Approfondimenti

L’isola degli attori, in memoria di Volontè

Gian Maria Volontè aveva scelto l’isola di La Maddalena. Affascinato dai racconti di Franco Solinas ci arrivò negli anni ’70 e si fermò fino alla fine della sua vita, con una grande passione per la vela, che lo portava per mare e insegnarne le basi al Centro Velico di Caprera. Nel piccolo cimitero sopra il paese c’è la sua tomba, essenziale, sopra a uno dei due pezzi di granito rosa che compongono la lapide, c’è scritto “Le vent se leve il faut tenter de vivre“, una frase del poeta francese Paul Valery. Volontè, uno dei migliori attori italiani, non c’è più da ventidue anni e da tredici viene ricordato puntualmente a luglio, con il festival di cinema La Valigia dell’Attore.

Grazie alla tenacia della figlia Giovanna Gravina e di una squadra di amici e collaboratori, il premio Volontè è stato trasferito sull’isola, dove anche lei ha scelto di vivere e ha fondato l’Associazione Culturale Quasar, che organizza il festival e gestisce il cinema e l’arena estiva sull’isola.

In ogni edizione un film con Gian Maria Volontè e chi ha lavorato con lui a testimoniare la sua grandezza. Tra i premiati passati sul palco della Fortezza i Colmi: Toni Servillo, Luigi Lo Cascio, Valerio Mastandrea, Fabrizio Gifuni, Elio Germano, Jasmine Trinca e tra i tanti ospiti sono passati: Ennio Fantastichini, Massimo Ghini, Ettore Scola, Giuliano Montaldo, Mario Martone, Paolo Virzì, Sonia Bergamasco, Paolo Rossi, Carlo Cecchi, Valeria Golino, Isabella Ragonese, Pierfrancesco Favino.

Dal 2007 La Valigia dell’Attore fa parte del circuito le Isole del Cinema, ideato in Sardegna dal regista Gianfranco Cabiddu, suddiviso in quattro capitoli dedicato a differenti aspetti del cinema: Una notte in Italia (Isola di Tavolara), Pensieri e Parole (Isola dell’Asinara), Creuza de Mä ((Isola di S. Pietro – Carloforte) e La Valigia dell’Attore a La Maddalena.

La tredicesima edizione è dal 25 al 31 luglio, premierà Stefano Accorsi e avrà tra gli ospiti Alessandro Borghi e Roberta Mattei con le proiezioni di Suburra, Non essere cattivo e Veloce come il vento; Silvia Scola e Carolina Rosi, con la proiezione di Cronaca di una morte annunciata (1987) di Francesco Rosi con Gian Maria Volontè.

Ascolta l’intervista a Giovanna Gravina Volontè

Giovanna Gravina

PH Nanni Angeli
PH Nanni Angeli
  • Autore articolo
    Barbara Sorrentini
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di lunedì 04/07/2022

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 07/04/2022

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di lunedì 04/07/2022 delle 19:48

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione…

    Rassegna Stampa - 07/04/2022

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    News della notte di lunedì 04/07/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 07/04/2022

  • PlayStop

    La Portiera di lunedì 04/07/2022

    Dopo aver rivoltato la redazione della radio come un calzino durante le vacanze invernali, Cinzia Poli ritorna in portineria per…

    La Portiera - 07/04/2022

  • PlayStop

    La Portiera di lunedì 04/07/2022

    Dopo aver rivoltato la redazione della radio come un calzino durante le vacanze invernali, Cinzia Poli ritorna in portineria per…

    La Portiera - 07/04/2022

  • PlayStop

    Di tutto un boh di lunedì 04/07/2022

    Frenesia alimentare, quando gli animali si abbuffano. Desc con Zeina Ayache e Andrea Bellati

    Di tutto un boh - 07/04/2022

  • PlayStop

    Midnight Ramblers di lunedì 04/07/2022

    60 anni fa. La nostra storia inizia dalla data che ha ispirato questo documentario: 12 luglio 1962, quando i Rolling…

    Midnight Ramblers - 07/04/2022

  • PlayStop

    Poveri ma in ferie di lunedì 04/07/2022

    quando affrontiamo l'inizio della stagione estiva, elargiamo alcuni consigli sulle vacanze sostenibili e poi ci imbarchiamo in un volo (pindarico,…

    Poveri ma belli - 07/04/2022

  • PlayStop

    Odara Caetano Veloso #80 di lunedì 04/07/2022

    Odara in yoruba vuol dire bello, positivo, luminoso. Odara è una canzone di Caetano Veloso dell’album Bicho, del 1977. Caetano…

    Odara – Caetano Veloso #80 - 04/07/2022

  • PlayStop

    Cult di lunedì 04/07/2022

    Oggi inizia Cult Estate, il quotidiano culturale estivo di Radio Popolare in onda dalle 10.00 alle 11.30! Fra gli argomenti:…

    Cult - 07/04/2022

  • PlayStop

    Odara Caetano Veloso #80 di lunedì 04/07/2022

    Odara in yoruba vuol dire bello, positivo, luminoso. Odara è una canzone di Caetano Veloso dell’album Bicho, del 1977. Caetano…

    Odara – Caetano Veloso #80 - 07/04/2022

  • PlayStop

    Radiosveglia di lunedì 04/07/2022

    La Radiosveglia di oggi: rassegna stampa dei principali quotidiani, con le riflessioni sulla strage della Marmolada, l'apertura della fitta settimana…

    Radiosveglia - 07/04/2022

  • PlayStop

    Caffè nero bollente di lunedì 04/07/2022

    Ogni mattina dalle 6 alle 7 insieme a Florencia Di Stefano-Abichain sfogliamo i giornali, ascoltiamo bella musica e ci beviamo…

    Caffè Nero Bollente - 07/04/2022

  • PlayStop

    News della notte di domenica 03/07/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 07/03/2022

  • PlayStop

    La sacca del diavolo di domenica 03/07/2022

    “La sacca del diavolo. Settimanale radiodiffuso di musica, musica acustica, musica etnica, musica tradizionale popolare, di cultura popolare, dai paesi…

    La sacca del diavolo - 07/03/2022

  • PlayStop

    L'artista della settimana di domenica 03/07/2022

    Ogni settimana Radio Popolare sceglierà un o una musicista, un gruppo, un progetto musicale, a cui dare particolare spazio nelle…

    L’Artista della settimana - 07/03/2022

Adesso in diretta