Approfondimenti

Le miniserie sono regine dell’estate 2021

miniserie

Dal 1° luglio i canali Sky italiani subiranno una riorganizzazione e nasceranno quattro nuove reti. Una delle novità è un canale interamente dedicato ai documentari, Sky Documentaries, su cui approderanno diversi titoli–serie e film –prodotti da HBO e Showtime: tra questi, il più atteso e chiacchierato è probabilmente Allen v. Farrow, che negli Stati Uniti è andato in onda lo scorso febbraio sollevando polemiche arrivate, già allora, anche da noi.

La miniserie, come da titolo, vuole raccontare la battaglia legale tra Woody Allen e Mia Farrow ai tempi del loro brutto e molto pubblico divorzio, e soprattutto far luce sulle accuse che l’autore aveva ricevuto nel 1992 di aver molestato sessualmente la figlia adottiva Dylan. Il documentario è realizzato da HBO in collaborazione con Mia, Dylan e altri figli, tra cui il giornalista Ronan (colui che, con una celebre inchiesta, ha contribuito ad avviare il movimento #MeToo), e la parzialità del racconto è evidente, anche se gli autori cercano di compensarla leggendo brani dell’autobiografia di Woody e accostando sue vecchie interviste a quelle nuove, esclusive, concesse ora dalla famiglia Farrow (Allen e la moglie Soon Yi Previn hanno rifiutato di farsi intervistare perché sostengono di essere stati contattati con pochissimo preavviso, e che tutta l’operazione sia solo una trovata scandalistica). Come accade periodicamente fin dagli anni 90, la vicenda infiamma gli animi e divide il pubblico, soprattutto perché, a dispetto di chi si dice certo di sapere come siano andate le cose, stabilire una verità senza ombra di dubbio è impossibile: Allen si è sempre professato innocente e non è mai stato nemmeno processato, perché il giudice dell’epoca, dopo alcune indagini, decise che non fosse il caso di proseguire; Dylan Farrow, dal canto suo, ripete per anni inamovibile la sua versione dei fatti, e anche oggi, a 35 anni, implora di essere creduta. Al di là di ogni considerazione, è difficile non sospettare da parte di HBO un certo opportunismo e una certa ambiguità etica nel produrre questa miniserie.

Se amate la forma del documentario, allora, abbiamo da consigliarvi due alternative, radicalmente diverse. La prima è 1971 –L’anno in cui la musica ha cambiato tutto: è una miniserie disponibile da qualche settimana su Apple Tv+, coordinata da Asif Kapadia, il documentarista premio Oscar già autore di Amy e Senna, e tratta dal bel libro del critico musicale inglese David Hepworth 1971 –L’anno d’oro del rock. Sticky Fingers dei Rolling Stone, What’s Going Ondi Marvin Gaye, Imagine di John Lennon, Hunky Dory di David Bowie, Blue di Joni Mitchell sono solo alcuni dei dischi cruciali pubblicati nel 1971, mentre attorno, come sintetizza qualcuno, “gli anni 60 muoiono”: un periodo tumultuoso in cui si spengono le utopie contro culturali, l’America processa Charles Manson e va a processo per la strage di My Lai, e in tutto il mondo scorrono tensioni e contraddizioni. Kapadia ha curato un lavoro imponente e ritmato, di ricerca e ri-sistemazione di un’enorme mole di documenti video, una grande opera di montaggio tra musica ed eventi storico-sociali che dà davvero l’idea che la musica non fosse “solo un riflesso dei tempi, ma fosse essa stessa a crearli”.

Un grande lavoro di ricerca è anche quello che hanno fatto i produttori di Pride, miniserie disponibile dal 25 giugno nella sezione Star di Disney+, uno dei primi progetti con cui la multinazionale di Topolino si schiera apertamente a sostegno dei diritti civili LGBTQ. Sei puntate, ognuna firmata da un diverso regista, ognuna dedicata a un decennio delle lotte della comunità queer, dagli anni 50 ai giorni nostri, dai moti di Stonewall alla storica sentenza della Corte suprema sui matrimoni tra persone dello stesso sesso. Gli autori hanno recuperato materiale inedito, restaurato immagini che si pensavano perdute e naturalmente intervistato i protagonisti delle lotte. Un ottimo modo di sfruttare la forma documentaria e seriale per far dialogare la nostra storia con l’oggi.

  • Autore articolo
    Alice Cucchetti
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di mercoledì 18/05/2022

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 19/05/2022

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di mercoledì 18/05/2022 delle 19:49

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione…

    Rassegna Stampa - 19/05/2022

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    News della notte di mercoledì 18/05/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 19/05/2022

  • PlayStop

    Gimme Shelter di mercoledì 18/05/2022

    I suoni dell’architettura. A cura di Roberto Centimeri e Riccardo Salvi.

    Gimme Shelter - 19/05/2022

  • PlayStop

    Il giusto clima di mercoledì 18/05/2022

    Con Fabio Ciconte parliamo della grande industria agricola e alimentare mondiale, con Samantha Pilati, meteorologa dell'Osservatorio Milano Duomo, dell’ondata di…

    Il giusto clima - 19/05/2022

  • PlayStop

    Gli speciali di mercoledì 18/05/2022

    I reportage e le inchieste di Radio Popolare Il lavoro degli inviati, corrispondenti e redattori di Radio Popolare e Popolare…

    Gli speciali - 19/05/2022

  • PlayStop

    Esteri di mercoledì 18/05/2022

    Il giro del mondo in 24 ore. Ideato da Chawki Senouci Data di nascita: 6 ottobre 2003 (magazine domenicale di…

    Esteri - 19/05/2022

  • PlayStop

    The Game di mercoledì 18/05/2022

    1) Indipendenti da Mosca, ma non ancora dal nucleare e dal carbone. Il piano europeo Re-PowerEu punta a ridurre la…

    The Game - 19/05/2022

  • PlayStop

    Muoviti Muoviti di mercoledì 18/05/2022

    Dove si parla della lettera dell'assessore al turismo della regione Liguria Gianni Berrino a Google perché le recensioni dei ristoranti…

    Muoviti muoviti - 19/05/2022

  • PlayStop

    Di tutto un boh di mercoledì 18/05/2022

    l’Italia è una repubblica fondata sul sentito dire. Tra cliché e cose spiegate male, è un attimo perdersi un pezzo…

    Di tutto un boh - 19/05/2022

  • PlayStop

    Considera l’armadillo di mercoledì 18/05/2022

    Noi e altri animali È la trasmissione che da settembre del 2014 si interroga su i mille intrecci di una…

    Considera l’armadillo - 19/05/2022

  • PlayStop

    Jack di mercoledì 18/05/2022

    Live di Bandabardò e Cisco, Live di Galeffi

    Jack - 19/05/2022

  • PlayStop

    Gianumberto Accinelli, Dagli animali si impara. Le invenzioni tecnologiche che abbiamo copiato dal regno animale

    GIANUMBERTO ACCINELLI - DAGLI ANIMALI SI IMPARA. LE INVENZIONI TECNOLOGICHE CHE ABBIAMO COPIATO DAL REGNO ANIMALE - presentato da CECILIA…

    Note dell’autore - 18/05/2022

  • PlayStop

    Puntata di mercoledì 18/05/2022

    Un percorso attraverso la stratificazione sociale italiana, un viaggio nell’ascensore sociale del Belpaese, spesso rotto da anni e in attesa…

    Poveri ma belli - 19/05/2022

  • PlayStop

    Seconda pagina di mercoledì 18/05/2022 delle 12:49

    Fascia informativa e di approfondimento che segue il Giornale Radio, tra attualità, cultura e società.

    Seconda pagina - 19/05/2022

  • PlayStop

    Cult di mercoledì 18/05/2022

    il Festival di Cannes, l'intervista ad Arianna Bacheroni protagonista della serie “Bang Bang Baby“, il libro “Il custode del bosco”…

    Cult - 19/05/2022

  • PlayStop

    Cult di mercoledì 18/05/2022

    il Festival di Cannes, l'intervista ad Arianna Bacheroni protagonista della serie “Bang Bang Baby“, il libro “Il custode del bosco”…

    Cult - 19/05/2022

  • PlayStop

    Tutto scorre di mercoledì 18/05/2022

    Sguardi, opinioni, vite, dialoghi ai microfoni di Radio Popolare.

    Tutto scorre - 19/05/2022

  • PlayStop

    Tutto scorre di mercoledì 18/05/2022

    Sguardi, opinioni, vite, dialoghi ai microfoni di Radio Popolare.

    Tutto scorre - 19/05/2022

  • PlayStop

    Prisma di mercoledì 18/05/2022

    GUERRA IN UCRAINA, AGGIORNAMENTI E ANALISI Con Nico Piro, inviato speciale Rai, in Afghanistan, ora di ritorno dalla Russia, che…

    Prisma - 19/05/2022

  • PlayStop

    Il demone del tardi di mercoledì 18/05/2022

    a cura di Gianmarco Bachi

    Il demone del tardi - 19/05/2022

Adesso in diretta