Approfondimenti

La speciale riunion di The West Wing

West Wing Special to Benefit When We All Vote

Durante questi mesi di pandemia, con l’industria dello spettacolo statunitense interrotta o quasi, un piccolo sottogenere d’intrattenimento si è diffuso: le reunion via videoconferenza, ognuno da casa propria, di interi cast di serie tv amate e concluse da tempo. Quasi sempre il pretesto è la rilettura di un copione storico, per beneficenza, il tutto intervallato da momenti teneri, ricordi, risate. Il cast di The West Wing ha fatto qualcosa di simile sulla carta, ma differente nella sostanza: s’intitola A West Wing Special to Benefit When We All Vote, è stato registrato a inizio ottobre ed è disponibile dal 15 sulla piattaforma streaming americana HBO Max.

A West Wing Special to Benefit When We All Vote è la rimessa in scena integrale di un episodio della terza stagione e ha come obiettivo sostenere l’associazione no profit When We All Vote, co-fondata e presieduta da Michelle Obama, impegnata ad aiutare tutti gli aventi diritto a esercitare il proprio voto (e le immagini delle lunghe file ai seggi che già giungono da oltreoceano, dagli stati in cui si è già iniziato a votare, ricordano come in quella che si autoproclama da sempre “la più grande democrazia del mondo” votare non sia affatto semplice come dovrebbe).

Questo special di The West Wing, però, non è una semplice lettura via Zoom, ma una sorta di versione teatrale in presenza, dall’Orpheum Theater di Los Angeles, della sceneggiatura firmata, nel 2002, da Aaron Sorkin, il celebre autore, premio Oscar per lo script di The Social Network, di cui tra l’altro Netflix ha appena pubblicato l’ultimo film, Il processo ai Chicago 7; l’intero cast di The West Wing si è prestato all’evento, anche chi compariva solo in un ruolo minore, anche Rob Lowe, che aveva lasciato la serie dopo la quarta stagione: unica eccezione il compianto John Spencer, scomparso nel 2005, qui sostituito da Sterling K. Brown.

Il risultato è un’inedita versione intima e commovente, punteggiata dagli interventi della stessa Michelle Obama, Lin-Manuel Miranda, Samuel L. Jackson, come piccoli “spot” di promozione del voto. Per il pubblico italiano, The West Wing non è probabilmente la serie entrata nell’immaginario collettivo che è per gli spettatori a stelle e strisce, ma dal momento che, da qualche tempo, è interamente disponibile su Amazon Prime Video, vale la pena recuperarla: andata originariamente in onda dal 1999 al 2006, per sette stagioni da 22 episodi l’una, era prodotta dalla rete super generalista NBC e raccontava, in prima serata, il dietro le quinte di un’immaginaria Casa Bianca guidata da un altrettanto immaginario presidente democratico, Jed Bartlet, interpretato dal grande Martin Sheen.

Per le prime quattro stagioni ogni episodio era firmato dallo stesso Sorkin, scrittore dalla voce riconoscibilissima – oltre a The Social Network, sono suoi anche i film Codice d’onore, Il presidente – Una storia d’amore e L’arte di vincere e la serie The Newsroom –, in cui le parole corrono veloci, i dialoghi suonano come musica, elementi di commedia prelevati dalle screwball comedy della Hollywood classica si mescolano a momenti di grande retorica e commovente impegno civile. Proprio con The West Wing, insieme al regista Thomas Schlamme (che ha diretto anche la sopra citata reunion) e al produttore di E.R. John Wells, ha perfezionato la tecnica del walk & talk, quelle lunghe sequenze in cui i personaggi parlano e camminano, poi molto usate dalla tv per il loro dinamismo. E, soprattutto, ha portato al pubblico americano un’idea di political drama che non fosse solo cinismo e scandali, ma anche competenza, professionalità, idealismo, lavoro collettivo e la quotidiana fatica del compromesso con l’obiettivo del bene comune.

Una fantasia, secondo molti, certamente rosea: è vero che in The West Wing i “buoni” vincono quasi sempre, ma è il percorso che fanno per arrivarci, illuminato dalle complessità del vivere e del governare democratico, quello che alla serie interessa davvero, quello in cui si può trovare – anche nella realtà – l’entusiasmo necessario alla buona politica. Quella di cui abbiamo bisogno come l’aria. Ribadiamo il consiglio: recuperatela.

  • Autore articolo
    Alice Cucchetti
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di lunedì 16/05/2022 delle 19:47

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione…

    Rassegna Stampa - 17/05/2022

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Rassegna stampa internazionale di martedì 17/05/2022

    Notizie, opinioni, punti di vista tratti da un'ampia gamma di fonti - stampa cartacea, social media, Rete, radio e televisioni…

    Rassegna stampa internazionale - 17/05/2022

  • PlayStop

    Rassegna stampa internazionale di martedì 17/05/2022

    Notizie, opinioni, punti di vista tratti da un'ampia gamma di fonti - stampa cartacea, social media, Rete, radio e televisioni…

    Esteri – La rassegna stampa dei giornali internazionali - 17/05/2022

  • PlayStop

    Caffè nero bollente di martedì 17/05/2022

    Ogni mattina dalle 6 alle 7 insieme a Florencia Di Stefano-Abichain sfogliamo i giornali, ascoltiamo bella musica e ci beviamo…

    Caffè Nero Bollente - 17/05/2022

  • PlayStop

    From Genesis To Revelation di martedì 17/05/2022

    From Genesis to Revelation è una trasmissione dedicata al rock-progressive: sebbene sporadicamente attiva già da molti anni, a partire dall’estate…

    From Genesis To Revelation - 17/05/2022

  • PlayStop

    News della notte di lunedì 16/05/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 17/05/2022

  • PlayStop

    Esteri di lunedì 16/05/2022

    1- Guerra in Ucraina. Dopo la Finlandia anche la Svezia chiederà di fare parte della Nato. Putin afferma che la…

    Esteri - 16/05/2022

  • PlayStop

    Gli speciali di lunedì 16/05/2022

    I reportage e le inchieste di Radio Popolare Il lavoro degli inviati, corrispondenti e redattori di Radio Popolare e Popolare…

    Gli speciali - 17/05/2022

  • PlayStop

    Gli speciali di lunedì 16/05/2022

    I reportage e le inchieste di Radio Popolare Il lavoro degli inviati, corrispondenti e redattori di Radio Popolare e Popolare…

    Gli speciali - 17/05/2022

  • PlayStop

    The Game di lunedì 16/05/2022

    1) L’Europa rallenta la sua crescita, la Commissione rivede al ribasso tutte le sue previsioni economiche. Per il 2022 un…

    The Game - 17/05/2022

  • PlayStop

    Muoviti Muoviti di lunedì 16/05/2022

    Dove si scopre che una signora a Mandello del Lario ha trovato una bomba a mano sgomberando il box e…

    Muoviti muoviti - 17/05/2022

  • PlayStop

    Di tutto un boh di lunedì 16/05/2022

    l’Italia è una repubblica fondata sul sentito dire. Tra cliché e cose spiegate male, è un attimo perdersi un pezzo…

    Di tutto un boh - 17/05/2022

  • PlayStop

    Considera l’armadillo di lunedì 16/05/2022

    Si parla con Tommaso Lisa del suo ultimo libro Insetti delle tenebre, coleotteri troglobi e specie relitte, Exorma edizioni, ma…

    Considera l’armadillo - 17/05/2022

  • PlayStop

    Jack di lunedì 16/05/2022

    Lo spinotto musicale di Radio Popolare si prende cura del vostro primo pomeriggio e della vostra passione per la musica,…

    Jack - 17/05/2022

  • PlayStop

    Bidoni raccogli acqua

    quando ci ergiamo a campioni del risparmio energetico, elargiamo biglietti capibara, disquisiamo di biciclette e infine impariamo la lezione orwelliana…

    Poveri ma belli - 17/05/2022

  • PlayStop

    Il porto di Genova. O della multinazionale MSC?

    Sempre più mega-container e sempre più immense navi crociera. Genova sembra ormai destinata a una vera e propria invasione dal…

    Omissis - 16/05/2022

  • PlayStop

    Zoja Svetova, Gli innocenti saranno colpevoli. Appunti di un'idealista. La giustizia ingiusta nella Russia di Putin

    ZOYA SVETOVA - GLI INNOCENTI SARANNO COLPEVOLI. APPUNTI DI UN'IDEALISTA. LA GIUSTIZIA INGIUSTA NELLA RUSSIA DI PUTIN – presentato da…

    Note dell’autore - 17/05/2022

  • PlayStop

    Seconda pagina di lunedì 16/05/2022 delle 12:47

    Fascia informativa e di approfondimento che segue il Giornale Radio, tra attualità, cultura e società.

    Seconda pagina - 17/05/2022

  • PlayStop

    Seconda pagina di lunedì 16/05/2022 delle 12:47

    Fascia informativa e di approfondimento che segue il Giornale Radio, tra attualità, cultura e società.

    Seconda pagina - 17/05/2022

  • PlayStop

    Cult di lunedì 16/05/2022

    Dario Leone sullo spettacolo “Bum ha i piedi bruciati” al Teatro Franco Parenti, dedicato a Giovanni Falcone, la mostra su…

    Cult - 17/05/2022

  • PlayStop

    Tutto scorre di lunedì 16/05/2022

    Sguardi, opinioni, vite, dialoghi ai microfoni di Radio Popolare.

    Tutto scorre - 17/05/2022

Adesso in diretta