Approfondimenti

Kurt Masur, musica e testimonianza

E’ morto a 88 anni il direttore d’orchestra tedesco Kurt Masur.

Matthew VanBesien, presidente della New York Philarmonic, orchestra che Masur ha diretto dal 1991 al 2002, ha detto: “La direzione di Masur per 11 anni, una delle più lunghe nella storia della Philarmonic, ha fissato uno standard e ha lasciato un’eredità, che sopravvive sino a oggi”.

Masur era nato l’8 luglio 1927 a Brieg, allora Germania – oggi Brzeg, Polonia – e aveva servito nella Wehrmacht durante la seconda guerra mondiale.

Gran parte della sua carriera musicale si svolse nella Germania dell’Est, soprattutto come direttore, per 26 anni, della Gewandhaus Orchestra di Lipsia. Per anni non mise in discussione e si mantenne fedele al regime comunista. Il suo atteggiamento cambiò con l’avvicinarsi della caduta del Muro – l’occasione della prima espressione di dissenso nei confronti del regime fu l’arresto di un musicista di strada.

Masur svolse un ruolo particolarmente importante al momento della riunificazione delle due Germanie. Insieme a cinque altre figure importanti della scena politica e culturale della Germania orientale, firmò un appello alla calma e al dialogo. “Il sangue, altrimenti, si sarebbe sparso, i giovani erano pronti a morire”, disse in seguito Masur, che diresse poi, per celebrare l’unificazione, una Nona Sinfonia di Beethoven.

Come uomo e artista, Kurt Masur è stato testimone di un altro evento importante della storia degli ultimi decenni: l’11 settembre. Era infatti direttore della New York Philarmonic quando gli attacchi terroristici si abbatterono sul suolo americano. In quell’occasione, per ricordare le vittime, Masur tenne un altro celebre concerto, dirigendo la Filarmonica di New York in Ein Deutsches Requiem di Johannes Brahms. Gli elementi dell’orchestra, in quei giorni, diedero concerti da camera nell’area di Ground Zero.

Oltre alle orchestre di Lipsia e New York, Masur ha spesso diretto l’Orchestre National de France e la London Philarmonic. Dopo il suo addio alla direzione stabile della Filarmoncia di New York, gli è stato riconosciuto il titolo di “director emeritus”: l’unico direttore che l’abbia avuto, prima di lui, è stato Leonard Bernstein.

Negli ultimi anni Kurt Masur si è dedicato soprattutto all’insegnamento. “Il ruolo del direttore è cambiato – ha detto di recente – perché le orchestre oggi hanno più potere. Un tempo il direttore era una sorta di dittatore. Non è più così. Oggi il tema è quello della collaborazione che deve esistere tra direttore e orchestra, in modo che l’orchestra segua a intuito il direttore”.

Masur è morto a Greenwich, Connecticut, dove si era ritirato. Gli sopravvive la terza moglie, Tomoko, cinque figli e nove nipoti.

 

[youtube id=”vduglqKm_Mk”]

  • Autore articolo
    Redazione
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di mar 26/01/21

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 27/01/2021

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di mar 26/01/21 delle 19:48

    Metroregione di mar 26/01/21 delle 19:48

    Rassegna Stampa - 27/01/2021

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Stile Libero di mer 27/01/21

    Stile Libero di mer 27/01/21

    Stile Libero - 27/01/2021

  • PlayStop

    Music Revolution di mar 26/01/21

    Music Revolution di mar 26/01/21

    Music Revolution - 27/01/2021

  • PlayStop

    A casa con voi di mar 26/01/21

    A casa con voi di mar 26/01/21

    A casa con voi - 27/01/2021

  • PlayStop

    Ora di punta di mar 26/01/21

    Ora di punta di mar 26/01/21

    Ora di punta – I fatti del giorno - 27/01/2021

  • PlayStop

    Esteri di mar 26/01/21

    1-Effetto Joe Biden. Negli Stati Uniti la casa bianca annuncia una serie di decreti contro la discriminazione della popolazione afroamericana.…

    Esteri - 27/01/2021

  • PlayStop

    Sunday Blues di mar 26/01/21

    Sunday Blues di mar 26/01/21

    Sunday Blues - 27/01/2021

  • PlayStop

    Considera l'armadillo mar 26/01/21

    Considera l'armadillo mar 26/01/21

    Considera l’armadillo - 27/01/2021

  • PlayStop

    Jack di mar 26/01/21

    Jack di mar 26/01/21

    Jack - 27/01/2021

  • PlayStop

    Stay Human di mar 26/01/21

    Stay Human di mar 26/01/21

    Stay human - 27/01/2021

  • PlayStop

    Favole al microfono di dom 24/01/21

    Antica leggenda Mohawk trascritta dal nostro ascoltatore Giorgio e letta da Marco Sambinello

    Favole al microfono - 27/01/2021

  • PlayStop

    Cult di mar 26/01/21

    ira rubini, cult, himmelweg, roberto abbati, teatro due parma, elfo puccini milano, juan mayorga, lydia cevedalli, note per la shoa,…

    Cult - 27/01/2021

  • PlayStop

    A come America del mar 26/01/21

    A come America del mar 26/01/21

    A come America - 27/01/2021

  • PlayStop

    Prisma di mar 26/01/21

    Prisma di mar 26/01/21

    Prisma - 27/01/2021

  • PlayStop

    Rassegna stampa internazionale di mar 26/01/21

    Rassegna stampa internazionale di mar 26/01/21

    Rassegna stampa internazionale - 27/01/2021

  • PlayStop

    Il demone del tardi - copertina di mar 26/01/21

    Il demone del tardi - copertina di mar 26/01/21

    Il demone del tardi - 27/01/2021

  • PlayStop

    Fino alle otto di mar 26/01/21

    Fino alle otto di mar 26/01/21

    Fino alle otto - 27/01/2021

  • PlayStop

    Indie-Re di mar 26/01/21

    ..In questa puntata di Indie Re, Cecilia Paesante ha intervistato due artisti indipendenti italiani da far conoscere agli ascoltatori delle…

    Radio Muse Indie-re - 27/01/2021

Adesso in diretta