Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

  • PlayStop

    GR di sab 25/01 delle ore 10:30

    GR di sab 25/01 delle ore 10:30

    Giornale Radio - 25/01/2020

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di sab 25/01

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 25/01/2020

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di ven 24/01 delle 19:48

    Metroregione di ven 24/01 delle 19:48

    Rassegna Stampa - 25/01/2020

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Itaca di sab 25/01 (seconda parte)

    Itaca di sab 25/01 (seconda parte)

    Itaca - 25/01/2020

  • PlayStop

    Itaca di sab 25/01 (prima parte)

    Itaca di sab 25/01 (prima parte)

    Itaca - 25/01/2020

  • PlayStop

    Itaca di sab 25/01

    Itaca di sab 25/01

    Itaca - 25/01/2020

  • PlayStop

    Itaca Rassegna di sab 25/01

    Itaca Rassegna di sab 25/01

    Itaca – Rassegna Stampa - 25/01/2020

  • PlayStop

    Mash-Up di ven 24/01

    Mash-Up di ven 24/01

    Mash-Up - 25/01/2020

  • PlayStop

    Doppia Acca di ven 24/01

    Doppia Acca di ven 24/01

    Doppia Acca - 25/01/2020

  • PlayStop

    Musiche dal mondo di ven 24/01

    Musiche dal mondo di ven 24/01

    Musiche dal mondo - 25/01/2020

  • PlayStop

    C'e' di buono del ven 24/01

    C'e' di buono del ven 24/01

    C’è di buono - 25/01/2020

  • PlayStop

    Ora di punta di ven 24/01 (seconda parte)

    Ora di punta di ven 24/01 (seconda parte)

    Ora di punta – I fatti del giorno - 25/01/2020

  • PlayStop

    Ora di punta di ven 24/01 (prima parte)

    Ora di punta di ven 24/01 (prima parte)

    Ora di punta – I fatti del giorno - 25/01/2020

  • PlayStop

    Esteri di ven 24/01

    1- Bruxelles ha firmato l’accordo sulla Brexit. A mezzanotte del 31 gennaio sarà divorzio dalla Gran Bretagna. Seguirà una fase…

    Esteri - 25/01/2020

  • PlayStop

    Arrivano i vostri di ven 24/01 (prima parte)

    Arrivano i vostri di ven 24/01 (prima parte)

    Arrivano i vostri - 25/01/2020

  • PlayStop

    Arrivano i vostri di ven 24/01 (seconda parte)

    Arrivano i vostri di ven 24/01 (seconda parte)

    Arrivano i vostri - 25/01/2020

  • PlayStop

    Due di due di ven 24/01 (prima parte)

    Due di due di ven 24/01 (prima parte)

    Due di Due - 25/01/2020

  • PlayStop

    Due di due di ven 24/01 (seconda parte)

    Due di due di ven 24/01 (seconda parte)

    Due di Due - 25/01/2020

  • PlayStop

    Jack di ven 24/01 (prima parte)

    Jack di ven 24/01 (prima parte)

    Jack - 25/01/2020

  • PlayStop

    Jack di ven 24/01 (seconda parte)

    Jack di ven 24/01 (seconda parte)

    Jack - 25/01/2020

  • PlayStop

    Radio Grenouille: L'arte è una follia mentale

    E’ venuto a trovarci in redazione Mario Bompart, uno dei responsabili del workshop Radio La, che va in onda su…

    Psicoradio - 25/01/2020

  • PlayStop

    Lezioni di antimafia: Linarello

    Secondo incontro del nuovo ciclo di “Lezioni di antimafia” ideato dalla Scuola di Formazione “Antonino Caponnetto” e coordinato da Raffaele…

    Memos - 25/01/2020

  • PlayStop

    Considera l'armadillo ven 24/01

    Considera l'armadillo ven 24/01

    Considera l’armadillo - 25/01/2020

Adesso in diretta

Approfondimenti

Grecia, caos nella gestione dei migranti

“Ci vogliono più di 24 ore”. Con queste parole il portavoce del coordinatore del governo greco per le politiche migratorie Giorgos Kyritsis ha nei fatti bloccato la partenza del piano Ue-Turchia per la gestione dei migranti. Il piano prevede che entro il 20 marzo comincino i rimpatri verso la Turchia di tutti i migranti irregolari, anche quando richiedenti asilo, arrivati in Grecia.

Il premier ellenico Alexis Tsipras aveva annunciato che le operazioni sarebbero cominciate domenica 20 marzo. Impossibile però: le dotazioni di cui dispone le forze dell’ordine elleniche non sono sufficienti a svolgere le operazioni di rimpatrio. In più ci sono da gestire i 47.500 profughi già bloccati all’interno del Paese.

Dal 19 marzo i centri di accoglienza delle isole greche più esposte alla rotta migratoria (Lesbo, Chios, Kos, Samos e Leros) sono stati svuotati per permettere che iniziassero le prime operazioni di rimpatrio dal momento in cui fosse entrato in vigore l’accordo. Ma, appunto, mancano gli uomini. Per chi è stato spostato in strutture della terraferma, le operazioni non cominceranno prima del 4 aprile.

In soccorso della Grecia, Francia e Germania hanno già spedito in Grecia 600 poliziotti ed esperti di politiche migratorie. La Commissione europea ha dichiarato che nel complesso l’operazione muoverà in totale 4 mila uomini, di cui 1.500 saranno poliziotti da tutta Europa.

In questi giorni sono frequenti gli sbarchi in Grecia: solo nell’ultima notte le autorità elleniche hanno segnalato 875 arrivi. Dall’inizio dell’anno, secondo le stime dell’Onu, sono arrivate almeno 144 mila persone, di cui la maggioranza siriani, iracheni e afghani. Il 60 per cento di loro è composto da donne e bambini. Più della metà attracca a Lesbo, l’isola più vicina alla Turchia.

  • Autore articolo
    Redazione
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni