Approfondimenti

La lista dei ministri. Un governo fotocopia

Un governo fotocopia. L’esecutivo guidato da Paolo Gentiloni è in sostanziale continuità con quello di Matteo Renzi. Poche le novità, molte le conferme. Maria Elena Boschi e Luca Lotti, i due fedelissimi del segretario Pd, rimangono a Palazzo Chigi. Lei sarà sottosegretario alla presidenza del consiglio; lui, invece, diventa ministro delle sport.

Un’altra novità è la creazione del ministero per il mezzogiorno che sarà guidato da  Claudio De Vincenti e l’entrata al governo di Anna Finocchiaro come ministro per i rapporti del parlamento. Angelino Alfano va agli Esteri, mentre Marco Minniti prende il suo posto al Viminale. Tra i ministri pesanti, solo quello dell’istruzione cambia guida: Valeria Fedeli entra al posto di Stefania Giannini. Rimane al suo posto, a sorpresa, Giuliano Poletti, padre del Job Acts e Beatrice Lorenzin, al centro di numerose polemiche per le sue iniziative alla Sanità. Nella composizione, il governo Gentiloni è una rivendicazione delle politiche e del lavoro fatto dall’esecutivo guidato da Matteo Renzi; le variazioni di rotta non sembrano sensibili.

Per ora, dall’esecutivo rimane fuori Ala di Denis Verdini, il quale ha minacciato di non votare la fiducia. Vediamo se manterrà la promessa o se ci saranno novità nella lista dei sottosegretari.

 

Anna Finocchiaro, ministro per i Rapporti con il Parlamento

Marianna Madia, ministro della Semplificazione e Pubblica amministrazione

Enrico Costa, ministro degli Affari regionali

Claudio Devincenti, ministro della Coesione Territoriale e Mezzogiorno

Luca Lotti, ministro dello Sport

Angelino Alfano, ministro degli Esteri

Marco Minniti, ministro dell’Interno

Andrea Orlando,ministro della Giustizia

Roberta Pinotti, ministro della Difesa

Piercarlo Padoan,ministro dell’Economia

Carlo Calenda, ministro dello Sviluppo economico

Maurizio Martina, ministro delle Politiche agricole

Gianluca Galletti, ministro dell’Ambiente

Graziano Delrio, ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture

Giuliano Poletti, ministro del Lavoro

Valeria Fedeli, ministro dell’Istruzione

Dario Franceschini, ministro dei Beni culturali

Beatrice Lorenzin, ministro della Salute

Maria Elena Boschi, sottosergetario di Stato alla presidenza del Consiglio

  • Autore articolo
    Redazione
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di giovedì 30/06/2022

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 30/06/2022

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di giovedì 30/06/2022 delle 19:47

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione…

    Rassegna Stampa - 30/06/2022

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Esteri di giovedì 30/06/2022

    Il giro del mondo in 24 ore. Ideato da Chawki Senouci Data di nascita: 6 ottobre 2003 (magazine domenicale di…

    Esteri - 30/06/2022

  • PlayStop

    The Game di giovedì 30/06/2022

    Soldi, lavoro, avidità, disoccupazioni: il grande gioco dell’economia smontato ogni giorno da Raffaele Liguori.

    The Game - 30/06/2022

  • PlayStop

    Avenida Brasil di sabato 25/06/2022

    Speciale AGENDA BRASIL - Festival Internazionale di Cinema Brasiliano 2022 alla sua nona edizione milanese dal 6 all'8 luglio. Ospiti…

    Avenida Brasil - 25/06/2022

  • PlayStop

    Muoviti Muoviti di giovedì 30/06/2022

    Quando le prime luci della sera… no, non è l’incipit di un romanzo. E’ l’orario in cui va in onda…

    Muoviti muoviti - 30/06/2022

  • PlayStop

    Di tutto un boh di giovedì 30/06/2022

    l’Italia è una repubblica fondata sul sentito dire. Tra cliché e cose spiegate male, è un attimo perdersi un pezzo…

    Di tutto un boh - 30/06/2022

  • PlayStop

    Considera l’armadillo di giovedì 30/06/2022

    Noi e altri animali È la trasmissione che da settembre del 2014 si interroga su i mille intrecci di una…

    Considera l’armadillo - 30/06/2022

  • PlayStop

    Snippet di sabato 25/06/2022

    Un viaggio musicale, a cura di missinred, attraverso remix, campioni, sample, cover, edit, mash up. Sabato dalle 22:45 alle 23.45…

    Snippet - 25/06/2022

  • PlayStop

    Jack di giovedì 30/06/2022

    Lo spinotto musicale di Radio Popolare si prende cura del vostro primo pomeriggio e della vostra passione per la musica,…

    Jack - 30/06/2022

  • PlayStop

    Jazz Ahead di mercoledì 29/06/2022

    Jazz Ahead 179 - Playlist: 1. Earthlings, Anteloper, Pink Dolphins, International Anthem, 2022 2. Delfin Rosado, Anteloper, Pink Dolphins, International…

    Jazz Ahead - 29/06/2022

  • PlayStop

    Raul Montanari, Il Cristo zen

    RAUL MONTANARI – IL CRISTO ZEN – presentato da SANDRO GILIOLI

    Note dell’autore - 30/06/2022

  • PlayStop

    Frigoriferi in bolla

    quando gli ascoltatori danno prova di grande sapienza domestica, salutiamo Gilberto Dindini della Cedola e continuiamo a tenere una sciarpa…

    Poveri ma belli - 30/06/2022

  • PlayStop

    Seconda pagina di giovedì 30/06/2022 delle 12:50

    Fascia informativa e di approfondimento che segue il Giornale Radio, tra attualità, cultura e società.

    Seconda pagina - 30/06/2022

  • PlayStop

    Cult di giovedì 30/06/2022

    A Bari “Lungomare di libri” in collaborazione col Salone del Libro di Torino, “Timpani”il laboratorio di ascolto musicale di “Welcome…

    Cult - 30/06/2022

  • PlayStop

    Tutto scorre di giovedì 30/06/2022

    Sguardi, opinioni, vite, dialoghi ai microfoni di Radio Popolare.

    Tutto scorre - 30/06/2022

  • PlayStop

    Prisma di giovedì 30/06/2022

    IL VERTICE NATO SACRIFICA I CURDI. Orietta Moscatelli analista della rivista di geopolitica Limes, Eddi Marcucci attivista e combattente con…

    Prisma - 30/06/2022

  • PlayStop

    La NATO abbandona gli alleati curdi nelle mani di Erdogan

    La data del 29 giugno 2022 ha come filo conduttore l’ISIS, perché a Parigi è arrivata la sentenza del processo…

    Clip - 30/06/2022

  • PlayStop

    La NATO abbandona gli alleati curdi nelle mani di Erdogan

    La data del 29 giugno 2022 ha come filo conduttore l’ISIS, perché a Parigi è arrivata la sentenza del processo…

    Clip - 30/06/2022

  • PlayStop

    Il demone del tardi di giovedì 30/06/2022

    a cura di Gianmarco Bachi

    Il demone del tardi - 30/06/2022

  • PlayStop

    Seconda pagina di giovedì 30/06/2022 delle 7:47

    Fascia informativa e di approfondimento che segue il Giornale Radio, tra attualità, cultura e società.

    Seconda pagina - 30/06/2022

Adesso in diretta