Approfondimenti

L’Europa ha perso i suoi valori

L’accordo Ue-Turchia per la gestione dei profughi è concluso: tra due giorni si parte. Non si sa come ma si parte con un piano molto complicato. Chi arriverà nelle isole greche sarà registrato, ma poi i migranti economici saranno  rispediti subito indietro. Chi farà appello contro il respingimento, aspetterà un responso della corte per chissà quanto. Il risultato sarà che la maggior parte dei siriani sarà rimandata indietro da dove è venuta, rischiando la morte in Turchia.

Da qui, non si sa ancora come, verranno scelti 72 mila siriani che, loro sì, avranno il diritto di avere una protezione in Europa. Per aiutare la Grecia, soffocata ancora più che in passato dalla presenza dei migranti, nonché snodo fondamentale di arrivi e partenze dei nuovi migranti, l’Europa dovrà trovare in due settimane (i primi rimpatri si faranno dal 4 aprile), 4 mila persone tra giudici, avvocati, esperti  di frontiere perché possano andare nelle isole greche per dare una mano.

E perché tutto questo piano bizantino parta, abbiamo accettato che i turchi vengano da noi senza visti, da giugno, e simbolicamente si riapra il negoziato d’adesione all’Unione europea.

E’ difficile rallegrarsi di questo piano, non solo perché è difficile immaginare che possa funzionare, o che possa davvero scoraggiare i 3 milioni di siriani già presenti in Turchia e pronti a tutto pur di avere una vita migliore. Ma soprattutto, perché questo accordo sancisce la fine dei nostri valori europei: quelli della solidarietà e della protezione appunto. Abbiamo delegato a un Paese terzo, non molto sicuro, la nostra politica di asilo, incapaci di assumere le nostre responsabilità. E niente ci assicura che, da domani, i flussi non si sposteranno verso la Libia, Paese allo sbando, dove ci sono tre governi e nessuno con il quale intavolare un negoziato. E allora se da domani i siriani arrivassero dalla Libia, quindi in Italia, che facciamo?

  • Autore articolo
    Maria Maggiore
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di domenica 14/08/2022

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 14/08/2022

Ultimo Metroregione

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Colazione a Pechino

    Siegmund Ginzberg corrispondente dalla Cina dal 1980 al 1987. Dopo averla ripensata e rimuginata a lungo, ha deciso di raccontarla…

    All you need is pop 2022 - 14/08/2022

  • PlayStop

    Onde Road di domenica 14/08/2022

    Autostrade e mulattiere. Autostoppisti e trakker. Dogane e confini in via di dissoluzione. Ponti e cimiteri. Periferie urbane e downtown…

    Onde Road - 14/08/2022

  • PlayStop

    In carrozza - episodio 6

    Trans Europe express: un treno musicale europeo voci e musiche di: kraftwerk, beatles, becaud, adamo, theodorakis, hadjidakis, anders, anthony, lloyd…

    In carrozza! - 14/08/2022

  • PlayStop

    Blue Lines di sabato 13/08/2022

    Conduzione musicale a cura di Chawki Senouci

    Blue Lines - 14/08/2022

  • PlayStop

    Snippet di sabato 13/08/2022

    Un viaggio musicale, a cura di missinred, attraverso remix, campioni, sample, cover, edit, mash up. Sabato dalle 22:45 alle 23.45…

    Snippet - 14/08/2022

  • PlayStop

    News della notte di sabato 13/08/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 14/08/2022

  • PlayStop

    Il sabato del villaggio di sabato 13/08/2022

    Il sabato del villaggio... una trasmissione totalmente improvvisata ed emozionale. Musica a 360°, viva, legata e slegata dagli accadimenti. Come…

    Il sabato del villaggio - 13/08/2022

  • PlayStop

    I girasoli di sabato 13/08/2022

    La trasmissione è un appuntamento con l’arte e la fotografia e con le ascoltatrici e gli ascoltatori che vogliono avere…

    I girasoli - 14/08/2022

  • PlayStop

    L'ingrediente segreto di sabato 13/08/2022

    Un programma di musica alla ricerca di quell’elemento nascosto che rende una canzone così speciale Perché “Walk on the Wild…

    L’ingrediente segreto - 14/08/2022

  • PlayStop

    La figlia del dottore di sabato 13/08/2022

    Stanchi del lavoro e spossati dalla calura estiva? Bisognosi di una caraffa di PoXase per poter riprendere le energie? Smettete…

    La figlia del dottore - 14/08/2022

  • PlayStop

    HiSporty di sabato 13/08/2022

    Storie di sport e società a cura di Andrea Cegna.

    HiSporty - 14/08/2022

  • PlayStop

    10 Pezzi di sabato 13/08/2022

    Una colonna sonora per il sabato pomeriggio, 45 minuti di musica con cui attraversare il repertorio di grandi artisti che…

    10 Pezzi - 14/08/2022

  • PlayStop

    Sing Sing Sing di sabato 13/08/2022

    Le canzoni preferite del musicista del cuore di chi solitamente ai microfoni di Radio Pop parla di tutt’altro. Da cantare…

    Sing Sing Sing - 14/08/2022

  • PlayStop

    Letti e lettini di sabato 13/08/2022

    Oggi a Letti e Lettini, il settimanale estivo di Radio Popolare dedicato ai libri in onda il sabato alle 11.00,…

    Letti e lettini - 14/08/2022

  • PlayStop

    Itaca di sabato 13/08/2022

    Itaca, viaggio nel presente. I giornali, l’attualità, il colloquio con chi ci ascolta. Ogni sabato dalle 8.45 alle 10.30.

    Itaca - 14/08/2022

  • PlayStop

    Mash-Up di venerdì 12/08/2022

    A Lunenburg, in primavera, Ilona Staller e Immanuel Kant studiano insieme come muovere le dita nelle variazioni Goldberg, ascoltando Fela…

    Mash-Up - 08/12/2022

  • PlayStop

    News della notte di venerdì 12/08/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 08/12/2022

  • PlayStop

    Conduzione musicale di venerdì 12/08/2022 delle 21:00

    Un viaggio musicale sempre diverso insieme ai nostri tanti bravissimi deejay: nei giorni festivi, qua e là, ogni volta che…

    Conduzione musicale - 08/12/2022

Adesso in diretta