Approfondimenti

L’appello dell’ONU per finanziare gli aiuti in Afghanistan

proteste Afghanistan

La guerra in Afghanistan potrà anche essere formalmente finita. Ma per gli afghani è forse appena cominciata. Secondo l’ONU, almeno 22 milioni di persone – più della metà della popolazione del paese – hanno urgente bisogno di assistenza. Intere famiglie rischiano di morire di fame e ora che l’inverno è cominciato, anche il freddo è un agente potenzialmente letale.

Da quando i talebani hanno preso il controllo del paese e gli Stati Uniti l’hanno lasciato, l’Afghanistan è velocemente imploso e tutto il fragile sistema costruito in questi anni è collassato. Da agosto, quando tutto il mondo parlava della tragedia afghana, ad oggi l’Afghanistan, oltre ad essere sprofondato in un buco sempre più nero, è anche stato abbandonato.

Da un giorno all’altro, gli aiuti umanitari dall’occidente si sono fermati. La politica portata avanti dai talebani è totalmente inadeguata alle gestione di un paese complicato e in difficoltà come l’Afghanistan e, inoltre, nel 2021 il paese ha sofferto della peggior siccità degli ultimi 30 anni. Un bambino su tre è malnutrito e nel paese gli ospedali funzionano ad una capacità ridotta. Già un mese dopo il ritiro delle truppe americane, solo il 17% degli ospedali e delle cliniche del paese erano attive e medici e infermieri – così come tutti i dipendenti statali – non ricevono lo stipendio da allora.

Secondo le proiezioni delle Nazioni Unite, a metà di questo anno, il 97% della popolazione vivrà sotto la soglia di povertà, fissata a 1 dollaro e 90 al giorno.
“È una misura di tamponamento”, ha detto il sottosegretario generale delle Nazioni Unite per gli affari umanitari e coordinatore degli aiuti di emergenza, Martin Griffiths presentando il lancio della raccolta fondi record di quasi 5 miliardi di dollari, il più grande mai lanciato per un singolo paese.

“È una misura di tamponamento ma è essenziale. Senza di essa, non ci sarà un futuro. È una cosa che dobbiamo fare”, ha continuato Griffiths. Secondo le Nazioni Unite, se non si agisce ora, di miliardi ne serviranno 10. Chi critica questa richiesta di finanziamento dice che i soldi finiranno ad ingrossare le tasche dei talebani, ma Griffiths ha assicurato che arriveranno direttamente nelle mani di medici e infermieri per permettere loro di continuare il loro lavoro.

È vero che il regime dei talebani ha riportato il paese indietro di 20 anni e privato uomini e soprattutto donne dei loro diritti, ma in questo momento, mantenere i finanziamenti congelati significa fare di una questione di vita o di morte una questione di principio. “Incombe una vera e propria catastrofe umanitaria”, ha continuato Griffiths, “Il mio messaggio è urgente: non chiudete la porta al popolo afgano”. Per loro, infatti, la guerra non è mai finita.

  • Autore articolo
    Martina Stefanoni
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di lun 17/01/22 delle 19:47

    Metroregione di lun 17/01/22 delle 19:47

    Rassegna Stampa - 18/01/2022

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    From Genesis to Revelation di mar 18/01/22

    From Genesis to Revelation di mar 18/01/22

    From Genesis To Revelation - 18/01/2022

  • PlayStop

    Jazz Anthology di lun 17/01/22

    Jazz Anthology di lun 17/01/22

    Jazz Anthology - 18/01/2022

  • PlayStop

    News Della Notte di lun 17/01/22

    News Della Notte di lun 17/01/22

    News della notte - 18/01/2022

  • PlayStop

    La pillola va giu di lun 17/01/22

    La pillola va giu di lun 17/01/22

    La Pillola va giù - 18/01/2022

  • PlayStop

    Il Suggeritore di lun 17/01/22

    Il Suggeritore di lun 17/01/22

    Il Suggeritore Night Live - 18/01/2022

  • PlayStop

    Quel che resta del giorno di lun 17/01/22

    Quel che resta del giorno di lun 17/01/22

    Quel che resta del giorno - 18/01/2022

  • PlayStop

    Esteri di lun 17/01/22

    1- Yemen. I ribelli Huti portano la guerra nel golfo. Colpito un sito energetico ad Abu Dahbi. Insieme ai sauditi,…

    Esteri - 18/01/2022

  • PlayStop

    Muoviti muoviti di lun 17/01/22

    Dove si dice che oggi NON è il Monday Blues, di tennisti che vincono grazie ai farmaci contro la dissenteria,…

    Muoviti muoviti - 18/01/2022

  • PlayStop

    The Game di lun 17/01/22

    //Inflazione annua al 3,9% a dicembre in Italia. A novembre era al 3,7%. I prezzi crescono spinti dai rincari dell’energia…

    The Game - 18/01/2022

  • PlayStop

    Feromoni e Vancouver

    Andrea Bellati racconta se gli umani sono sensibili ai feromoni, Erica Casati siccome è matta, si è trasferita a Vancouver…

    Di tutto un boh - 18/01/2022

  • PlayStop

    Considera l'armadillo lun 17/01/22

    Si parla con Annamaria Pisapia, presidente di CIWF Italia, degli allevamenti di Polpi in Spagna e della loro crudeltà, ma…

    Considera l’armadillo - 18/01/2022

  • PlayStop

    Jack di lun 17/01/22

    Jack di lun 17/01/22

    Jack - 18/01/2022

  • PlayStop

    Per un iscritto in più

    quando presentiamo in grande stile la prima corsa dell'Ippodromo Popolare, facciamo bieca pubblicità ai nostri canali di YouTube e ci…

    Poveri ma belli - 18/01/2022

  • PlayStop

    Seconda pagina di lun 17/01/22 delle 12:47

    Seconda pagina di lun 17/01/22 delle 12:47

    Seconda pagina - 18/01/2022

  • PlayStop

    Monterossi, la nuova serie tv tratta dai romanzi di Alessandro Robecchi

    Ai microfoni di Prisma Alessandro Robecchi parla di 'Monterossi', la serie tratta dai suoi romanzi, disponibile da oggi su Prime…

    Clip - 17/01/2022

  • PlayStop

    Cult di lun 17/01/22

    Cult di lun 17/01/22

    Cult - 18/01/2022

  • PlayStop

    494. Bauhaus al femminile, Anty Pansera

    494. BAUHAUS AL FEMMINILE - ANTY PANSERA – presentato da TIZIANA RICCI

    Note dell’autore - 17/01/2022

  • PlayStop

    Tutto scorre di lun 17/01/22

    Tutto scorre di lun 17/01/22

    Tutto scorre - 18/01/2022

  • PlayStop

    I Girasoli di sab 15/01/22

    - MOCDA, Museo d'Arte Contemporanea Digitale..-BOOMING – Contemporary Art Show - Fiera dell'arte contemporanea virtuale..-Criptoarte, NFT, Blockchain nella puntata di…

    I girasoli - 18/01/2022

  • PlayStop

    DOC di sab 15/01/22

    DOC 57 - COME DIVENTARE TIRANNI - Si può fare dell’ironia sull’ascesa al potere di un dittatore? Esiste un vademecum…

    DOC – Tratti da una storia vera - 18/01/2022

  • PlayStop

    Stay Human di sab 15/01/22

    Una chiacchierata con Stefano Senardi per parlare de "L'alba dentro l'imbrunire" (Rizzoli Lizard). il libro che ha curato con Francesco…

    Stay human - 18/01/2022

  • PlayStop

    Prisma di lun 17/01/22

    Quirinale, meno sette. Conversazioni con Filippo Ceccarelli editorialista di Repubblica. Covid, due anni dopo: gli errori fatti, chi paga, e…

    Prisma - 18/01/2022

Adesso in diretta