giornali internazionali - 27/09/2021

  • PlayStop

    Caffe nero bollente di lun 27/09/21

    Il Caffè Nero Bollente del lunedì con musica, sfoglio dei giornali e l'esercizio del buon Karma con Silvia Bianco.

    Caffè Nero Bollente - 27/09/2021

  • PlayStop

    Reggae Radio Station di dom 26/09/21

    Reggae Radio Station di dom 26/09/21

    Reggae Radio Station - 27/09/2021

Adesso in diretta